Film Summer School Locarno 31.7-6.08.2005

28 July 2005

Film Summer School Locarno 31.7.-6.8.2005 VI.
Film Summer School
“L’occhio, la mano, la macchina. Rappresentazione
del lavoro nel cinema documentario”

Domenica
31 luglio 2005,
alle ore 14.00, presso il cinema l’Altra Sala (Via F. Chiesa, Liceo Cantonale di Locarno), prenderanno
il via i lavori della sesta edizione della Film Summer School, corso universitario
estivo sull’analisi teorica e produttiva del cinema documentario organizzato dall’Università della Svizzera
italiana (USI) e dal Festival internazionale del film Locarno. Da lunedì 1 agosto a venerdì 5 agosto
le attività si terranno presso il Centro Professionale Commerciale (Via Cappuccini 2) dalle 9 alle 17.

La
Summer School suscita un crescente interesse a livello internazionale, manifestato dal costante aumento
delle domande di partecipazione e della varietà dei paesi e delle università di provenienza: quest’anno
sono state ben 150 le candidature ricevute (più che sestuplicate rispetto alla prima
edizione), tra le quali sono stati selezionati i 30 migliori studenti universitari.

Un
elevato numero delle candidature è arrivato oltre che da studenti di Università svizzere e italiane anche da studenti provenienti da altri 16 paesi in Europa, Africa, Asia, Sudamerica e
America del Nord (Estonia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia;
Bangladesh, Iran, Nepal, Nigeria, Sud Africa; Argentina, Canada e Stati Uniti) provenienti da 62 Università
o istituti di formazione.

Il gruppo dei 30 partecipanti
alla Summer School 2005 rappresenta 20 atenei di 5 paesi europei
(Francia, Germania, Italia, Svezia e Svizzera), ed è composto da laureandi in scienze della comunicazione,
discipline delle arti e dello spettacolo, sociologia, filosofia, scienze della formazione e scienze
politiche.

Questo risultato dimostra che la Summer School
ha adottato una formula molto attraente. Nel corso di quest’ultima edizione l’analisi teorica sviluppata da due eminenti studiosi, Carlo Bertozzi (Centro Sperimentale
di Cinematografia di Roma) e Yvonne Zimmermann (Università di Zurigo), sarà completata
da una parte di laboratorio in cui gli studenti discuteranno con due cineasti di rilievo internazionale,
l’italiano Mimmo Calopresti e lo svizzero Alexander J. Seiler,
dei processi ideativi e produttivi che applicano nel proprio lavoro. Inoltre un’intera giornata sarà
dedicata ai problemi economici, organizzativi e commerciali dell’industria europea del cinema documentario
con la partecipazione di professionisti del settore.

Colgo l’occasione per ricordarvi che sabato 6 agosto 2005, alle ore 14.00, si svolgerà
presso il Forum dello Spazio/Cinema del Festival internazionale del film di Locarno una tavola
rotonda aperta al pubblico sul tema “Rappresentazione del lavoro nella Società dell’Informazione”,
che riprenderà i temi discussi nell’ambito del corso universitario. L’evento, al quale il
pubblico e i giornalisti sono cordialmente invitati a partecipare, rappresenta l’atto conclusivo della Film Summer School (informazioni dettagliate su contenuti e partecipanti
alla tavola rotonda seguiranno nei prossimi giorni).

In occasione della tavola rotonda saranno consegnati
agli
studenti gli Attestati di partecipazione alla Summer School.

Certo
che tale iniziativa sia di sicuro interesse per il vostro pubblico, resto volentieri a disposizione
per ulteriori informazioni o fissare un’intervista con i responsabili della Summer School, i docenti
o gli studenti partecipanti.

Informazioni:
Jean-Pierre
Candeloro - Coordinatore Film Summer School, candeloj@usi.ch,
tel. +41 76 528 13 12 (mob.)