Mandato per "casi di studio" sulla Corporazione all'interno dei corsi universitari

Corporazione delle studentesse e degli studenti

Nr. di riferimento della Decisione: D-0420-03

 

Il Consiglio studentesco, nella sua seduta del 7 aprile 2020, ha deciso di attivarsi - a titolo di progetto proprio della Corporazione - con i titolari di alcuni corsi USI nella volontà di affidare a studentesse e studenti dei “casi di studio” sulla Corporazione, in particolare su possibili strategie di azione e di comunicazione. Il Consiglio promuove questo progetto con la volontà di migliorare l’agire della Corporazione e perché crede nelle competenze e nelle capacità di studentesse e studenti.

 

Le ragioni della Decisione in dettaglio
Al di là del sostegno in termini di gestione e comunicazione messo a disposizione - per quanto le è possibile - dall’Università, la Corporazione di suo non ha le risorse per sviluppare e mettere in atto una potenziale strategia di azione e di comunicazione sistematica, continuativa e al contempo sostenibile, al fine di accrescere presso il corpo studentesco la consapevolezza circa l’esistenza e il ruolo della Corporazione e radicarla così il più possibile nel “tessuto” studentesco. Di qui la proposta di coinvolgere gli studenti capitalizzando il contesto didattico. I “casi di studio” (case study) sarebbero proposti all’interno di singoli corsi come ad esempio Corporate strategy o Social Media Management.  

Il progetto del Consiglio studentesco esprime innanzitutto la fiducia verso le studentesse e gli studenti dell’USI: in base al motto “Per gli studenti. Con gli studenti”, con questo progetto gli studenti investono negli studenti, nella loro capacità e creatività, sottolineando come e quanto credano nella formazione che viene impartita all’USI. Questo è in linea con l’obiettivo della Corporazione di contribuire alla coesione dell’Università e alla sua immagine. Coinvolgere gli studenti nella riflessione su azioni e comunicazione della Corporazione, inoltre, aiuterà già di per sé a farla percepire un po’ più come “patrimonio comune” del corpo studentesco. Non da ultimo, le idee che verranno dagli studenti potranno contribuire a migliorare concretamente azione e comunicazione della Corporazione. 

 

Le modalità della Decisione
La Decisione è stata presa dal Consiglio studentesco all’unanimità.

 

Termine per opporre Referendum studentesco
Contro la presente Decisione è possibile lanciare Referendum studentesco entro il 23 aprile 2020.