La Confederazione lancia nuovi programmi di mobilità internazionali extraeuropei

Servizio comunicazione istituzionale

16 Aprile 2018

La richiesta del Consiglio Federale di approvare una soluzione a favore della mobilità internazionale in ambito formativo è stata accolta dal Parlamento svizzero ed è entrata in vigore il 1 marzo 2018. Con fondi stanziati per circa 2.3 mio di franchi svizzeri, il nuovo programma internazionale 2018-2020 sostiene ed incoraggia la cooperazione con istituti di formazione superiore al di fuori dei confini geografici di Erasmus+, al fine di favorire la creazione di nuove opportunità di collaborazione e rafforzare quelle esistenti e, più in generale, sviluppare ulteriormente il sistema formativo svizzero.

In questo ambito, i due strumenti finanziari a disposizione sono in particolare:

  • Programma internazionale livello terziario
    Corsi di breve durata (da due a sei settimane) in cui studenti e insegnanti delle istituzioni universitarie svizzere sviluppano e sperimentano opportunità di formazione innovative e multidisciplinari con istituzioni in paesi non europei.
  • Fondo carte blanche
    Forma, durata della cooperazione, struttura, e attività sono completamente libere. Sono possibili anche progetti che coinvolgono diversi settori e diversi gradi di formazione.

I termini per presentare le candidature sono rispettivamente il 31 maggio e il 22 giugno 2018.

Maggiori informazioni sui programmi e le modalità di candidatura sono disponibili sul sito dell’agenzia nazionale Movetia: https://www.movetia.ch/it/programmi/programma-di-mobilita-internazionale-extraeuropea/

Il Servizio relazioni internazionali e mobilità è a disposizione per ulteriori domande.

Rubriche