Il decimo USI Executive MBA, digitale e sostenibile

Servizio comunicazione istituzionale

20 Settembre 2021

Hanno preso il via, lo scorso venerdì 17 settembre, i corsi dell’USI Executive MBA. La decima edizione del programma incentrata sul mega-trend della trasformazione digitale vedrà una ventina di partecipanti provenienti da diverse parti del mondo.

In seguito alla pandemia di Covid-19, che ha costretto milioni di persone a familiarizzare rapidamente con i moderni strumenti digitali per evitare di essere esclusi dal mercato, è probabile che i datori di lavoro continuino ad aspettarsi flessibilità dal personale, compreso l'uso delle tecnologie di comunicazione digitale. I corsi dell’USI EMBA mirano dunque a rispondere alle nuove esigenze delle aziende, con programma articolato in un corso al mese, erogato tramite una giornata di lezione asincrona con case studies, video registrazioni e simulazioni, e un vero e proprio “trasformational weekend”.

 

Dieci volte USI EMBA

Da quando la prima classe di partecipanti è giunta sul campus dell'USI a Lugano nel 2011, il numero di laureati USI EMBA è cresciuto fino a superare quota 120, con persone provenienti da una mezza dozzina di Paesi diversi e operanti in vari settori economici come ad esempio quello farmaceutico, informatico, bancario e finanziario, turistico, delle telecomunicazioni, dei trasporti, del commercio al dettaglio e persino dell'agroalimentare.

 

La classe attuale conferma il trend internazionale, con studenti provenienti non solo da Svizzera e Italia, ma anche da Francia, Croazia e Russia.

 

La trasformazione digitale: un vero e proprio Big Bang

Nell’era digitale big data, machine learning e intelligenza artificiale diventano sempre più importanti, spronando gli imprenditori e i dirigenti aziendali ad adottare nuovi approcci e ad acquisire diverse competenze organizzative, con mentalità innovativa e visionaria. 

A questo proposito, Gianvito Lanzolla, professore alla Cass Business School e docente all’EMBA, afferma: "Molte aziende e manager pensano che la trasformazione digitale significhi semplicemente la diffusione delle tecnologie digitali. Pensano di doversi dotare solo di sistemi di intelligenza artificiale e di analisi dei dati. Non ritengono che questi cambiamenti siano anche geopolitici; li vediamo nel comportamento dei consumatori, nella concorrenza, nella regolamentazione. La trasformazione digitale rappresenta un vero e proprio Big Bang. Stiamo vivendo la quarta rivoluzione industriale". 

In allegato trovate il primo modulo del corso.

Maggiori informazioni le potete trovare sul sito www.emba.usi.ch

 

Rubriche