Events at USI Università della Svizzera italiana

Arte e cervello: le basi della neuroestetica

Conferenza pubblica con Ludovica Lumer e Marco Franciolli
Lunedì 18 febbraio 2013
Ore 20:30
Biblioteca del Liceo Cantonale Lugano 2, Savosa

Organizzata da L'ideatorio dell'USI con la collaborazione del Liceo Cantonale Lugano 2 nell'ambito del progetto nazionale Brain2Brain, la conferenza rientra nel ciclo Mente e cervello.

Come facciamo a percepire e creare l’arte? Perché, se abbiamo un cervello con strutture precise e limiti percettivi, l’arte e il concetto di "bello" continuano a cambiare? Come si inserisce il lavoro dell’artista e dell’osservatore dentro questa dinamica. Esiste un bello oggettivo? Rothcko nei suoi scritti diceva: “il mio dipinto senza l’occhio di chi guarda non esiste”. Le conoscenze nell’ambito delle neuroscienze ci fanno oggi dire che “il mio dipinto senza il cervello di chi guarda e senza il cervello di chi dipinge non esiste”. Quali legami esistono tra colore, forma, emozioni e bellezza? L'opera d'arte e il processo creativo diventano quindi per lo scienziato il racconto esplicito e diretto del funzionamento del nostro cervello, una visione completamente nuova dell’arte che alimenta un acceso dibattito sui rapporti fra arte e scienza.

Ludovica Lumer lavora dal 1997 al Department of Anatomy and Developmental Biology (Univerity College London) con Semir Zeki (dove ha intrapreso le prime ricerche nel campo della neuroestetica, studiando la relazione tra la percezione visiva e la rappresentazione artistica) e insegna alla Facoltà di psicologia dell’Università degli Studi Milano-Bicocca. Con Zeki ha pubblicato, presso Laterza, La bella e la Bestia. Arte e neuroscienze (Roma-Bari 2011).

Marco Franciolli è direttore-conservatore del Museo Cantonale d’Arte dal 2000 e dal 2011 ha assunto anche la direzione del Museo d’Arte di Lugano. Dal 1989 cura mostre e pubblicazioni prevalentemente dedicate all’arte moderna e contemporanea, alla fotografia e all’arte video. Dal 1998 è Presidente della Società Ticinese di belle Arti; membro del Consiglio direttivo della Fondazione Pro Helvetia, è attivo in numerose commissioni e fondazioni cantonali e nazionali.

Per saperne di più sul ciclo Mente e cervello.