La storia dell'UniversitÓ della Svizzera italiana

L'Università della Svizzera italiana (USI) viene fondata nel 1996, anche se l'inizio della storia del progetto universitario risale a molto prima. È degli inizi dell’Ottocento, con l'entrata del Ticino nella Confederazione Elvetica, la prima proposta di un’istituzione di studi superiori che promuova la lingua e la cultura italiana in Svizzera. La realizzazione del progetto universitario richiede tuttavia risorse demografiche ed economiche superiori a quelle disponibili all'epoca nella Svizzera italiana.

Il 3 ottobre 1995 una legge del parlamento cantonale approva la fondazione dell’USI. Il primo anno accademico viene inaugurato il 21 ottobre 1996 con circa 300 matricole iscritte alla Facoltà di scienze economiche, alla Facoltà di scienze della comunicazione e all'Accademia di architettura. Sin dalla sua nascita l’USI attrae un numero considerevole di studenti provenienti dall’Italia e da altri paesi.

ll 9 dicembre 1996 il Consiglio federale riconosce all’USI il beneficio dei finanziamenti federali, parificandola di fatto ai due Politecnici federali e alle altre università cantonali di cultura tedesca e francese. Il primo novembre del 2000, con il conferimento delle prime lauree in Scienze economiche e Scienze della comunicazione, l’USI ottiene il pieno riconoscimento dal Consiglio federale, che garantisce al Ticino lo status di cantone universitario. Da allora il Ticino partecipa attivamente alle decisioni legislative in ambito di regolamentazioni nazionali, a pari livello con gli altri cantoni universitari.

Oggi l’USI conta ca. 3000 studenti di oltre 100 diverse nazionalità, un corpo accademico di 800 membri e 50 centri di ricerca.

Tappe storiche dell’USI

  • 1995 Il Gran Consiglio ticinese vara la Legge sull’Università della Svizzera italiana 
  • 1996 Iniziano i corsi del primo anno accademico, con tre Facoltà: Facoltà di scienze economiche, Facoltà di scienze della comunicazione, Accademia di architettura 
  • 1998 Primo Executive Master
  • 1999 Primo programma dottorale (finanza)
  • 2000 Prime lauree in Scienze economiche e Scienze della comunicazione. L’USI ottiene il pieno riconoscimento dal Consiglio federale 
  • 2001 L’USI adotta il nuovo ordinamento europeo degli studi universitari (Dichiarazione di Bologna) 
  • 2004 Inizio dei corsi alla Facoltà di scienze informatiche. Primi diplomati Bachelor 
  • 2006 Primi diplomati Master
  • 2007 Nuovo Istituto di studi italiani
  • 2008 Nuovo Istituto di scienze computazionali
  • 2010 L'Istituto di Ricerca in Biomedicina (IRB, Bellinzona) è affiliato all'USI
  • 2011 Premio Marcel Benoist a Michele Parrinello  
  • 2014 Approvata l'istituzione della quinta Facoltà: Scienze biomediche 
  • Oggi 3000 studenti, 5 Bachelor, 19 Master, 11 programmi dottorali, 10 programmi di formazione continua, 900 tra docenti, ricercatori, assistenti e collaboratori, 50 centri di ricerca