Conferenza internazionale IIAS-EUROMENA 2022 : l'esperienza degli studenti USI

Da sinistra: Anna Picco- Schwendener, Matteo Ugazio, Leonardo Colasante, Vincenz Tassilo Bischof e Elena Marchiori  
Da sinistra: Anna Picco- Schwendener, Matteo Ugazio, Leonardo Colasante, Vincenz Tassilo Bischof e Elena Marchiori  
Da sinistra: Vincenz Tassilo Bischof, Matteo Ugazio e Leonardo Colasante
Da sinistra: Vincenz Tassilo Bischof, Matteo Ugazio e Leonardo Colasante

Servizio comunicazione istituzionale

31 Agosto 2022

Nel mese di giugno si è tenuta a Roma, in presenza, la conferenza internazionale  IIAS-EUROMENA 2022 Joint Conference on Next Generation Governance and Young Global Public Administration. L’evento si è svolto presso le università romane di Roma Tor Vergata il 27-28 giugno e presso la LUISS Guido Carli il 29-30 giugno. Un totale di 322 partecipanti, in rappresentanza di 29 paesi, hanno partecipato alla conferenza, tra i quali anche alcuni studenti del Master in Public Management and Policy (PMP) dell’USI. La conferenza è stata co-organizzata dall’International Institute of Administrative Science (IIAS) e dal Prof. Marco Meneguzzo, ordinario di management Pubblico e non profit presso la Facoltà di scienze economiche dell’USI e dell’Università di Roma Tor Vergata, in collaborazione con un network internazionale di partner: ISCTE-Instituto Universitario de Lisboa, Scuola Nazionale dell'Amministrazione (SNA) e l’Università della Svizzera italiana (USI). 

In questo contesto abbiamo chiesto ad alcuni studenti del Master in Public Management and Policy (PMP) dell’USI di raccontarci la loro esperienza durante IIAS-EUROMENA 2022 dove hanno partecipato nel panel “Local Governments’ Actions to Foster Dialogue with University Student Population”, proposto da Anna Picco- Schwendener  e Elena Marchiori, nel quale sono stati invitati a partecipare con un loro contributo sviluppato durante il corso di e-Government, e di spiegare come i concetti appresi durante la conferenza potranno essere utili per il loro futuro professionale.

Insieme ad alcuni miei colleghi del Master abbiamo partecipato alla Conferenza IIAS-EUROMENA 2022 su Next Generation Governance e Young Global Public Administration. Abbiamo assistito agli interventi dei ricercatori nei vari panel che ci hanno dato la possibilità di interagire e confrontarci con ospiti di calibro internazionale” racconta Leonardo Colasante. Il 29 giugno, moderati dalla prof. Anna Picco-Schwendener  e da Elena Marchiori (Lugano Living Lab - City of Lugano, Switzerland), abbiamo presentato il progetto sulla promozione di “MyLugano” presso la popolazione studentesca ticinese per il panel “Local Governments’ Actions to Foster Dialogue with University Student Population”. La conferenza è stata l’occasione per imparare a strutturare meglio una presentazione e anche a gestire meglio le emozioni di fronte a un pubblico internazionale. Ho realizzato che il mondo accademico è dinamico e in continua evoluzione; esiste un network aperto che accoglie ricercatori a livello globale che condividono appassionatamente il proprio lavoro.  Posso dire di aver acquisito più sicurezza e fiducia in me stesso, grazie al superamento con successo di questa sfida.”

"Presentare e gestire le proprie emozioni davanti a un vasto pubblico è stato molto diverso che presentare in un’aula universitaria." continua Matteo Ugazio  "Questa esperienza mi ha permesso di imparare a gestire in maniera migliore le mie emozioni durante una presentazione. Inoltre ho visto più da vicino le diverse maniere per fare networking creando già qualche piccola connessione a livello accademico che sono certo mi potrà tornare utile in futuro. Avere la possibilità di vedere dal vivo degli accademici di alto livello è stato molto interessante e mi ha fornito preziosi insegnamenti grazie ai quali potrò migliorare le presentazioni dei progetti durante i corsi dei prossimi semestri. L’esperienza è stata preziosa a livello curriculare e spero possa attirare l’attenzione di alcuni recruiter.”

L'Euromena Conference a Roma è stata un'esperienza interessante.” Conclude Vincenz Tassilo Bischof. “È stato bello scoprire come funziona il mondo accademico dietro le quinte e incontrare alcune delle persone che stanno dietro ai documenti. È stato importante vedere i diversi campi e le direzioni in cui sono coinvolti gli accademici, in particolare mi ha aiutato a scegliere la mia specializzazione per il secondo anno di master e a capire dove voglio andare a parare con la mia tesi di master. È stato anche fantastico conoscere meglio altri ricercatori dell'USI in un ambiente diverso dalle aule.”

In conclusione va ricordato che il coinvolgimento della nostra università ha visto il contributo attivo da parte della nostra comunità accademica che è stata protagonista di numerose attività e sessioni su tematiche riguardanti l’area MENA - Manuela Barreca  e Giulia Mugellini, Ricercatrici USI, hanno proposto un panel sul tema “Effective Governance, Digital Education & Partnership in the MENA Regions”, quest’ultime sono intervenute anche come coordinatrici scientifiche del PhD seminar, rispettivamente nelle sessioni riguardanti “Digital Government” e “Ethics and Equity”. Nell’ambito dei temi generali della conferenza, Manuela Barreca e il suo gruppo di ricerca sono stati presenti nella track IIAS sui temi di Social Innovation, Commons and Administration. Infine, Federica Frediani  ha presentato un momento di riflessione sul tema “The role of people diplomacy and youth movements in the Middle East Mediterranean region” che ha visto la partecipazione dell’Ambasciatore Pio Wennubst (Ambassador, Permanent Representative of Switzerland to the United Nations organisations in Rome). 

Rubriche