Nasce all'USI l'Osservatorio europeo di giornalismo

2004-03-23T00:00:00+01:00

L'Osservatorio europeo di giornalismo (EJO) è un nuovo istituto di ricerca dell’USI che si propone di identificare, analizzare e divulgare le tendenze più significative nel mondo dei media paragonando diverse culture giornalistiche in Europa e negli Stati Uniti. L'Osservatorio vuole contribuire alla discussione sull’evoluzione del giornalismo, replicando in un contesto europeo l'esperienza degli Stati Uniti, dove sono stati creati centri di ricerca che seguono l'evoluzione dei media grazie al contributo di professionisti del ramo e di specialisti del mondo accademico. L’Osservatorio si propone così di creare un ponte tra la realtà dell'editoria e quella universitaria.

Ideato da Marcello Foa e Stephan Russ-Mohl, l’Osservatorio, intende pubblicare analisi proprie e di altre istituzioni sui trend e l’evoluzione dei media e divulgare i risultati di ricerca più interessanti attraverso il suo sito e pubblicazioni tradizionali. Le sue attività si concentrano in particolare su due ambiti:

  • quello dell’editoria con studi sulle tendenze di mercato, sui nuovi prodotti editoriali, sull’evoluzione della stampa tradizionale e on line, ecc.
  • quello del giornalismo, con analisi sull’indipendenza dei media, sul management redazionale, sui rapporti fra giornalismo e il potere politico, sulle relazioni pubbliche e i rapporti con il lettore, sulle politiche di marketing, sugli aspetti etici, ecc.

L'Osservatorio si rivolge principalmente agli operatori e agli studiosi del settore con attenzione particolare all’approfondimento di problemi di attualità e allo scambio di conoscenze fra il mondo accademico e quello giornalistico attraverso:

  • pubblicazioni sul sito www.ejo.ch in tre lingue (italiano, tedesco, inglese) per facilitare lo scambio di idee e opinioni e per abbattere le barriere linguistiche.
  • Collaborazioni a giornali, radio, televisioni e alti siti internet, inizialmente in Italia, Germania e Svizzera.
  • seminari e conferenze.

Il responsabile dell'Osservatorio è Stephan Russ-Mohl, ordinario di giornalismo e gestione dei media alla facoltà di Scienze della comunicazione, in collaborazione con Marcello Foa, giornalista e caporedattore esteri de Il Giornale, che è anche l'autore del primo progetto di ricerca dell'Osservatorio sul tema: “Informazione o manipolazione? Il ruolo degli esperti di comunicazione nei governi”. Partendo dalle recenti polemiche in Gran Bretagna e negli Usa sulla guerra in Irak, lo studio analizza la funzione ambigua dei cosiddetti «spin doctor», gli specialisti di pubbliche relazioni al servizio dei politici.

L'Osservatorio è un centro di ricerca non profit dell'USI, sostenuto dalla Fondazione per il Corriere del Ticino.

Informazioni e contatti:

USI, European Journalism Observatory EJO
V. G. Buffi 13
6904 Lugano
tel. 091 912 46 78
fax 091 912 47 69

e-mail: ejo.com@usi.ch
sito web: www.ejo.ch

Prof. Dr. Stephan Russ-Mohl , responsabile EJO, stephan.russ-mohl@usi.ch
Dr. Marcello Foa, caporedattore Il Giornale, marcello.foa@usi.ch
Cristina Elia, lic. com., dottoranda, cristina.elia@usi.ch
Martin Hitz, lic. phil I, libero giornalista (NZZ, NZZ am Sonntag), martin.hitz@usi.ch

Events
05
December
2021
05.
12.
2021
07
December
2021
07.
12.
2021