Eventi

Ambasciator non porta pena: attività, avventure (e disavventure) di diplomatici ticinesi nel mondo

Lugano, 26 agosto 2019 – A che cosa serve un’ambasciata e quali sono le attività di un ambasciatore? Che cosa significa avere l’immunità diplomatica? Come vengono utilizzate le risorse del contribuente all’estero? Il Dipartimento federale degli affari esteri e l'USI invitano cinque ambasciatori ticinesi a condividere miti e verità sui diplomatici svizzeri lunedì 2 settembre 2019 dalle ore 11.00 alleore 12.30 nell’auditorio del campus di Lugano.

Il 2 settembre dalle 11.00 alle 12.30 nell'auditorio del campus di Lugano il DFAE e l'USI organizzano un incontro con cinque ambasciatori ticinesi attivi da anni in varie parti del mondo (su mandato della Confederazione). La conferenza, aperta al pubblico, darà la possibilità di scoprire gli aspetti professionali e umani legati a questa professione e in generale al lavoro svolto dal Dipartimento federale degli affari esteri nel mondo così come in Svizzera.

Parteciperanno Monika Schmutz-Kirgöz, Ambasciatrice di Svizzera a Beirut, l’Ambasciatore Mauro Reina, Capo del Protocollo del DFAE, Massimo Baggi, Stefano Lazzarotto e Pietro Lazzeri, rispettivamente Ambasciatori di Svizzera in Marocco, in Armenia e in Camerun.

Dalle 10.30 all’entrata dell’USI sarà presente un autopostale old timer, simbolo del ‘Tour de Suisse’ che il DFAE sta effettuando dal 19 agosto al 6 settembre e che toccherà tutti gli angoli del Paese, dall’Engadina alla Svizzera orientale e centrale, dall’Altopiano al Ticino e alla Romandia. Il Tour (www.swissambassador.ch) porta i collaboratori del DFAE nei loro Cantoni di origine per visitare scuole, tenere conferenze e incontrare la popolazione nelle piazze.