Sostegno alle associazioni studentesche per eventi

Corporazione delle studentesse e degli studenti

7 Ottobre 2020

Nr. di riferimento della Decisione: D-1020-03

 

Il Consiglio studentesco, nella sua seduta del 6 ottobre 2020, ha deciso di accantonare 950 CHF dal budget della Corporazione per sostenere le associazioni studentesche nella ricerca di spazi e soluzioni per assemblee generali ed eventi, in considerazione delle attuali difficoltà dovute alla situazione COVID-19. Nel conferire un effettivo sostegno alle singole associazioni sarà tenuto conto di se e quanto le associazioni siano già state sostenute su altri progetti e delle effettive esigenze logistiche. Le associazioni saranno chiamate in ogni caso a partecipare ai costi. Le associazioni interessate a ottenere un sostegno sono invitate a farne richiesta entro 20 giorni dalla pubblicazione della presente Decisione (annunciarsi a corporazione-studentesca@usi.ch, specificando la motivazione della richiesta). Il Consiglio promuove questa misura con l’obiettivo di sostenere le associazioni studentesche nel promuovere la vita sui campus anche in questa fase complessa, nel rispetto delle Disposizioni di protezione in essere. 

 

Le ragioni della Decisione in dettaglio
Le difficoltà logistiche connesse con COVID-19 comportano a oggi un’importante difficoltà – se non un’effettiva impossibilità – per le associazioni studentesche di organizzare eventi con una presenza di esterni e/o con una presenza superiore alle 10 persone. Non è più possibile usufruire delle aule di corso e Aula magna e Auditorio hanno conosciuto un incremento delle tariffe, a copertura dei maggiori costi logistici, di pulizia e di disinfezione, quantificati in 500 CHF, che l’Università non è disposta a scontare alle associazioni studentesche. Con le risorse indicate il Consiglio studentesco intende rendere possibile l’eventuale affitto di questi spazi (in caso concentrando gli eventi proposti dalle associazioni studentesche in due o tre giornate), ma anche e soprattutto agevolare le associazioni nell’affitto di altri possibili spazi (in caso con soluzioni complessive e forfettarie), o – in caso – per coprire i costi per piattaforme per videoconferenze, qualora non fosse proprio possibile una soluzione in presenza o su una piattaforma per videoconferenza gratuita o già disponibile all’USI (ex: Microsoft Teams).

 

Le modalità della Decisione
La Decisione è stata presa dal Consiglio studentesco all’unanimità.

 

Termine per opporre Referendum studentesco
Contro la presente Decisione è possibile lanciare Referendum studentesco entro il 21 ottobre 2020.