Eventi

Ercolano e Pompei, Visioni di una scoperta.

Accademia di architettura

Data d'inizio:

Data di fine:

 

La rarissima pianta degli scavi di Pompei pubblicata da Francesco Piranesi nel 1788 è tra le 40 opere prestate dalla Biblioteca dell’Accademia di architettura ed esposte presso la mostra “Ercolano e Pompei. Visioni di una scoperta” allestita nella Sala della Meridiana del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
La mostra, che si può visitare dal 28 giugno al 30 settembre 2018, raccoglie oltre ai primi reperti archeologici rinvenuti, significativi esempi della documentazione storica che doveva testimoniare e divulgare le meraviglie delle due città antiche seppellite nel 79 d. C. dall’eruzione vesuviana, quali lettere, taccuini acquerellati, incisioni, litografie, disegni, rilievi, matrici, gouaches, fotografie e cartoline.
Dalle collezioni speciali della Biblioteca dell’Accademia di architettura sono stati richieste in prestito le singolari prove di stampa delle vedute di Pompei di Pietro Bianchi e collaboratori, 1830-1845, il disegno autografo di un tripode di Giocondo Albertolli, 1812, (provenienti dal lascito di Arnaldo Guidini), le rarissime incisioni acquarellate degli scavi effettuati sotto la direzione di Carlo Bonucci nel 1837 e alcune tavole sciolte dall'opera magnifica di Jean-Claude Richard de Saint Non, Voyages pittoresques ou Description des royaumes de Naples et de Sicile, Parigi, 1781-1786.
Tutte le opere pubblicate nel catalogo della mostra: Ercolano e Pompei. Visioni di una scoperta, a cura di Pier Giovanni Guzzo, Maria Rosaria Esposito e Nicoletta Ossanna Cavadini, Ginevra: Skira, 2018.

 

Inaugurazione
giovedì 28 giugno ore 17.30
Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Esposizione
28 giugno - 30 settembre 2018

Facoltà