Eventi

Verso un assistente artificiale per gli sviluppatori software: ERC Starting Grant a Gabriele Bavota

Gabriele Bavota
Gabriele Bavota

Servizio comunicazione istituzionale

Gabriele Bavota, Professore assistente presso il Software Institute (SI), è tra gli assegnatari degli ultimi ERC Starting Grant, fondi di ricerca attribuiti dal Consiglio europeo della ricerca su base altamente competitiva ai più promettenti giovani ricercatori attivi nel Vecchio Continente. Il Prof. Bavota è stato scelto per il suo progetto DEVINTA, che mira a rendere realtà quello che solo qualche anno fa poteva sembrare un futuro lontano: mettere a disposizione degli sviluppatori software un assistente artificiale in grado di interagire con loro in maniera intelligente, proattiva e consapevole delle peculiarità del contesto di sviluppo, lavorando come un vero e proprio membro del team di sviluppo.

I sistemi software moderni sono estremamente complessi e sono ormai tra gli artefatti più articolati – e più creativi – prodotti dall’essere umano. Il loro sviluppo non può che passare attraverso il lavoro collettivo di più persone ed è improbabile che un singolo sviluppatore possegga le conoscenze necessarie per comprendere, mantenere e far evolvere tutte le componenti di un sistema. La soluzione ovvia, in questi casi, è la richiesta di aiuto a un altro team member che, tuttavia, potrebbe non sempre avere una soluzione a portata di mano.

 

Fare un salto in avanti grazie all’intelligenza artificiale

A questo problema hanno provato a rispondere i cosiddetti “recommender systems”, nella forma di applicazioni in grado di fornire informazioni utili in un dato contesto, ad esempio suggerendo documentazione mirata a semplificare la comprensione di una componente di codice. 

“Questi sistemi, però, non possono essere considerati validi sostituti di un team member: non sono proattivi, non considerano il profilo dello sviluppatore (es., le sue conoscenze, le passate esperienze), propongono interazioni deludenti e non sono in grado di rispondere a domande specifiche dello sviluppatore”, illustra Gabriele Bavota. “L’obiettivo del progetto DEVINTA è di fare un salto in avanti grazie ai progressi dell’intelligenza artificiale, introducendo modelli e tecniche per creare le basi del primo assistente artificiale per sviluppatori software”.

L’assistente aiuterà a comprendere codice non familiare traducendolo in linguaggio naturale, a scrivere codice più rapidamente inferendo le intenzioni dello sviluppatore e completando il codice automaticamente, e a migliorare la qualità del codice eseguendo verifiche in tempo reale (ovvero, nel momento in cui il codice è scritto dallo sviluppatore) al fine di identificare bug e scelte non ottimali e fornire una valida alternativa. L’assistente utilizzerà avanzate interfacce di conversazione che permetteranno allo sviluppatore di porre domande esplicite, anche riguardanti aspetti tecnici del codice, cui l’assistente tenterà di rispondere. 

 

Un settore di ricerca in cui l’USI si sta profilando

L’ERC Starting Grant per DEVINTA giunge a poco più di un anno di distanza da un altro significativo riconoscimento ottenuto dal Prof. Bavota per la sua ricerca scientifica nel campo del software, l’Early Career Research Award dell’Association for Computing Machinery (ACM) – leggi qui la notizia

Come sottolinea il Prof. Michele Lanza, direttore del Software Institute dell’USI, “l’ERC Starting Grant per Gabriele Bavota, che si aggiunge all’ERC Advanced Grant di Paolo Tonella, è una conferma e un incoraggiamento per l’importante lavoro di ricerca che si sta svolgendo nel nostro Istituto e alla Facoltà di scienze informatiche più in generale. Nell’ambito dell’ingegneria del software l’USI si sta profilando in maniera decisa, tanto da essere considerata una delle migliori università attive nel settore, come rilevato – tra gli altri – da CSRankings” – leggi qui la notizia.   

 

Gli ERC Grant

Dal 2007 il Consiglio europeo della ricerca (ERC) sostiene i ricercatori più innovativi e più creativi nell’individuare ed esplorare nuove opportunità e direzioni in tutti i campi della ricerca scientifica attraverso gli ERC Grant, prestigiosi fondi assegnati su base competitiva a riconoscimento e incoraggiamento della ricerca scientifica di punta – clicca qui per maggiori informazioni.   

La prima fase del programma di finanziamento ERC è rappresentata dagli ERC Starting Grant, destinati a sostenere ricercatori che si trovano nella fase iniziale della loro carriera e che spiccano per le loro potenzialità. Nel bando di concorso 2019 per gli ERC Starting Grants sono giunte 3106 candidature, di cui solo 408 (ca. il 13%) sono state accolte, consentendo a ricercatori di 51 nazionalità di condurre la propria ricerca in 24 Paesi d’Europa. Trentuno di questi finanziamenti saranno erogati per progetti di ricerca svolti in Svizzera.

La lista di tutti gli assegnatari degli ultimi ERC Starting Grant è disponibile al seguente link:
http://erc.europa.eu/sites/default/files/document/file/erc_2019_stg_results_all_domains.pdf

 

L’USI sale a quota 20

Considerando tutti i tipi di finanziamento ERC (Starting Grant, Consolidator Grant, Advanced Grant, Proof of Concept, Sinergy Grants), a oggi ricercatori attivi o già attivi all’USI e negli istituti affiliati ne hanno ottenuti 20, di cui 12 nell’ambito della ricerca svolta alla Facoltà di scienze informatiche – vai qui per l’elenco completo.

 

 

Facoltà

Rubriche