Eventi

Ricerca e insegnamento in economia all'USI ad alti livelli nel confronto internazionale

Servizio comunicazione istituzionale

Che il livello dell'insegnamento in Finanza all'USI fosse tra i migliori al mondo lo ha attestato il Financial Times già lo scorso anno. Oggi grazie al ranking Forschungsmonitoring emerge che la Facoltà di scienze economiche dell'USI si posiziona bene in un contesto internazionale e i suoi professori ottengono punteggi molto elevati nelle classifiche che misurano l’impatto della ricerca in Economia, specialmente quando si fa riferimento alle più prestigiose riviste accademiche del settore (classe A+). Questo ranking permette di cogliere un altro segnale positivo per la Facoltà: oltre ai nomi storici, all'USI c'è una nuova generazione di giovani di grande talento. Tra questi spiccano i nomi di Laurent Frésard, che quest'anno ha già ottenuto il Credit Suisse Award for best Teaching, e di Raphael Parchet: entrambi si posizionano infatti tra i primi 30 giovani economisti di meno di 40 anni di Svizzera, Germania e Austria. Grazie agli investimenti fatti per sostenerne lo sviluppo e la crescita, la Facoltà di scienze economiche dell'USI si conferma quindi ad alti livelli nella ricerca e nell'insegnamento.

Il ranking disciplinare dedicato alla ricerca in economia Forschungsmonitoring esamina le prestazioni dei ricercatori in base a criteri internazionali assodati, quali i valori SCImago Journal Rank (SJR). Il valore SJR misura l'influenza accademica di una rivista scientifica in base al numero di citazioni che riceve e al prestigio delle riviste in cui viene citata. Su questa base, Forschungsmonitoring classifica i ricercatori in economia che lavorano in Germania, Austria e Svizzera (e quelli di nazionalità germanica, svizzera e austriaca che lavorano in altri Paesi).

Esistono due classifiche - una in Economia politica (Volkswirtschaftslehre, VWL) e una in Economia aziendale (Business Administration, BWL) - e diversi ranking sono prodotti a seconda della ponderazione assegnata alle riviste.

 

Considerando le pubblicazioni tra il 2015 e il 2019 vengono formulate diverse classifiche in Economia politica (VWL):

Vengono anche formulati il Lifetime Ranking, che comprende le pubblicazioni dell'intera carriera accademica, e lo University ranking, che somma tutte le pubblicazioni tra il 2015 e il 2019 degli economisti attualmente impiegati nelle diverse università svizzere, austriache e germaniche.

 

L'USI nell'Author ranking

La classifica più recente si basa sulle pubblicazioni tra il 2015 e il 2019 e i risultati sono pubblicati sul quotidiano tedesco Handelsblatt, specializzato in economia e finanza. Diversi professori dell'USI appaiono tra i 262 ricercatori selezionati per la classifica, se si fa riferimento alle pubblicazioni nelle migliori riviste (A+), in particolare: 

Top 5%

 

L'USI nel Young economist Ranking

Nella classifica dedicata ai giovani economisti di età inferiore ai 40 anni il Prof. Laurent Frésard ottiene il 20° posto e il prof. Raphael Parchet il 28° posto tra i migliori giovani economisti di meno di 40 anni di Svizzera, Germania e Austria. Si noti che il prof. Laurent Frésard si classifica ad un eccellente 2° posto quando il ranking è prodotto considerando riviste A e A+. 

 

L'USI nel Lifetime Ranking

Un'altra classifica basata sugli stessi criteri, ma che considera tutte le pubblicazioni della carriera di un ricercatore e non solo gli ultimi anni, vede la presenza di sette professori dell'USI su un totale di 348. In particolare:

Top 5%

Top 10%

 

 

L'USI nell'University Ranking

In questa classifica (che somma tutte le pubblicazioni tra il 2015 e il 2019 degli economisti attualmente impiegati nelle università, non solo le A+) l'Università della Svizzera italiana si situa all'undicesimo posto tra tutte le università di Germania, Austria e Svizzera. Secondo il professor Eric Nowak, direttore dell'Istituto di finanza dell'USI (IFIN) che conta otto professori classificati secondo Forschungsmonitoring, “questi risultati evidenziano l'alta qualità della ricerca in economia e finanza condotta dai professori dell'USI. Secondo questa classifica, non solo ci collochiamo prima dei nostri colleghi svizzeri di università molto più grandi o di più lunga tradizione come Basilea, Ginevra e Berna, ma siamo praticamente alla pari di San Gallo, ottenendo questi risultati con la metà degli autori (l'USI ne conta 21, contro i 46 della HSG). Non dimentichiamo infine che il livello della nostra ricerca si traduce anche in un eccellente insegnamento, al più alto livello internazionale, che si riflette anche nel Master of Science in Finance dell'USI che si situa al 38° posto al mondo e al 3° in Svizzera secondo la classifica del Financial Times.” Si noti che se nell'University ranking si adottasse il criterio basato unicamente sulle riviste A+, l'USI otterrebbe addirittura un sesto posto in classifica. 

 

L'USI nella classifica in Economia aziendale (Business Administration, BWL)

I ranking di Forschungsmonitoring di tutti gli scienziati in economia aziendale (“BWL”) nei paesi di lingua tedesca sono stati pubblicati dal settimanale tedesco Wirtschaftswoche nel 2018. La classifica in base alla carriera, che si basa sempre sulle pubblicazioni A +, include sei professori dell'USI su un totale di 253 nell'elenco:

Top 5%

Top 10%:

Si noti che il professor Filippo Wezel si classifica nel top 1%, quando il ranking è prodotto considerando riviste A e A+.

 

Nota metodologica: i ranking sono soggetti ad una certa variabilità in funzione della ponderazione scelta per le riviste. L'USI ha optato per un criterio selettivo, considerando solo le pubblicazioni di classe A+ dei propri autori. Al 18.11.2019 sul sito Forschungsmonitoring Francesco Franzoni e Alberto Plazzi non figuravano nelle posizioni qui indicate, poiché non erano state considerate alcune pubblicazioni. Su richiesta dell'USI, Forschungmonitoring ha inserito nel database le pubblicazioni in questione e ci ha fornito un nuovo calcolo delle posizioni. 

 

Facoltà

Rubriche