Google acquisisce per 500 milioni di dollari un'azienda fondata da un alumno dell'USI

38fb0a4364a66bd42a58a27bcf485be1.jpg

Servizio comunicazione istituzionale

12 Febbraio 2014

Si chiama Shane Legg, ha conseguito il suo dottorato di ricerca alla Facoltà di scienze informatiche dell'USI (presso lo Swiss AI Lab IDSIA) ed è tra i fondatori dell'azienda DeepMind, una start up con sede a Londra che si occupa di tecnologie a cavallo tra l'intelligenza artificiale e le neuroscienze, in particolare nel settore delle tecniche dell'apprendimento. Lo scorso 26 gennaio l'azienda è stata acquistata da Google per circa 500 milioni di dollari. Secondo diversi analisti del settore interpellati dal Financial Times, il colosso di Mountain View avrebbe vinto nella trattativa superando l'offerta concorrente di Facebook, pure interessata all'acquisizione.

Come Shane Legg, altri tre collaboratori di DeepMind (Alex Graves, Daan Wierstra e Tom Schaul) provengono dal gruppo di ricerca in Deep Learning presso l'Istituto Dalle Molle di studi per l'intelligenza artificiale (IDSIA), istituto congiunto USI e SUPSI. Il direttore scientifico Prof. Juergen Schmidhuber è orgoglioso del suo ex studente ma non sorpreso dalla notizia: “È dal 1989 che lavoriamo a reti neurali artificiali (neural networks, NN), ispirate al cervello umano, in grado di imparare in modo adattativo compiti complessi. Certe le abbiamo già messe in pratica: alcune sono diventate i migliori metodi al mondo per riconoscere cosa dicono testi scritti a mano in francese, in arabo e anche in cinese. Il loro bello è che imparano da sole – grazie a sofisticati algoritmi – sulla base di milioni di immagini di addestramento, quindi generalizzano quanto appreso su immagini mai viste prima. Le NN per il riconoscimento di immagini sono molto importanti per il futuro dei motori di ricerca, della diagnosi medica, delle auto in grado di guidarsi da sole. Dal 2009 i nostri metodi hanno vinto 9 primi premi in importanti concorsi internazionali, altamente competitivi, dedicati al riconoscimento visivo; in alcuni casi sono stati i primi ad offrire una prestazione superiore a quella umana. Sono particolarmente colpito da come Shane abbia saputo intrecciare il suo spirito imprenditoriale e le sueconoscenze nel settore del Deep Learning, arrivando ad un risultato finanziario così importante". 

Secondo il Prof. Andrew Ng, direttore dello Stanford Artificial intelligence Lab e leader del progetto Large-scale deep learning project presso Google: "Il laboratorio del prof. Schmidhuber è stato uno dei gruppi pionieristici in questo settore: il loro lavoro su GPU (Graphics Processing Unit) e scalabilità ha notevolmente influenzato il mio lavoro e quello di molti altri e i suoi algoritmi di deep learning hanno ottenuto risultati eccezionali. Ad esempio, il suo team ha recentemente ottenuto risultati sorprendenti sul riconoscimento dei segnali stradali da parte delle automobili”.  

 

DeepMind: http://deepmind.com/
Prof. Juergen Schmidhuber: http://www.idsia.ch/~juergen/
The Swiss AI Lab IDSIA: www.idsia.ch
The USI Faculty of Informatics: www.inf.usi.ch

 

Rubriche

Eventi
15
Luglio
2024
15.
07.
2024
17
Luglio
2024
17.
07.
2024
19
Luglio
2024
19.
07.
2024
22
Luglio
2024
22.
07.
2024

PyTamaro Summer Academy 2024

Facoltà di scienze informatiche
30
Luglio
2024
30.
07.
2024