Eventi
Aprile
2018
Giugno
2018
Settembre
2018

Il direttore del Corriere della Sera all'USI

Luciano Fontana (credit Massimo Zingardi)
Luciano Fontana (credit Massimo Zingardi)

Servizio comunicazione e media

L'associazione studentesca L'universo, in collaborazione con Osservatorio europeo di giornalismo dell'USI, l’editore Longanesi e il Corriere del Ticino, hanno organizzato un incontro con il direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana. L’evento, che avrà luogo il prossimo mercoledì 3 ottobre alle 18:00 nell’aula A-11 del campus di Lugano, sarà l’occasione per discutere dell’ultimo libro di Fontana, intitolato Un paese senza leader. Storie, protagonisti e retroscena di una classe politica in crisi.

Dopo i saluti da parte del direttore de L’universo Antonio Paolillo, l'autore dialogherà con Giancarlo Dillena, docente all’USI, editorialista e già direttore del Corriere del Ticino, e con Amedeo Gasparini, studente dell’USI e vice direttore de L’universo. Prima dell’inizio dell’incontro, alle ore 17:00 nell’aula A-22, avrà luogo la cerimonia di consegna dei Credit Suisse Award for Excellent Writing, il concorso con cui la banca premia i giovani studenti che scrivono o si impegnano nella vita del giornale studentesco.   

Luciano Fontana
Luciano Fontana (1959), laurea in Filosofia del Linguaggio a Roma, lavora per undici anni all'Unità dove si occupa di politica italiana, cronaca amministrativa e giudiziaria. Dal 1997 è a Milano al Corriere della Sera, dove percorre l'intera carriera passando dall'ufficio centrale alla vicedirezione fino a quando, nel marzo 2009 con il ritorno di Ferruccio de Bortoli, viene nominato condirettore. Da maggio 2015 succede a de Bortoli come direttore del quotidiano milanese.

Un paese senza leader
Come si è arrivati alla situazione politica del dopo elezioni italiane? Chi ha portato l'Italia sull'orlo di un burrone e da dove nasce la frammentazione che ha reso difficilissimo per Mattarella decidere a chi dare l’incarico per la formazione del nuovo governo? Tra partiti che si sgretolano, gruppi politici allo sbando e leader che nel giro di pochi mesi compiono un'inarrestabile ascesa e una rovinosa caduta, nei venticinque anni della Seconda Repubblica gli italiani hanno vissuto il crollo di tutti i tradizionali fronti politici. Dal suo osservatorio privilegiato di direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana coglie le tensioni generate da queste dinamiche e, con l’aiuto delle irriverenti vignette di Giannelli, traccia una panoramica dell’attuale politica italiana: gli errori della sinistra e la scissione del PD; la temporanea caduta di Berlusconi, la sua rinascita e le nuove spinte del Centrodestra; l'irrompere sulla scena dei nuovi esponenti del M5S e la svolta nazionalista della Lega Nord. In un'analisi a tutto campo, e con retroscena e ritratti dei protagonisti che ha conosciuto "da vicino" (da Berlusconi a Renzi, da Salvini a Grillo e Di Maio, da D’Alema a Veltroni e Prodi), Luciano Fontana si chiede se sia possibile ricostruire una classe dirigente all’altezza della situazione.

Facoltà

Rubriche