Il Medioevo fra solitudini abitate e viaggi nella memoria

Servizio comunicazione istituzionale

11 Maggio 2020

Francesca Galli, docente dell’Istituto di studi italiani, ci parla di senso di immobilità e desiderio di evadere, di viaggi e luoghi della memoria, portandoci a conoscere autori e figure della letteratura medievale.

Dalla nostra stanza, la letteratura medievale può infatti farci spostare nel tempo e nello spazio, accompagnarci nell’esplorazione dei luoghi dell’interiorità, dar voce alla percezione di un’assenza. Al breve percorso proposto nel video si affianca qualche suggerimento di lettura, ricordando, con Agostino, che «nutre la mente solo ciò che la rallegra» (Conf. XIII 27).


Approfondimenti:

Giulio Busi, Marco Polo, Milano 2018

Italo Calvino, Le città invisibili, Torino 1972

Roberta De Monticelli, L’allegria della mente: dialogando con Agostino, Milano 2004

Chiara Frugoni, Una solitudine abitata. Chiara d’Assisi, Roma 2006

Ivan Illich, Nella vigna del testo. Per una etologia della lettura, Milano 1994

Jaufre Rudel, L’amore di lontano, a c. di G. Chiarini, Roma 2003

Alessandro Scafi, Il paradiso in terra. Mappe del giardino dell'Eden, Milano 2007

 

 

Il Medioevo fra solitudini abitate e viaggi nella memoria

Facoltà

Rubriche

Eventi
10
Dicembre
2021
10.
12.
2021

Graph Neural Networks: Operators and Architectures

Facoltà di scienze informatiche
11
Dicembre
2021
11.
12.
2021

#USI25 - Bachelor Info Day, Campus Lugano

Facoltà di comunicazione, cultura e società, Facoltà di scienze economiche, Facoltà di scienze informatiche