Nuovo istituto interfacoltà di diritto dell'USI - Nominati 5 professori

2003-02-25T00:00:00+01:00

Nella sua seduta ordinaria del 21 febbraio 2003 il Consiglio dell’USI (CU) ha deciso la creazione di un Istituto interfacoltà di diritto per soddisfare le esigenze di formazione universitaria, post-universitaria e di ricerca nella Svizzera italiana nell’ambito giuridico. Il Consiglio dell’USI ha inoltre nominato quattro nuovi professori stabili all’Accademia di architettura: Valentin Bearth, Esteban Bonell, Manuel Aires Mateus, Valerio Olgiati. Eric Nowak è stato nominato professore di economia aziendale con orientamento agli studi di “financial management accounting” alla Facoltà di scienze economiche.

L’Istituto interfacoltà di diritto persegue un triplice obiettivo. Il primo è di assicurare un’offerta organica e coordinata dei corsi di diritto nei programmi delle facoltà dell’USI. L’istituto intende inoltre potenziare l’offerta formativa nell’ambito giuridico in collaborazione con la Commissione per la formazione permanente dei giuristi e offrire opportunità di ricerca a studenti e laureati residenti in Ticino. Permette infine di gettare le basi per future sinergie con il Tribunale penale federale, la cui sede è stata attribuita al Cantone Ticino. Il nuovo istituto sarà diretto da Marco Borghi, prof. ordinario di diritto pubblico e costituzionale all’Università di Friborgo e professore stabile di diritto dell’economia all’USI.

Le nuove nomine consentono infine di consolidare il nucleo dei professori stabili all’Accademia di architettura, che passano da 8 a 12, con affermati architetti nel panorama nazionale e internazionale.

Informazioni:
Andrea Arcidiacono, responsabile comunicazione e media USI, tel. 091 912 47 92

Allegato 1: schede biografiche nuovi professori stabili USI

Pro memoria
La scelta di un professore stabile è regolata da una precisa procedura che prevede diverse tappe. Per ogni concorso è istituita una commissione di preavviso formata da 2 membri designati dalla facoltà e da 1 o 2 membri designati dal Consiglio dell’Università, ai quali si aggiunge 1 membro designato dalla Fondazione di Lugano per i concorsi della Facoltà di Scienze economiche e Scienze della comunicazione. Il Consiglio dell’Università decide in base al rapporto della Commissione di preavviso e tiene conto delle osservazioni della facoltà. Di regola il periodo di nomina è di 4 anni. La designazione dei docenti a contratto compete invece al Consiglio di facoltà previa ratifica da parte dal Consiglio dell’Università.

Il Consiglio dell’Università è l’organo superiore dell’USI ed è attualmente composto da 11 membri. Presidente: prof. Marco Baggiolini. Membri: Hans Bühlmann già Presidente della Scuola politecnica federale di Zurigo; Enrico Decleva, Rettore dell’Università degli studi di Milano; Gabriele Gendotti, Consigliere di Stato e Direttore del Dipartimento educazione, cultura e sport; Konrad Osterwalder, Rettore della Scuola politecnica federale di Zurigo; Anne-Nelly Perret-Clermont, prof. ordinaria all’Università di Neuchâtel; Renzo Respini, Presidente della Fondazione per le Facoltà di Lugano dell’USI; Roberto Schmid, Rettore dell’Università di Pavia; Mario Botta, direttore dell’Accademia di architettura dell’USI; Giovanni Barone-Adesi, Decano della Facoltà di scienze economiche dell’USI; Edo Poglia, Decano della Facoltà di scienze della comunicazione dell’USI.

 

Allegato 1: schede biografiche nuovi professori stabili USI nominati dal Consiglio dell’USI nella seduta del 21 febbraio 2003

Accademia d’architettura:

Valentin Bearth: si è diplomato in Architettura nel 1983 al Politecnico Federale di Zurigo. Dal 1988 è titolare di uno studio a Coira con Andrea Deplazes. Membro dal 1997 al 2000 della Commissione federale dei monumenti storici ha vinto diversi premi di architettura, fra i quali alcune edizioni del Sexten Kultur, premio internazionale per l’architettura alpina. E’ stato finalista alla 6a edizione del Mies van der Rohe Award for European Architecture. Dal 2000 è professore invitato all’Accademia di architettura.

Esteban Bonell: è laureato in Architettura a Barcellona. Ha insegnato alla scuola di Architettura di Barcellona. Professore invitato al Politecnico federale di Losanna e all’Università di Parigi-Belleville è membro di numerose giurie internazionali. Ha vinto numerosi premi, fra i quali figura un’edizione del Mies van der Rohe Award for European Architecture. E’ titolare di uno studio a Barcellona con Josep Maria Gil, con il quale ha realizzato importanti opere. Dal 1999 è professore invitato dell’Accademia d’architettura.

Manuel Mateus De Aires: collabora con Gonçalo Byrne dal 1983 ed è professore dal 1986 alla facoltà d’architettura dell’Università tecnica di Lisbona. E’ stato invitato a tenere seminari in Portogallo, Spagna, Italia, Argentina, Inghilterra e Brasile. Lavora con Francisco Aires Mateus dal 1988 e ha vinto con lui diversi premi, fra i quali il premio Architecti/Arkia-Portugal e il premio Luigi Conscenza-Italia. Dall’anno accademico 2001 è professore invitato all’Accademia d’architettura.

Valerio Olgiati: diplomato in architettura al Politecnico Federale di Zurigo nel 1986. Dal 1993 al 1995 ha vissuto e lavorato a Los Angeles. E’ stato professore invitato al Politecnico federale di Zurigo e alla Scuola tecnica superiore di Stoccarda. E’ titolare di uno studio d’architettura a Zurigo. Una delle sue ultime opere è l’edificio espositivo Das gelbe Haus a Flims. Dal 2001 è professore invitato all’Accademia d’architettura nell’ambito degli atelier di progettazione.


Facoltà di scienze economiche

Eric Nowak: E’ professore-assistente di Finanza alla facoltà di economia aziendale e politica dell’università Johann Wolfgang Goethe di Francoforte, dove ha presentato la tesi per l’abilitazione su “Developments in capital markets and corporate governance.”. Ha ottenuto il dottorato e conseguito un Master in finanza e contabilità all’Università di San Gallo. Ha completato la sua attività di ricerca presso la University of Chicago Graduate School of Business.

 

Eventi
25
Settembre
2021
25.
09.
2021

#USI25 - Festa in corte

Accademia di architettura, Facoltà di comunicazione, cultura e società, Facoltà di scienze biomediche, Facoltà di scienze economiche, Facoltà di scienze informatiche