Eventi
Giugno
2017
Ottobre
2017

Il Prof. Michele Parrinello ha ricevuto il Premio Dreyfus 2017

Il prof. Michele Parrinello riceve la medaglia da Henry C. Walter, Presidente della Dreyfus Foundation
Il prof. Michele Parrinello riceve la medaglia da Henry C. Walter, Presidente della Dreyfus Foundation
Il prof. Michele Parrinello riceve la medaglia da Henry C. Walter, Presidente della Dreyfus Foundation
Il prof. Michele Parrinello riceve la medaglia da Henry C. Walter, Presidente della Dreyfus Foundation

Servizio comunicazione e media

Lugano 21.09.17. Il Prof. Michele Parrinello, ordinario presso l'Università della Svizzera italiana e l’ETH di Zurigo, ha ricevuto ieri sera nell’auditorio dell’USI a Lugano il Premio Dreyfus nelle Scienze Chimiche 2017, conferito quest'anno nel campo della Chimica teorica e computazionale. È la prima volta che il prestigioso riconoscimento, che consiste in un assegno di 250.000 dollari, una medaglia e una menzione, viene assegnato ad uno scienziato attivo al di fuori degli Stati Uniti.

Il premio viene conferito al Prof. Parrinello "per le sue innovative scoperte nel campo delle metodologie di simulazione delle dinamiche molecolari e i relativi studi sui sistemi chimici, materiali e biomolecolari".   Per Matthew Tirrell, Presidente del Comitato scientifico della Fondazione "le innovazioni nella chimica teorica e computazionale sono fondamentali per la comprensione delle interazioni biologiche, le dinamiche chimiche e la struttura, così come molte altre importanti tecnologie chimiche. Michele Parrinello è uno dei massimi esperti al mondo in questi ambiti e le sue scoperte sono ampiamente utilizzate in chimica, biologia, ingegneria e nella scienza dei materiali”.

Secondo Boas Erez, Rettore dell’USI: “Questo riconoscimento onora una vita e una carriera dedicata alla ricerca in uno dei campi più promettenti della scienza contemporanea, che grazie proprio al lavoro del Prof. Parrinello trova all’USI terreno fertile di sviluppo in seno dell’Istituto di scienze computazionali”. 

Il Presidente dell’ETH Zürich Lino Guzzella ha aggiunto: "Mi congratulo calorosamente con il Prof. Parrinello per aver vinto questo premio. Questo rende omaggio al suo eccellente lavoro nella ricerca e nell'insegnamento, evidenziando allo stesso tempo l'eccezionale clima scientifico che si respira al Politecnico di Zurigo, che costantemente incoraggia dei risultati eccezionali ".

Il video della cerimonia è disponibile dal profilo YouTube dell’USI: https://www.youtube.com/watch?v=_76lWbFDizs

Biografia L’impatto del lavoro di Parrinello è tale che a tutt’oggi il professore si trova tra i ricercatori più citati all’interno della letteratura scientifica, conosciuto per essere co-autore del metodo Car-Parrinello per la simulazione informatica dei movimenti degli atomi e delle molecole. Il suo lavoro ha riunito, per la prima volta, l'approccio classico delle dinamiche molecolari con un approccio teorico quantistico per le densità di elettroni, consentendo così l'esplorazione realistica di una vasta gamma di situazioni fisiche. In precedenza il Prof. Parrinello si è distinto per aver sviluppato il metodo Parrinello-Rahman per l’analisi delle transizioni di fase nei cristalli. Più recentemente, ha sviluppato quello che si chiama, in inglese, metadynamics e successivamente ha sviluppato un efficace processo di campionamento variabile, consentendo il calcolo di fenomeni complessi come la ripiegatura di proteine, la cristallizzazione da un liquido o il legame di farmaci ai recettori delle proteine. Nato a Messina, Michele Parrinello si è laureato in fisica all’Università di Bologna nel 1968. Ha ricevuto molti riconoscimenti internazionali, fra cui il Premio Dirac, il Premio Rahman, il Premio Hewlett-Packard Europhysics (tutti assieme a Roberto Car), il Premio Schrödinger, il Premio Enrico Fermi e il Premio dell’American Chemical Society in chimica teorica e, non da ultimo, il Premio svizzero della scienza Marcel Benoist. Il Prof. Parrinello è membro dell’American Physical Society, Socio corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei; è inoltre membro della Royal Society (Regno Unito), dell’Accademia europea delle scienze, dell’Accademia nazionale delle scienze (Stati Uniti), dell’American Academy of Arts and Sciences, e altri ancora.L'Istituto di scienze computazionali (ICS) 

L'Istituto di scienze computazionali (ICS) della Facoltà di scienze informatiche dell'USI all'interno del quale lavora il Prof. Parrinello: www.ics.usi.chLa Fondazione Camille e Henry Dreyfus

La Fondazione Camille e Henry Dreyfus, con sede a New York (Stati Uniti), è una prestigiosa organizzazione senza scopo di lucro che si dedica al progresso nelle scienze chimiche. Il chimico, inventore e uomo d’affari Camille Dreyfus ha istituito la Fondazione nel 1946, al fine di “promuovere la scienza della chimica, dell'ingegneria chimica e delle scienze correlate come strumenti per migliorare le relazioni e la condizione umana nel mondo.” In generale, i programmi della Fondazione sostengono i giovani ricercatori di successo, sviluppando la leadership nella chimica ambientale, e finanziando cattedre universitarie. Per maggiori informazioni sulla Fondazione Camille e Henry Dreyfus: www.dreyfus.org   

Categorie