Elémire Zolla a Lugano, un'esperienza cosmopolita - Un seminario a quarant'anni dall'istituto Ticinese di Alti Studi

Università della Svizzera italiana

Start date: 30 June 2011

End date: 1 July 2011

 

Si terrà giovedì 30 Giugno 2011,
dalle 17.30 alle 19.30,
nell’Auditorium del Campus di Lugano,
il seminario intitolato
“Elémire Zolla a Lugano, un’esperienza cosmopolita”,
promosso dal Museo delle Culture di Lugano,

in collaborazione con l’Istituto di studi italiani e il TEC-Lab dell’USI, il Centro di Ricerca di Scienze e Simbolica dei Beni culturali dell’Università degli Studi dell’Insubria, l’Istituto di Filosofia applicata della Facoltà di Teologia di Lugano e l’Associazione Internazionale di Ricerca Elémire Zolla - A.I.R.E.Z. di Montepulciano.

“Chi furono i pensatori che avevano il culto della Tradizione, discutevano di musica sacra, letteratura, archeologia, critica all’Occidente, simbologia, esoterismo, magia alle pendici del monte Bré, tra le mura dell’Heleneum, la villa più cosmopolita del Ceresio? E chi fu veramente Elémire Zolla, cui Piero Citati attribuiva nel 2002 non una, ma almeno una decina di diverse identità? Un letterato, un giurista, un filosofo, un antropologo, un «guru» per piccole élite di intellettuali; un esoterista, un esteta, un sincretista religioso, un pontiere tra Occidente e Oriente? Quale fu il valore della proposta dell’istituto Ticinese di Alti Studi (ITAS) e qual è la sua attualità?

Il seminario vedrà la partecipazione di Carlo Ossola (Elémire Zolla: mistica e sogno), Claudio Bonvecchio (Elémire Zolla, l’esoterico), Francesco Paolo Campione (Elémire Zolla e il dialogo dei saperi) e Grazia Marchianò Zolla (L’orma di Zolla oltre il Novecento). Alle relazioni farà seguito una discussione moderata da Carlo Silini, responsabile della terza pagina del «Corriere del Ticino».