Ricerca europea: brillante risultato per la facoltà di informatica e l'istituto ALaRI

29 July 2005

La Commissione europea ha deciso di finanziare quattro progetti scientifici presentati dalla Facoltà di scienze informatiche e dall’Istituto AlaRI (Advanced Learning and Research Institute) dell’Università della Svizzera italiana (USI). I progetti fanno parte del “Sesto programma quadro di ricerca e sviluppo dell’Unione europea” (6° PQ) e permetteranno di sviluppare tecnologie e servizi d'avanguardia in importanti settori dell’informatica in collaborazione con numerosi altri centri di ricerca europei. I progetti hanno superato una rigorosa procedura di valutazione: la Commissione europea, assistita da un gruppo di esperti indipendenti, ha dapprima elaborato una graduatoria basata sui meriti scientifici e il comitato per le “Tecnologie della Società dell’Informazione” ha poi selezionato un numero ristretto di progetti.

In luglio sono stati comunicati i risultati del concorso del programma IST (Information Society Technology) nell’ambito del 6° Programma quadro dell’Unione Europea. Fra i progetti selezionati per i loro meriti scientifici e tecnologici ne figurano quattro inoltrati dai professori Mehdi Jazayeri, Alexander Wolf e Maria Giovanna Sami della Facoltà di scienze informatiche e dell’Istituto AlaRI dell’Università della Svizzera italiana.

Il contributo del professor Mehdi Jazayeri, decano della Facoltà di scienze informatiche, si iscrive nell’ambito del progetto denominato NEPOMUK (Networked Environment for Personalized Ontology-based Management of Unified Knowledge) al quale collaborano 15 istituzioni di sei Paesi europei. L’obiettivo del professor Jazayeri è di sviluppare una piattaforma tecnologica e metodologica (The Social Semantic Desktop) che permetta di mettere in rete con strumenti efficaci e sicuri università, industrie e gli utenti delle “open source software” e favorire lo scambio e la creazione di conoscenze.

Il contributo del professor Alexander Wolf, professore ordinario di informatica, si iscrive nell’ambito del progetto PLASTIC (Providing Lightweight and Adaptable Service Technology for pervasive Information and Communication) pure in collaborazione con altri centri di ricerca europei. L’obiettivo del professor Wolf è lo sviluppo di tecnologie per assicurare il comune funzionamento di strumenti di comunicazione mobile per utilizzare, su diverse reti e piattaforme informatiche, servizi basati sulle nuove tecnologie, come il voto elettronico, l’eLearning, l’eHealth e l’eBusiness.

La professoressa Maria Giovanna Sami, direttrice dell’Istituto ALaRI, ha ottenuto finanziamenti nell’ambito di due progetti, COOPER centrato sulla creazione di infrastrutture per l’insegnamento a distanza in grado di connettere gruppi di studenti e insegnanti dislocati in regioni diverse, e ÆTHER dedicato allo sviluppo di tecniche di messa in rete di elementi informatici capaci di autoapprendimento, mantenendo un alto grado di sicurezza. Quest’ultimo progetto è stato selezionato nell’ambito di una categoria particolare, aperta alle tecnologie emergenti, che costituisce un laboratorio di idee e di linee di ricerca di alta innovazione per lo sviluppo economico e sociale della società dell’informazione.

I Programmi Quadro dell’UE sono lo strumento principale per il finanziamento della ricerca scientifica e dello sviluppo tecnologico in Europa, attraverso la messa a concorso di progetti ambiziosi in settori scientifici ritenuti strategici.

Il numero di progetti europei approvati nella Svizzera italiana è in costante aumento grazie alla crescita del polo accademico, che comprende USI e SUPSI, e alla presenza di centri di ricerca di fama internazionale come l’Istituto di ricerca in biomedicina a Bellinzona. La creazione della facoltà di Scienze informatiche e le competenze sviluppate dall’Istituto ALaRI hanno contribuito in modo rilevante alla presenza europea dell’USI che oggi partecipa a ben 11 progetti dell’UE.

Informazioni:

Progetto NEPOMUK
Prof. Mehdi Jazayeri, decano Facoltà di scienze informatiche, USI, tel. + 41 58 666 4656
mehdi.jazayeri@usi.ch

Progetto PLASTIC
Prof. Alexander Wolf Facoltà di scienze informatiche, USI, tel. + 41 58 666 4657
alexander.wolf@usi.ch

Progetti AETHER E COOPER
Prof.Maria Giovanna Sami - Istituto ALaRI, USI, tel. + 41 58 666 4706
sami@elet.polimi.it