Equi-Lab ha festeggiato i 5 anni di attività

77583e1c7b46b0d082bf44b38abf4343.jpg

Servizio comunicazione istituzionale

10 Maggio 2024

Lo scorso 7 maggio l’associazione Equi-Lab, centro di competenze ticinese per la conciliabilità vita-cura-lavoro e la valorizzazione delle differenze di genere, che annovera tra i membri di comitato le Professoresse dell'USI Annamaria Astrologo e Barbara Antonioli Mantegazzini, ha festeggiato i primi 5 anni di attività. L’evento si è tenuto presso la nuova sede di Lugano, nel cuore del Quartiere Maghetti, alla presenza di circa 80 ospiti.

Nata come evoluzione dell’esperienza ventennale dei Consultori (Giuridico Donna &Lavoro, Sportello Donna e Antenna Sociale) e di COOPAR (specializzata in bilanci di genere), Equi-Lab si propone di agire la progettazione delle pari opportunità in rete con le istituzioni e le imprese. Dal 2019 gode del mandato cantonale per l’implementazione delle misure di politica aziendale a favore delle famiglie introdotte dalla riforma fisco-sociale 2018. In questi primi cinque anni di attività, Equi-Lab ha accompagnato circa 35 datori di lavoro (per un totale di poco meno di 5000 persone impiegate), attraverso audit di conciliabilità, bilanci di genere, consulenze giuridiche o volte allo sviluppo di misure e policy; ha incontrato oltre 1’500 utenti, una media di 300 l’anno, per rispondere ad esigenze individuali; ha erogato 70 formazioni, di cui 40 su specifico mandato da parte di enti ed organizzazioni del territorio; ha organizzato e partecipato ad oltre 30 eventi di sensibilizzazione, curato costantemente la qualità della ricerca e della comunicazione ed avviato alcuni progetti sinergici.

Questi risultati sono stati ripercorsi dalla Presidente del Comitato di Equi-Lab, Mariacristina Cedrini, in apertura della serata di festa. Hanno portato il saluto del Governo cantonale e della Città di Lugano, rispettivamente, la Consigliera di Stato Marina Carobbio Guscetti e la Municipale Karin Valenzano Rossi, sottolineando l’impegno dell’ente pubblico a favore della conciliabilità e della parità di genere e il sostegno al lavoro svolto da Equi-Lab. Il tema dell’Ascolto, un talento che l’associazione ha allenato moltissimo in questi primi cinque anni, è stato il filo conduttore della serata.

Nel primo intervento in programma, “Collaborare e concertare”, il Dr. Paolo Paolantonio, ricercatore della Divisione Ricerca e Sviluppo del Conservatorio della Svizzera italiana, ha guidato gli ospiti lungo un’esperienza di Ascolto affascinante e inconsueta, alla scoperta del valore dell'Equilibrio e delle Differenze in Musica. Morena Ferrari Gamba, Presidente e Senior Partner di Ledermann, Wieting & Partners, ha interpretato l’Ascolto quale chiave di comprensione dei trend del mercato del lavoro, dal suo osservatorio privilegiato di specialista nella selezione del personale. Giacomo Jori, professore straordinario di Letteratura italiana, nonché membro della Delegazione delle Pari Opportunità dell’Università della Svizzera italiana, ha esplorato la dimensione generativa e progettuale dell’Ascolto, prendendo spunto dall’esperienza del Bilancio di Genere condotto dall’USI con EquiLab.

Particolarmente gradita, la presenza di Chiara Simoneschi Cortesi, già Consigliera Nazionale, che ha chiuso i lavori rimarcando che la parità di fatto, principio ancorato alla nostra Costituzione, potrà essere raggiunta solo quando le responsabilità di cura saranno equamente ripartite fra i sessi: un’evoluzione culturale che deve essere accompagnata da adeguate politiche familiari e interventi strutturali per il potenziamento di misure e strumenti per la conciliabilità.

Per maggiori informazioni è possibile leggere il comunicato stampa ufficiale, cliccando qui.

Rubriche