Eventi

L'USI prima in Europa nell'ingegneria del software

Visualizzazione del software
Visualizzazione del software

Servizio comunicazione e media

Secondo i nuovi dati di CSRankings (Computer Science Rankings), sistema che classifica le facoltà di scienze informatiche, l’USI si colloca prima in Europa e ottava a livello mondiale nel campo dell’ingegneria del software.

Nelle classifiche del vecchio continente l’USI precede l’ETH Zürich e lo University College London. A livello globale, solo sette università migliori dell’USI, tra cui la Carnegie Mellon University e la University of British Columbia, templi storici della ricerca scientifica in questo settore. Questo significativo traguardo è stato raggiunto grazie alla ricerca di punta di alcuni professori della Facoltà di scienze informatiche dell’USI, che in questi anni hanno pubblicato e presentato articoli scientifici di rilievo nei convegni più importanti del settore.

Come fa notare il Prof. Michele Lanza, direttore del Software Institute dell’USI: “L’ingegneria del software è sempre stata un punto forte della Facoltà di scienze informatiche dell’USI sin dalla sua fondazione nel 2004. L’anno scorso con la creazione del Software Institute si è ulteriormente rafforzata. Questo grazie anche all’assunzione negli ultimi tre anni di ricercatori di primissimo piano come il Prof. Gabriele Bavota, insignito quest’anno del premio ACM Early Career Researcher Award; il Prof. Carlo Alberto Furia, esperto di metodi formali; e infine il Prof. Paolo Tonella, che nel 2018 si è aggiudicato un ERC Advanced Grant. Assunzioni che hanno fatto balzare l’USI in cima alla classifica europea e nella top ten mondiale. Ciò che mi piace di CSRankings è la sua imparzialità, non è quindi soggetto a manipolazioni. Anche se c’è da precisare che nessun ranking è perfetto. Siamo in ogni caso partiti molto bene e il nostro margine di miglioramento è chiaro: le sette università che ci precedono nella classifica mondiale”.

Il Software Institute dell'USI nasce nel 2017 con l’obiettivo di essere un punto di riferimento a livello internazionale nella ricerca e nello sviluppo nell’ingegneria del software, e per agevolare il trasferimento della ricerca di base verso l’industria informatica.

Sostenuto dalla Facoltà di scienze informatiche dell’USI, il Software Institute si fonda su tre elementi portanti: la didattica, la ricerca e lo sviluppo, attraverso il quale punta ad aprirsi alla ricerca applicata, partecipando a progetti start-up nell’ambito del software, assumendo anche la funzione di incubatore d’impresa e agevolando il trasferimento tecnologico verso il mondo imprenditoriale.

Il Software Institute dell'USI è composto da cinque gruppi di ricerca e un gruppo di ricerca e sviluppo, CodeLounge, formato nel 2018 e diretto dal Dr. Marco D’Ambros, proveniente da un’azienda della Silicon Valley, la Palantir Technologies, specializzata in big data analytics.

Sul fronte dell’insegnamento, l'Istituto ha lanciato nel 2017 il Master in Software & Data Engineering, diretto dal Prof. Cesare Pautasso, un nuovo programma di studio che forma gli specialisti del software del futuro.

 

Per informazioni:

Facoltà

Rubriche