Eventi

Rinnovato il mandato del Rettore, consolidato l’assetto di governo e proposte due affiliazioni

Lugano, 30settembre 2019 – Nella sua seduta ordinaria di venerdì 27 settembre 2019 il Consiglio dell’Università ha ringraziato il Prof. Boas Erez per l’operato svolto fino a oggi quale Rettore dell’USI e ha rinnovato il suo mandato per il prossimo quadriennio (2020-2023). Il Consiglio ha inoltre proceduto alla nomina del nuovo Segretario generale, Giovanni Zavaritt, e ha sottoposto al Consiglio di Stato ticinese le domande per l’affiliazione all’Università della Facoltà di Teologia di Lugano (FTL) e dell’Istituto ricerche solari Locarno (IRSOL). Al contempo, nell’ambito del consolidamento dell’assetto di governo, entra in Rettorato un nuovo membro: il Prof. Patrick Gagliardini, che svolgerà la funzione di Prorettore per la ricerca.

Gli sviluppi organizzativi realizzati sotto la guida del Prof. Boas Erez durante l’ultimo quadriennio sono stati numerosi: l’istituzione del Rettorato e del Senato, la nomina di una Direttrice amministrativa, come pure l’istituzione di un’Associazione degli studenti e l’introduzione di un Contratto collettivo di lavoro per il personale amministrativo. Oltre a questi cambiamenti gestionali, è stata assicurata la guida operativa dell’Ateneo e sono stati intrapresi i passi necessari ad assicurare la realizzazione nel 2020 del Master in Medicina e del nuovo Campus Est.

L’operato del Rettore nei prossimi anni continuerà a essere determinante per il consolidamento delle attività attuali e lo sviluppo dell’USI: l’Università dovrà infatti rispondere alle esigenze dettate dalla legge federale e cantonale e dal mandato di prestazione, porre le giuste priorità, trovare le alleanze interne ed esterne per poter fare fronte alle diverse sfide. Il Rettore dovrà portare l’USI all’accreditamento istituzionale previsto nel 2020 e garantire una ricerca qualitativamente e quantitativamente a livelli elevati, come pure garantire innovazione e qualità per le formazioni offerte.

Un nuovo Segretario generale

Il Prof. Erez durante lo scorso quadriennio è stato coadiuvato nel suo lavoro dal Segretario generale Albino Zgraggen, che ha cessato la propria attività per raggiunti limiti di età a fine giugno 2019, e dal luglio del 2017 dalla Direttrice amministrativa Cristina Largader. Dopo il relativo concorso pubblico, cui hanno partecipato 125 candidati, e la relativa procedura di selezione, il Consiglio dell’Università ha nominato durante la seduta di venerdì scorso Giovanni Zavaritt quale nuovo Segretario generale dell’USI.

Giovanni Zavaritt (1979) ha conseguito un dottorato di ricerca in comunicazione politica e completato la sua formazione con un Executive Master of Science in Communications Management. Dal 2014 al 2019 è stato Responsabile della comunicazione dell’USI. Dal 2015 è membro del Consiglio di fondazione di Science et Cité.

Il Segretario generale coadiuva il Rettore nella conduzione ordinaria dell'USI. Siede nel Rettorato e nel Comitato di direzione e contribuisce a vigilare sul buon funzionamento d'insieme dell'Università e a coordinarne gli atti di pianificazione e di sviluppo.

Patrick Gagliardini Prorettore per la ricerca

Da subito il Prof. Patrick Gagliardini affiancherà gli altri membri del Rettorato nella gestione d’insieme dell’Università in qualità di Prorettore per la ricerca. Con la sua nomina l’USI intende rafforzare il proprio impegno nel promuovere la ricerca scientifica rispetto a qualità, volume e visibilità, favorendo condizioni che ne permettano l’eccellenza e con attenzione alle carriere di ricercatrici e ricercatori.

Patrick Gagliardini (1974) è Professore ordinario di econometria presso la Facoltà di scienze economiche dell’USI. Si è diplomato in fisica al Politecnico federale di Zurigo (ETH Zürich) nel 1998. Nel 2003 ha conseguito il dottorato in economia all’USI con una tesi in econometria sulla modellizzazione delle dinamiche nonlineari. Successivamente ha trascorso un anno a Parigi presso il Center for Research in Economics and Statistics (CREST) grazie a una borsa di studio post-doc del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica. Dal 2004 al 2006 è stato Professore assistente (Nachwuchsdozent) presso il Dipartimento di economia politica dell’Università di San Gallo. Tra 2008 e 2012 è stato titolare di una Junior Chair dello Swiss Finance Institute (SFI). È stato Decano della Facoltà di scienze economiche dal settembre 2015 all'agosto 2019. I suoi interessi scientifici riguardano l’econometria in generale e in special modo l’econometria della finanza, e i risultati della sua ricerca sono apparsi sulle principali riviste scientifiche del settore. Dal 2017 è Fellow della Society for Financial Econometrics (SoFiE).

Il Rettorato è uno degli organi centrali dell’USI, insieme al Consiglio dell’Università e al Senato accademico. Ha la responsabilità del buon funzionamento d’insieme dell’Università e ne elabora gli atti di pianificazione e di sviluppo. Il Rettorato comprende il Rettore, i Prorettori, la Direttrice amministrativa e il Segretario generale. Le sue funzioni sono specificate nello Statuto dell’Università della Svizzera italiana.

I membri attuali sono Boas Erez (Rettore), Lorenzo Cantoni (Prorettore per la formazione e la vita universitaria), Patrick Gagliardini (Prorettore per la ricerca), Daniela Mondini (Prorettrice per la ricerca nelle scienze umane e per le pari opportunità), Cristina Largader (Direttrice amministrativa) e Giovanni Zavaritt (Segretario generale). Partecipano alle riunioni di Rettorato anche il Delegato del Rettore per l'analisi della ricerca Benedetto Lepori e il Direttore amministrativo aggiunto Antoine Turner.

L’USI inoltra la domanda di affiliazione di FTL e IRSOL al Consiglio di Stato

Sono due le domande di affiliazione sottoposte all’attenzione del Consiglio di Stato del Cantone Ticino dall’Università della Svizzera italiana a seguito del Consiglio dell’Università tenutosi venerdì scorso. Le richieste riguardano la Facoltà di Teologia di Lugano (FTL) e l’Istituto ricerche solari Locarno (IRSOL).

La stretta vicinanza della Facoltà di Teologia all’USI - rafforzata negli anni grazie alla condivisione di programmi di formazione, ricerche e procedure accademiche - ha portato alla decisione di inoltrare al Consiglio di Stato ticinese una domanda di affiliazione, che tradurrebbe così la volontà dei due enti di avvicinarsi sul piano istituzionale e favorire le sinergie future. Il contratto di affiliazione proposto comporterà una completa integrazione accademica della FTL nell’USI.

La seconda domanda di affiliazione riguarda l’IRSOL, attualmente associato all’USI. L’IRSOL si occupa di attività di ricerca in fisica solare con strumenti sofisticati per osservare e analizzare il comportamento dell’atmosfera del Sole e negli anni ha partecipato a progetti europei affermandosi nel settore. Favorire una migliore interazione tra questo centro di ricerca e altri istituti come il Centro Svizzero di Calcolo Scientifico e l’Istituto di scienza computazionale dell’USI (ICS) porterebbe il Ticino ad affermarsi come polo nella ricerca solare computazionale. L’inserimento istituzionale dell’IRSOL rappresenterebbe inoltre un buon esempio di sinergia tra ambiti scientifici che, intersecandosi, possono portare a nuovi sviluppi e progetti sul piano internazionale.

Le due domande di affiliazione vengono indirizzate al Consiglio di Stato e, qualora il Governo le approvasse, esse saranno sottoposte al Gran Consiglio per la decisione definitiva.