Caffè della conoscenza: “A che cosa serve la poesia?”

Lugano, 11 giugno 2021 – Sembra che la poesia non abbia un’utilità tangibile eppure il suo senso è profondo. È un mistero in un universo di spiegazioni, è bellezza gratuita senza uno scopo dichiarato. Ma la poesia è uno strumento potente che ci permette di riconoscerci in ciò che si legge e di sentirci compresi nelle nostre emozioni. Come usarla? Se ne discuterà mercoledì 16 giugno alle ore 18.00 al Boschetto Ciani (Parco Ciani, Lugano) con Vega Tescari, scrittrice e docente all'Accademia di architettura, e Fabio Pusterla, poeta e professore alla Facoltà di comunicazione, cultura e società.

Il quarto “Caffè della conoscenza” organizzato da L’ideatorio USI, con la collaborazione dell’associazione studentesca Il Letterificio, affronta il tema della poesia e lo fa all’interno del programma di LongLake Festival. I “Caffè della conoscenza” sono un ciclo di incontri aperti a tutti per riflettere in modo informale su temi di attualità e scoprirne il legame con le discipline oggetto di studio all'Università. Dai tumori alla poesia, passando per l’intelligenza artificiale e i social media, per i 25 anni dell’USI professori e ricercatori si mettono in dialogo con la cittadinanza davanti a un caffè.


Informazioni:

Mercoledì 16 giugno ore 18.00

Boschetto Ciani, Parco Ciani, Lugano

In caso di pioggia Sala Studio Foce

È possibile seguire la diretta streaming dell’evento al seguente link:

https://ideatorio.usi.ch/event/che-cosa-serve-la-poesia

 

Relatori:

Fabio Pusterla, Facoltà di comunicazione, cultura e società

Vega Tescari, Accademia di architettura

Modera Costanza Ceroni dell’associazione Il Letterificio e studentessa del Master in Lingua, letteratura e civiltà italiana