Concorso opere d'arte per il Campus USI-SUPSI. Inaugurata l'opera "L'orientamento nel cortile"

316ebca9ba032888d80b3e90194999af.jpg
3d7a7aab7045c26847dfc03803f7bfdb.jpg
041edd150aeaeb85bc1fd4f3c673b064.jpg
8b26e9f4fde79779d376969ab4ce3f2f.jpg
Manuele Bertoli, Consigliere di Stato, direttore del DECS
Manuele Bertoli, Consigliere di Stato, direttore del DECS
Lorenzo Cantoni, Prorettore vicario USI
Lorenzo Cantoni, Prorettore vicario USI
Milena Properzi, direttrice del Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI
Milena Properzi, direttrice del Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI
Manuela Kahn-Rossi, presidente della Commissione culturale consultiva (CCC)
Manuela Kahn-Rossi, presidente della Commissione culturale consultiva (CCC)

Servizio comunicazione istituzionale

10 Novembre 2022

È stata inaugurata “L’orientamento nel cortile” una delle opere vincitrici del bando coordinato dall’Ufficio del sostegno alla cultura, lo ha comunicato il  Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), tramite la Divisione della cultura e degli studi universitari (DCSU).

Giovedì 10 novembre al Campus universitario USI-SUPSI di Lugano-Viganello è stata inaugurata l’opera di Adriana Beretta L’orientamento nel cortile. Si tratta di un’opera essenziale, poco invasiva ma di grande potenza simbolica. Un gesto artistico forte, rispettoso del concetto architettonico, sublimato grazie all’inserimento sul suolo della piazza interna di una linea di ottone lunga 65 metri, a simboleggiare l’ago di una bussola che segna l’orientamento dell’edificio e, per traslazione, della ricerca che qui si svolge.

All’evento erano presenti: Manuele Bertoli, Consigliere di Stato, direttore del DECS, Lorenzo Cantoni, Prorettore vicario USI, Milena Properzi, direttrice del Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI e Manuela Kahn-Rossi, presidente della Commissione culturale consultiva (CCC).

A seguire si è tenuta una tavola rotonda con Adriana Beretta, autrice dell’opera e Simone Tocchetti, architetto coautore del progetto del Campus USI-SUPSI, moderata da Annalisa Viati Navone, prof. ord. di storia e cultura dell’architettura a Versailles, École nationale supérieure d’architecture, e ricercatrice all’Archivio del moderno (USI).

Per l’occasione è stato presentato il fascicolo nella collana dei Quaderni della DCSU intitolato Icone per l’Università. Le opere d’arte sui Campus di Lugano-Viganello e Mendrisio 2022, curato dall’Ufficio del sostegno alla cultura, che è disponibile nella sua versione integrale al seguente link.

 

Rubriche