Cultura e Salute - La ricerca della felicità

663084941931315c5107506d52be12dd.jpeg

Servizio comunicazione istituzionale

8 Novembre 2021

Per il ciclo di lezioni dedicate a “Cultura e Salute”, il corso della Facoltà di scienze biomediche dell’USI aperto al pubblico e realizzato in collaborazione con la Divisione Cultura della Città di Lugano e IBSA Foundation per la ricerca scientifica. La quarta lezione è tenuta lunedì 15 novembre 2021 e ha avuto al centro il tema “La ricerca della felicità. Mente-corpo: come la cultura può contribuire nella prevenzione e nella cura delle patologie stress-correlate”.

La lezione è stata introdotta e moderata dal Prof. Enzo Grossi, autore del libro "Cultura e salute, la partecipazione culturale come strumento per un nuovo welfare". La relatrice è stata Antonella Delle Fave, Professoressa ordinaria di Psicologia generale, Facoltà di Medicina, Università di Milano, la quale a tenuto un key-note speech introduttivo per presentare il tema della lezione. La presentazione ha offerto lo spunto per un confronto in presenza tra Daniele Finzi Pasca, Regista, coreografo e attore, e Greta Guarda, Vice Decana della Facoltà di scienze biomediche dell'USI.

Trovate qui il video della lezione completa.

Contenuto della lezione

Lo studio della felicità è il principale focus della psicologia positiva,un movimento nato nell’ambito delle scienze psicologiche durante gli anni ‘90 partendo da studi e ricerche sul benessere soggettivo. Da allora, la “psicologia positiva” ha fornito rilevanti elementi innovativi, sia in termini teorici che applicativi. Nell’ambito di tale disciplina si possono identificare due prospettive di base: da una parte la prospettiva edonica, in cui le ricerche e gli studi si focalizzano sull’analisi della dimensione del piacere; dall’altra, la prospettiva eudaimonica che si focalizza sullo studio dei fattori che promuovono le potenzialità, la realizzazione personale e lo sviluppo dell’individuo, anche in relazione allo sviluppo della collettività.

//

Antonella Delle Fave

Professore ordinario di Psicologia generale, Facoltà di Medicina, Università di Milano. Ha contribuito attivamente alla promozione e alla diffusione internazionale della psicologia positiva e della ricerca sul benessere come presidente dell’International Positive Psychology Association (IPPA), dell’European Network of Positive Psychology (ENPP) e della Società Italiana di Psicologia Positiva (SIPP). Dal 2010 ricopre il ruolo di Editor in Chief del Journal of Happiness Studies. www.unimi.it/it/ugov/person/antonella-dellefave

Daniele Finzi Pasca

Regista, coreografo e attore, si avvicina inizialmente al mondo del circo grazie alle esperienze vissute come ginnasta. Successivamente crea e dirige una ventina di spettacoli all’interno del Teatro Sunil. Ha collaborato e diretto spettacoli per il Cirque Éloize e il Cirque du Soleil. Nel 2006 è stato autore e regista della Cerimonia di chiusura dei XX Giochi olimpici invernali di Torino. Nel 2011 è co-fondatore della Compagnia Finzi Pasca con cui ha creato e prodotto più di 35 spettacoli. Nel 2014 è anche l’autore e regista delle cerimonie di chiusura sia dei XXII Giochi olimpici invernali che dei XI Giochi paralimpici invernali di Sochi. https://finzipasca.com/it/compagnia/team/daniele-finzi-pasca

Greta Guarda

Greta Guarda studia Biologia molecolare all’Università di Zurigo e svolge il lavoro di Diploma al Politecnico federale di Zurigo. In seguito, dal 2004 al 2007, svolge il dottorato all’Istituto di Ricerca in Biomedicina (IRB), a Bellinzona, studiando l’immunità mediata dai linfociti T. Nel 2007 inizia a lavorare come post-doc all’Università di Losanna, dove diventa “senior lecturer” nel 2010. In questo periodo studia i recettori di tipo NOD ed il complesso infiammatorio denominato “inflammasome”. Nel 2012 fonda il suo gruppo di ricerca grazie ad una “professorship” del Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca e ad un fondo di ricerca europeo “Starting Grant”. Nel 2018 Greta Guarda torna all’IRB come direttore di laboratorio e dal 2019 è Professore straordinario all'Università della Svizzera italiana dove è nominata Vice Decano alla ricerca nel 2021. Dal 2016 è membro della Commissione etica federale sulle biotecnologie non-umane e dal 2020 è membro della Swiss Academy of Sciences, Forum for Genetic Research. Per le sue contribuzioni scientifiche ha ricevuto il Premio Fondazione Dr. Ettore Balli 2018, il Pfizer Research Prize 2019 e il Friedrich Miescher Award 2020. https://search.usi.ch/it/persone/9def1e85c161016f8ab9f4a4f47b0bb4/guarda-greta

 

La ricerca della felicità - Corso universitario Cultura e Salute 2021

Facoltà

Rubriche