L'USI precisa i contorni del modello formativo per il prossimo semestre

Servizio comunicazione istituzionale

1 Settembre 2021

In vista dell’inizio del nuovo anno accademico il prossimo 20 settembre, l’USI conferma le modalità di svolgimento dei corsi comunicate alla fine dello scorso semestre precisando alcuni aspetti. Si punta ad un ritorno all’insegnamento in presenza al 100%, con le necessarie integrazioni online, in linea con la direzione intrapresa a livello nazionale da swissuniversities.

Il ritorno all’insegnamento in presenza sarà possibile, sulla base delle disposizioni vigenti, occupando un posto sì e uno no nelle aule. Gli studenti indosseranno sempre la mascherina negli spazi interni comuni, comprese le aule, mentre i docenti potranno toglierla quando parlano solo se riescono a mantenere una cospicua distanza dalla prima fila di banchi. Ogni due ore accademiche, al cambio di blocco, saranno effettuate la pulizia e l’aerazione del locale.

La piattaforma iCorsi rimarrà la modalità primaria di accesso ai materiali formativi da parte degli studenti. Nel caso in cui siano ancora operanti significative limitazioni riguardo a viaggi e relative quarantene, l’USI s’impegna a sostenere chi non potrà temporaneamente raggiungere i campus con la messa a disposizione della registrazione delle lezioni (audio e/o video). Si invitano i membri della comunità accademica che provengono dall’estero a consultare regolarmente la pagina sulle disposizioni per l’entrata in Svizzera gestita dall’Ufficio federale della sanità pubblica. Nel caso dei corsi tenuti da docenti esterni che viaggiano in aereo vi è la possibilità che una parte del corso si tenga online, le modalità saranno rese note dai decanati tramite gli orari dei corsi. Resta inoltre prorogata la facoltà di organizzare discussioni di tesi online. A queste disposizioni fanno eccezione i docenti provenienti da aree a rischio o con problemi di salute, per i quali sarà ancora possibile tenere i propri corsi interamente online. Le eccezioni sono approvate dal Prorettore per la formazione e la vita universitaria, su preavviso del Decano della Facoltà.

Come di consueto, l’USI è pronta ad un progressivo passaggio all'online qualora le Disposizioni federali e cantonali per contenere la diffusione del nuovo coronavirus lo richiedessero.

 

La campagna vaccinale on the road fa tappa anche sui campus universitari di Lugano

L'USI rilancia la raccomandazione a vaccinarsi per aumentare le prospettive di un rapido ritorno alla normalità, che comprende anche la completa ripresa dei corsi universitari in presenza. L’appuntamento è per il 24 settembre sul Campus Ovest (ore 11.00-18.00) e il 25 settembre sul Campus Est (ore 10.00-17.00). Il calendario completo è disponibile qui. Per eventuali approfondimenti, il sito dell’Ufficio federale della sanità pubblica fornisce informazioni utili e risponde alle domande più comuni: https://ufsp-coronavirus.ch/vaccinazione/perche-vaccinarsi/.

 

Per tutti gli altri aspetti della vita accademica, restano in vigore le disposizioni di comportamento indicate qui: https://www.usi.ch/it/feeds/13812.

Anche nella definizione delle modalità del primo semestre dell’anno accademico 2021-22, l’USI si è ispirata ai quattro principi che l’hanno guidata nei due anni accademici toccati dalla pandemia: tutelare la sicurezza della comunità accademica; ricercare soluzioni che diano continuità all’istituzione, contribuendo alla tenuta del tessuto sociale; assicurare l’offerta accademica anche in un contesto così difficile e volatile; aderire alle decisioni delle competenti autorità pubbliche. L’USI durante tutto questo periodo ha considerato molto importanti l’apprendimento in presenza e la vita universitaria sui campus, ma ha al contempo mostrato di saper gestire la formazione online, cogliendone le opportunità e assicurando così un’esperienza formativa flessibile e priva d’interruzioni. 

 

Facoltà

Rubriche

Eventi
25
Settembre
2021
25.
09.
2021

#USI25 - Festa in corte

Accademia di architettura, Facoltà di comunicazione, cultura e società, Facoltà di scienze biomediche, Facoltà di scienze economiche, Facoltà di scienze informatiche