Fare informazione durante l'emergenza: come cambia il lavoro delle redazioni?

e8bb1eccb6532cafa9d78a671177b917.jpeg

Servizio comunicazione istituzionale

13 Aprile 2020

Cosa significa fare informazione oggi, durante l’emergenza coronavirus? Lo abbiamo chiesto a Simone Previatello, laureato all’USI nel 2004 e attualmente redattore e capoedizione de Il Quotidiano della Radiotelevisione svizzera RSI.

Il ruolo del servizio pubblico è fondamentale per informare costantemente la popolazione e aiutarla a comprendere una situazione così complessa. Per il giornalista che si occupa di cronaca regionale per la televisione pubblica, la routine in redazione è però cambiata. “Ora più che mai occorre fare riferimento alle fonti ufficiali per quanto riguarda i dati sanitari e le raccomandazioni alla popolazione per l’emergenza covid-19, filtrando segnalazioni che giungono dall'esterno e che sono spesso frutto di comprensibili paure. Per questo, ogni giorno viene contattata più volte una cellula di crisi che orienta su conferenze stampa, comunicati e disponibilità per interviste” spiega Previatello.

La giornata in redazione è scandita da nuovi ritmi di lavoro dettati da un tema principale, che da una parte può limitare l’autonomia e lo spirito critico che è alla base del lavoro giornalistico, e dall’altra influenza tutti i settori socialmente più importanti toccati dal servizio pubblico, come l’economia, la politica, la società, portando a raccontare la quotidianità della regione da nuovi punti di vista. “È un’occasione per entrare nelle case e raccontare di genitori e figli alle prese con l’e-learning e altre attività, per rivolgersi alle aziende e capire come corrono ai ripari, per confrontarsi con la politica, la quale rivede le sue priorità e aggiorna la sua agenda, o ancora per vedere come reagisce il settore sportivo e chi si occupa di eventi e turismo” continua Previatello.

Nuovi contenuti e nuove modalità di lavoro, all’interno di un campo professionale che racchiude una grande varietà di mestieri: “Si continua a raccontare storie e fatti regionali mantenendo le distanze sociali, con i nostri ospiti - organizzando interviste via skype o in presenza ma a distanza di sicurezza - ma anche con i collaboratori, come il cameraman, il personale tecnico, i montatori”. Una sfida per adattarsi alla situazione e comprenderla, anche per il giornalista: “si parte ogni giorno da una pagina bianca, per raccontare una malattia che nemmeno la scienza e la medicina conoscono fino in fondo, e di questo bisogna tener conto quando si interpellano gli esperti; nessuno ha certezze a portata di mano, ogni giorno ci sono nuove informazioni da considerare” conclude Previatello.

Facoltà

Rubriche

Eventi
22
Agosto
2022
22.
08.
2022

International Multigrid Conference 2022 (IMG 2022)

Facoltà di scienze informatiche
30
Agosto
2022
30.
08.
2022

La trasformazione digitale: Storia e futuro

Facoltà di comunicazione, cultura e società
04
Settembre
2022
04.
09.
2022

Swiss Summer School 2022

Accademia di architettura
13
Settembre
2022
13.
09.
2022

Analysis and Optimization of Java Streams

Facoltà di scienze informatiche
15
Settembre
2022
15.
09.
2022

USI Welcome 2022

Accademia di architettura, Facoltà di comunicazione, cultura e società, Facoltà di scienze biomediche, Facoltà di scienze economiche, Facoltà di scienze informatiche