Eventi

Agenda 2030 ONU per lo sviluppo sostenibile, la responsabilità di governi e aziende

Servizio comunicazione istituzionale

Gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'ONU e mirano a risolvere un'ampia gamma di problemi riguardanti lo sviluppo economico e sociale, quali la povertà, la fame, la salute, l'istruzione, il cambiamento climatico, l’uguaglianza di genere, l'acqua, i servizi igienico-sanitari, l’energia, l'urbanizzazione, l’ambiente e l'uguaglianza sociale. Gli SDGs sono anche conosciuti come Agenda 2030, dal nome del documento che porta per titolo "Trasformare il nostro mondo. L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile". Anche la Svizzera è tenuta ad attuare questi obiettivi a livello nazionale, ma con quali strumenti, e con quali approcci? 

L’attuazione di questi obiettivi, e dei 169 sotto-obiettivi ad essi associati, sarà appannaggio sia dei governi, sia delle aziende, e in mezzo a questi troviamo il settore giuridico, chiamato a dare il suo fondamentale contributo per adeguare il diritto alle esigenze della sostenibilità. A questo proposito l'Istituto di diritto dell'USI (IDUSI) organizza un pomeriggio di studio in modalità webinar –  venerdì 2 ottobre, a partire dalle ore 13.30 –  sul tema della responsabilità dei Governi e delle imprese per un uso sostenibile delle risorse naturali.

Il pomeriggio di studio si svolgerà in due sessioni aperte alla partecipazione – tramite la piattaforma Zoom –  del pubblico, degli studenti, della comunità accademica e di tutti gli stakeholders coinvolti nelle sfide implicate dalla realizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile ai vari livelli di governance.

Con questi due momenti d'incontro si mira a creare una piattaforma di dialogo tra accademici, amministratori pubblici, professionisti e settore privato al fine di discutere le sfide e le opportunità concrete implicate dalla transizione verso un modello sostenibile di governance delle risorse naturali in una prospettiva bottom-up. In particolare, i riscontri provenienti dai differenti stakeholders saranno incorporati nelle linee guida del Comitato dell’Associazione di Diritto internazionale (ILA) in materia di gestione sostenibile delle risorse naturali. 

“L’obiettivo dell’evento è capire come e fino a che punto gli strumenti giuridici attualmente disponibili recepiscono gli obiettivi di sviluppo sostenibile e quali sono le maggiori criticità nel tradurre tali obiettivi in impegni concreti in capo a tutti gli attori coinvolti", spiega la professoressa dell'IDUSI Ilaria Espa. "La comunità accademica è chiamata a svolgere in questo senso un’importante funzione di facilitazione del dialogo tra istanze diverse al fine di fornire stimolo e sostegno alle necessarie attività di adeguamento del quadro giuridico in questa delicata fase di transizione".

L'evento si tiene nell’ambito del 7° convegno del Comitato ILA  su "Gestione sostenibile delle risorse naturali e diritto internazionale”. Il Comitato, formato da giuristi, accademici, professionisti di settore e rappresentanti di istituzioni nazionali e internazionali, ha il mandato di contribuire allo sviluppo progressivo delle regole di diritto internazionale in materia di sviluppo sostenibile e gestione sostenibile delle risorse naturali.

ISCRIZIONI

Per partecipare al webinar: https://secure.usi.ch/resconf/reg.php
In prossimità della data dell'evento, ai partecipanti registrati verranno inviati i dettagli per accedere al webinar sulla piattaforma Zoom.

Per ulteriori informazioni: ilaria.espa@usi.ch

 

Facoltà

Rubriche