Eventi
Agosto
2020
Settembre
2020

Montagnes "globales" Mountain "global"

Accademia di architettura
Settembre
2020

Consiglio dell’Università

Il Consiglio dell’Università – o Consiglio dell’USI – è uno degli organi centrali dell’USI, insieme al Rettorato e al Senato accademico. In conformità alla Legge sull’Università della Svizzera italiana, il Consiglio dell’Università rappresenta l’“organo superiore” dell’Ateneo, sul quale esercita l’alta sorveglianza. Si riunisce in seduta ordinaria quattro-cinque volte l’anno, in genere a febbraio, aprile-maggio, giugno-luglio, settembre-ottobre (seduta di riserva) e dicembre. In caso, può indire ulteriori sedute (sedute straordinarie).

 

Composizione

II Consiglio dell'Università (CU) è composto da un numero di membri compreso tra 5 e 11 designati, ogni 4 anni, dal Consiglio di Stato della Repubblica e Cantone Ticino e da due rappresentanti designati dal Senato accademico dell'USI con mandato biennale rinnovabile. II Rettore dell’USI partecipa alle sue sedute e i Decani delle Facoltà sono sentiti su questioni che concernono la loro attività. Possono inoltre partecipare alle sedute del CU i Prorettori dell'USI, su richiesta del Presidente o del Rettore e in funzione delle trattande. II Segretario generale dell’USI e Direttore della Divisione della cultura e degli studi universitari del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) partecipano al CU senza diritto di voto.

 

Funzioni

Le funzioni del Consiglio dell’Università sono specificate nello Statuto dell’Università della Svizzera italiana.

 

Membri attuali (in ordine alfabetico):

Davide Bassi

Già Rettore dell’Università di Trento

Davide Bassi (1948) è Professore di Fisica sperimentale all’Università di Trento, di cui è stato Magnifico Rettore dal 2004 al 2013. Dopo aver ottenuto il dottorato in fisica all’Università di Genova, nel 1975 ha raggiunto l’Università di Trento, dove ha fondato il Laboratorio di fasci molecolari. Nella sua attività di ricerca ha collaborato con diversi centri e università a livello europeo, tra cui la Leopold Franzens Universität di Innsbruck, l’Université Paris Nord e l’Università di Barcellona. È membro del Consiglio dell’USI dal dicembre 2012.

Pagina personale

Manuele Bertoli

Consigliere di Stato della Repubblica e Cantone Ticino

Manuele Bertoli (1961) è Consigliere di Stato della Repubblica e Canton Ticino dal 2011 ed è a capo del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS). Dopo aver ottenuto la patente di maestro di scuola elementare, ha conseguito la licenza in diritto all’Università di Ginevra nel 1988. È stato segretario dell’Associazione Inquilini della Svizzera italiana, direttore di Unitas – Associazione ciechi e ipovedenti della Svizzera italiana, membro del Consiglio d’amministrazione di Banca Stato, municipale a Balerna e deputato al Gran Consiglio della Repubblica e Canton Ticino. È membro del Consiglio dell’Università dall’aprile 2011.

Pagina personale

Glenda Brändli

Perito revisore e auditor responsabile abilitato, membro di Comitato per la Sezione Svizzera italiana di EXPERTsuisse

Glenda Brändli (1980) è titolare di una licenza in economia conseguita nel 2003 presso l’USI. Nel 2006 ha ottenuto il diploma federale di esperto contabile a Zurigo, proseguendo il suo percorso professionale nell’ambito della revisione bancaria presso PricewaterhouseCoopers SA (PwC). Quale perito revisore e auditor responsabile abilitato dall’Autorità di Sorveglianza dei Revisori, ha condotto numerosi mandati di consulenza e revisione in Ticino e in Svizzera, ha diretto importanti progetti strategici a livello svizzero e internazionale ed è stata il Partner responsabile della sede di Lugano di PwC fino al giugno 2020. È, tra gli altri incarichi, membro di Comitato per la Sezione Svizzera italiana di EXPERTsuisse e membro del Ticino Chapter della Swiss American Chamber of Commerce, del Risk Management Advisory Board per il Centro Studi Villa Negroni a Vezia e dell’Advisory Board dell’Executive Master in Business Administration (EMBA) offerto dall’USI.

Monica Duca Widmer

Presidente del Consiglio dell’Università

Monica Duca Widmer (1959) si è diplomata in ingegneria chimica al Politecnico federale di Zurigo (ETH Zürich) nel 1984 e ha quindi conseguito il dottorato in chimica presso l’Università degli Studi di Milano nel 1987. Siede nel Consiglio dell’USI dal luglio 2016 ed è Presidente dell’organo dal dicembre dello stesso anno. Dal 2008 è membro del CdA di Migros Ticino, che presiede dal 2011, e a giugno 2019 è stata nominata dal Consiglio federale quale Presidente del CdA della nuova società di partecipazione RUAG. Monica Duca Widmer è stata inoltre deputata al Gran Consiglio della Repubblica e Cantone Ticino (1995-2011, Presidente nel 2007/2008), membro del Consiglio dei Politecnici federali (ETH-Rat, 1998-2008), della Commissione federale per la protezione NBC (ComNBC, 1995-2007), della Commissione federale delle comunicazioni (ComCom, 2005-2017, Vicepresidente dal 2011 al 2017), della Commissione dell’armamento (2008-2019, Vicepresidente dal 2015), dell’Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN, 2016-2019, Vicepresidente dal 2018), dell’Accademia svizzera delle scienze tecniche (2008-2019, Vicepresidente 2013-2019), del Consiglio dell’Università di Lucerna (2012-2017), del Consiglio della SUPSI (2004-2015) e presidente del comitato direttivo del Centro Svizzero di Calcolo Scientifico (CSCS, 2004-2007). È direttrice e socia fondatrice di EcoRisana SA.

Alfredo Gysi

Presidente della Fondazione per le Facoltà di Lugano dell’USI

Alfredo Gysi (1948) è titolare di un dottorato in scienze matematiche ottenuto all’Università degli Studi di Milano. È stato presidente della Direzione Generale (1994-2011) e presidente del Consiglio di Amministrazione (2012-2015) della già Banca della Svizzera italiana (BSI, ora gruppo EFG International). Dal 2011 al 2016 è stato membro del Consiglio di banca della Banca nazionale svizzera (BNS). Presiede il Consiglio della Fondazione per le Facoltà di Lugano dell’USI.

Antonio Loprieno

Già Rettore dell’Università di Basilea e già Presidente della Conferenza dei Rettori delle università svizzere (CRUS, ora Camera delle scuole universitarie di swissuniversities)

Antonio Loprieno (1955) è Professore di egittologia e storia delle istituzioni all’Università di Basilea, di cui è stato Rettore dal 2006 al 2015. Ha studiato presso l’Università di Torino, dove ha ottenuto il dottorato nel 1977. Prima di raggiungere l’Università di Basilea, nel 2000, è stato Professore straordinario all’Università degli Studi di Perugia (1984-1989) e alla University of California Los Angeles – UCLA (1989-2000), dove ha diretto il Dipartimento di lingue e culture del Vicino Oriente. È stato inoltre professore ospite all’Università Ebraica di Gerusalemme, all'École Pratique des Hautes Etudes di Parigi e all’Università di Heidelberg. Nel 2006 ha ricevuto il dottorato honoris causa dall’Università di Strasburgo. Ha presieduto la Conferenza dei Rettori delle università svizzere (CRUS, ora Camera delle scuole universitarie di swissuniversities) dal 2008 al 2015. Oggi – tra gli altri incarichi – è Presidente del Consiglio della Fondazione svizzera degli studi e membro del Consiglio dell’Università di Zurigo.

Pagina personale

Giorgio Margaritondo

Già Vicepresidente del Politecnico federale di Losanna (EPFL) e vice-presidente del Consiglio dell’USI

Giorgio Margaritondo (1946) è Professore ordinario di fisica applicata e Direttore della formazione continua al Politecnico federale di Losanna (EPFL), dove è stato anche Direttore del Dipartimento di fisica (2000-2001), Vicedecano della Facoltà di scienze di base (2001-2004) e Vicepresidente agli affari accademici (2004-2010). Dopo il diploma in fisica all’Università di Roma nel 1969, ha lavorato come ricercatore al Consiglio nazionale delle ricerche a Roma (1969-1978) e ai Bell Laboratories negli Stati Uniti (1975-1977). Prima di raggiungere l’EPFL, nel 1990, è stato Professore alla University of Wisconsin Madison (1978-1990). È membro – tra le altre – dell’American Physical Society, dell’American Vacuum Society e della Società svizzera di fisica (SPS), nonché dell’Institute of Physics (IOP, Londra). Presiede l’iniziativa della Commissione europea per l’integrazione dei sincrotoni e dei laser a elettroni liberi.

Pagina personale

Alberto Petruzzella

Presidente della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI)

Alberto Petruzzella (1967) è titolare di una licenza in diritto ottenuta nel 1991 presso l’Università di Losanna. Nel 2005 ha conseguito un diploma PSD (Programme Supérieur pour Dirigeants) presso l’Institut européen d'administration des affaires (INSEAD). Ha lavorato presso Credit Suisse dal 1998 al 2016, ricoprendo anche il ruolo di Responsabile per la Regione Ticino. È – tra gli altri incarichi – Presidente del Consiglio della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI), Presidente dell'Associazione bancaria ticinese (ABT) e Presidente del Consiglio di fondazione del Centro Studi Villa Negroni a Vezia. È membro del Consiglio dell’USI dal dicembre 2016.

Silvia Santini

Membro designato dal Senato accademico dell'USI

Silvia Santini è Professoressa straordinaria presso la Facoltà di scienze informatiche dell’USI. Prima di raggiungere l’USI nel settembre 2016, è stata Professoressa straordinaria alla Technische Universität Dresden (Germania), dove ha guidato l’Embedded Systems Lab, e Professoressa assistente alla Technischen Universität Darmstadt (Germania), dove è stata a capo del Wireless Sensor Networks Lab. Silvia Santini si è laureata con lode in Ingegneria delle telecomunicazioni presso la Sapienza Università di Roma e ha ottenuto il dottorato all’ETH Zürich, dove è stata anche ricercatrice post-doc al Departement Informatik, nel Distributed Systems Group guidato dal Prof. Friedemann Mattern, con un periodo quale Visting Scholar alla Stanford University. I suoi interessi di ricerca si concentrano su sensori wireless e actuator network, mobile sensing e sistemi cyber-physical, estendendosi fino ai campi dell’ubiquitous computing e dell’Internet of things. Siede nel Consiglio dell’Università quale membro designato dal Senato accademico dal maggio 2020.

Pagina personale e contatti

Maria Chiara Tallacchini

Professoressa ordinaria all'Università Cattolica del Sacro Cuore, Piacenza

Maria Chiara Tallacchini è Professoressa ordinaria di Filosofia del diritto presso la Facoltà di Economia e Giurisprudenza dell’Università Cattolica di Piacenza e insegna Scienza, diritto e democrazia presso la SISSA di Trieste. Ha lavorato dal 2000 al 2001 come post-doctoral fellow presso la Kennedy School of Government (Harvard University) con un grant della National Science Foundation su temi di Science policy. Dal 2013 al 2015 è stata Senior Scientist presso il JRC (Joint Research Centre - Ispra) della Commissione Europea (Unit for the Protection and Security of the Citizen) su temi di etica e Information and Communication Technology (ICT). È stata consulente del WHO Regional Office of Rome on Environment and Health, della National Academy of Science and Engineering (USA) per la biologia sintetica, del Comitato Nazionale di Bioetica sul principio di precauzione e la brevettabilità delle invenzioni biotecnologiche. Ha rivestito e riveste il ruolo di membro di comitati etici e scientifici nazionali (WWF, Comitato di etica della ricerca Università degli studi di Milano, Comitato scientifico Bioteca IRST) e internazionali (International Ethics Committee on Xenotransplantation, Institut d’Etudes Avancées de Paris) ed è stata nominata nel 2019 Accademica dei Georgofili. Ha collaborato con la Commissione europea come valutatore di progetti europei (2006) e in qualità di esperto per la redazione di rapporti su scienza e diritto (2007). Ha inoltre presieduto l’External Advisory Group on Science in Society all’interno del Settimo Programma Quadro (2007-2009). I suoi principali interessi riguardano la regolazione della scienza (regulatory science) e i rapporti tra scienza e democrazia nel settore delle scienze della vita e delle tecnologie digitali.

Antonio Togni

Professore ordinario e Vicerettore per gli studi dottorali all’ETH Zürich

Antonio Togni è Professore ordinario di Chimica organometallica presso l’ETH Zürich, dove è Vicerettore per gli studi dottorali. Il Prof. Dr. Togni è nato il 14 gennaio 1956 a Roveredo (GR). Ha studiato chimica all’ETH Zürich, dove ha ottenuto il dottorato nel 1983 sotto la supervisione del Professor L. M. Venanzi, con una dissertazione sui complessi idrurici dinucleari. In seguito ha trascorso un periodo come ricercatore post-doc presso il California Institute of Technology, Pasadena, collaborando con il Professor J.E. Bercaw. Nel 1985 si è unito allo staff dei Laboratori Centrali di Ricerca della Ciba-Geigy, dove ha lavorato nell’ambito della catalisi asimmetrica. Nel 1992 è tornato come Professore Assistente all’ETH Zürich, diventando Professore ordinario nel 1999. I suoi interessi di ricerca si concentrano sulla catalisi omogenea asimmetrica e sulla chimica degli organofluorurati. È stato membro del Consiglio Nazionale per la Ricerca presso il Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca Scientifica dal 2012 al 2016. È membro del Consiglio dell’Università dal febbraio 2019.

Pagina personale.

Fotografia ETH Zürich / Giulia Marthaler

Filippo Carlo Wezel

Membro designato dal Senato accademico dell'USI

Filippo Carlo Wezel è Professore ordinario di Organizzazione e management presso la Facoltà di scienze economiche dell’USI. È direttore dell’Istituto di management e organizzazione dell’USI, Visiting Professor permanente presso emlyon (Francia) e Research Fellow presso la Judge Business School della University of Cambridge (Regno Unito). È Senior Editor della rivista accademica Organisation Science e siede nel comitato di revisione editoriale di Organisation Studies, dello Strategic Entrepreneurship Journal e di Strategic Organization. Ha ottenuto il dottorato in Management all’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna (Italia). Prima di raggiungere l’USI è stato ricercatore post-doc alla Rijksuniversiteit Groningen (Paesi Bassi) e Professore assistente e poi straordinario alla Tilburg University (Paesi Bassi). Ha all’attivo esperienza accademica come Visiting Researcher / Professor anche presso la Wharton School of the University of Pennsylvania (Stati Uniti), la University of Cambridge (Regno Unito), la Columbia University (Stati Uniti), la Duke University e la Hong Kong University of Science and Technology (Hong Kong, Cina). Filippo Carlo Wezel insegna nell’ambito della teoria delle organizzazioni (organizational theory) e del comportamento delle organizzazioni (organizational behavior) a livello di Bachelor, Master, dottorato e formazione executive. I suoi interessi di ricerca si concentrano su identità delle organizzazioni (organizational identity), mobilità delle carriere e manageriale (careers and managerial mobility), imprenditorialità (entrepreneurship). Siede nel Consiglio dell’Università quale membro designato dal Senato accademico dal maggio 2020.

Pagina personale e contatti

 

 

Partecipano al Consiglio dell'Università, senza diritto di voto (in ordine alfabetico):

  • Raffaella Castagnola Rossini
    Direttrice, Divisione della cultura e degli studi universitari - DECS; 
  • Boas Erez
    Rettore, USI
  • Giovanni Zavaritt
    Segretario generale, USI

 

Possono partecipare alle sedute del Consiglio dell'Università, senza diritto di voto (in ordine alfabetico):

  • Lorenzo Cantoni
    Prorettore per la formazione e la vita universitaria, USI
  • Patrick Gagliardini
    Prorettore per la ricerca, USI
  • Daniela Mondini
    Prorettrice per la ricerca nelle scienze umane e per le pari opportunità, USI