"Finis corporis", un convegno interdisciplinare sul corpo umano tra storia, scienze e letteratura

2009-05-26T00:00:00+02:00

Da giovedì 28 a sabato 30 maggio, nell'Auditorium del Campus dell'USI di Lugano, avrà luogo il convegno interdisciplinare "Finis corporis" organizzato dal prof. Agostino Paravicini Bagliani dell'Istituto di studi italiani.

Il convegno, il cui titolo completo è 'Finis corporis. Protuberanze, eccedenze ed estremità nei corpi', riguarda un tema che è stato per molto tempo dimenticato nell'ambito della pur lunga storia degli studi sul Corpo umano.

Secondo il prof. Paravicini Bagliani "si tratta di un tema di grande importanza, perché ciò che eccede il corpo dà sempre senso al corpo stesso, che si tratti della fisionomia del piede, delle protuberanze spirituali o della pelle, vera frontiera del corpo. Sono temi eterni che il convegno si sforza di ripercorrere sul lungo periodo, dall'Antichità alla Modernità e nelle direzioni più diverse, dalle mostruosità dei corpi alle grandi valenze culturali che riguardano i confini del corpo, che sono sempre contrassegnati da una dinamica forte tra ordine e disordine, tra caos e norma. L'eccedenza nei corpi può creare conflittualità con la norma, l'eccedenza e la protuberanza rinviano alla mancanza di limiti, ad un 'corpo senza fine', e così via. Studiare eccedenze, protuberanze ed estremità dei corpi significa dunque studiare ciò che conta nella società ma anche ciò che la società - che sia antica, medievale o moderna - permette, suscita, desidera ma anche vieta, controlla ed elimina in termini di diversità, varianti e devianze".

Il Convegno riunisce un gruppo di specialisti di storia del corpo a livello internazionale e si colloca nella serie di incontri interdisciplinari su natura, scienze e società medievali che vengono pubblicati nella rivista Micrologus (Sismel Edizioni del Galluzzo, www.sismel.it).

Il convegno è aperto al pubblico e a tutti gli interessati, che potranno partecipare liberamente alle relazioni e ai dibattiti.

Il programma completo e altre informazioni sono disponibili al seguente link http://www.isi.com.usi.ch/evento.htm?doc_id=20786