Eventi
Agosto
2020
Settembre
2020

Montagnes "globales" Mountain "global"

Accademia di architettura
Settembre
2020

Presentazione del 4. volume "Kirchen der Stadt Rom im Mittelalter' all'Istituto Svizzero di Roma

Accademia di architettura

Data: / -

 

 

Splendore e marmo nelle chiese di Roma nel Medioevo – Corpus Cosmatorum II.4

 

Incontro in occasione della pubblicazione del quarto volume del Corpus delle Chiese di Roma nel Medioevo 1050–1300

 

 

Die Kirchen der Stadt Rom im Mittelalter 1050–1300
Volume 4: M–O
(Corpus Cosmatorum II.4)

a cura di
Daniela Mondini, Carola Jäggi e Peter Cornelius Claussen

 

martedì 28 gennaio 2020 ore 18.00

Istituto Svizzero di Roma
Via Ludovisi 48
00187 Roma

 

La ricerca prende in esame l’architettura e gli assetti liturgici delle chiese medievali romane dall'XI secolo alla fine del XIII, dedicando particolare attenzione all'arte della decorazione marmorea, nota con la definizione di “cosmatesca”, e al suo rapporto con l’antico. La peculiare estetica degli spazi sacri dell'epoca, dove si sperimentavano approcci di volta in volta inediti per rinnovare la grande Roma paleocristiana, con i suoi sontuosi marmi policromi, è interpretabile come una manifestazione del papato rafforzato dalla Riforma gregoriana. Oggi solo pochi monumenti possono rendere testimonianza di questo originario splendore. La maggioranza delle chiese medievali romane ha dovuto cedere il posto ai rinnovamenti barocchi o ha perduto i suoi originari arredi liturgici. Lo studio dei frammenti superstiti, nonché delle fonti testuali e figurative consente, tuttavia, di ricomporre un'immagine ricca e variegata della peculiare arte romana, finora poco conosciuta. Lo studio monografico consente di ricavare ulteriori informazioni in merito all'influenza esercitata sulle chiese romane dai vari gruppi sociali: ogni edificio occupa nei conflitti tra le fazioni una posizione specifica di autorappresentazione della curia, dell'aristocrazia, del comune o degli ordini che dipendeva da segni forti e da evidenti distinzioni. Riflettendo anche la fortuna critica e la storia dei restauri, queste “biografie” delle chiese di Roma costituiscono un elemento della nostra presente storia delle idee.

Nel quarto volume delle Kirchen der Stadt Rom im Mittelalter 1050–1300. M–O sono indagati trentasette edifici sacri tra i quali numerose chiese mariane celebri come S. Maria Rotonda (Pantheon) o S. Maria sopra Minerva ma anche alcune meno conosciute, come S. Maria in Cappella. Ogni capitolo monografico si concentra sulla storia delle istituzioni di ciascuna chiesa, sulla sua architettura e sui suoi arredi liturgici. Una posizione preminente spetta a S. Maria in Cosmedin: l’analisi delle sue complesse fasi edilizie e dei restauri getta in molti casi una nuova luce sulla fabbrica che pure in genere è ormai ritenuta ben nota. Il volume è arricchito da un inserto di tavole a colori a significativa testimonianza dell’architettura ecclesiastica romana del Medioevo.

La ricerca e la realizzazione del volume sono sostenute dal Fondo Nazionale Svizzero

 

Facoltà