Eventi
Ottobre
2020

Lettura collodiana

Facoltà di comunicazione, cultura e società
Ottobre
2020

Design Space Exploration in High-Level Synthesis

Facoltà di scienze informatiche

Convegno Italiamo

Il Convegno Italiamo è l'incontro nazionale dei docenti d'italiano delle scuole medie e medio-superiori della Svizzera. L'USI ha organizzato la prima (2013) e la seconda edizione (2016) e co-organizzato la terza (2019) insieme al Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport (DECS), nel contesto delle iniziative "+italiano". L'USI ha concluso le iniziative "+italiano" con la fine del 2019 (clicca qui per maggiori informazioni); a partire dal 2020 le iniziative sono state riprese secondo nuova modalità dal DECS, che ha così arricchito il suo ventaglio di iniziative per la promozione dell’italiano in Svizzera - per informazioni vai alla pagina www.ti.ch/piuitaliano. 

 

Il Convegno Italiamo è pensato per offrire ai docenti d'italiano delle scuole medie e medio-superiori la possibilità di aggiornarsi tra di loro sull'insegnamento dell'italiano in Svizzera, conoscere docenti della Svizzera italiana (L2 e L1), informarsi sulle attività esistenti per la promozione dell'italiano (scambio, soggiorni, progetti) e incrementare il dialogo con le istituzioni presenti. 

 

Expand All

  • 1° Convegno Italiamo - 2013

    PANORAMICA

    Alla prima edizione del convegno Italiamo, svoltosi il 6 e 7 settembre 2013, hanno partecipato oltre 150 docenti d'italiano provenienti da quasi tutti i cantoni.

    Il convegno si è articolato in presentazioni, dibattiti, un'area fieristica e una tavola rotonda (vedi il programma e la lista dei relatori). Ogni docente, gruppo di docenti, scuola o sezione cantonale d'italiano ha avuto a disposizione un tavolo da allestire nella parte fieristica per presentare attività di promozione dell'italiano (esistenti o in programma), nonché la posizione e il ruolo dell'insegnamento dell'italiano nel sistema scolastico del proprio cantone e nella propria scuola. Gli incontri, le presentazioni, i dibattiti e la tavola rotonda conclusiva, da parte loro, hanno offerto l'occasione di scambiarsi idee e di portare il proprio punto di vista a chi opera nella Svizzera italiana.

    Per aggiornare i partecipanti al convegno sugli sviluppi avvenuti a seguito della tavola rotonda dal titolo "Come promuovere l'italiano in Svizzera?", tenutasi l'8 settembre 2012, il Convegno Italiamo ha tra le altre cose ospitato una tavola rotonda intitolata "Un anno di promozione dell'italiano: soluzioni adottate e soluzioni ancora da adottare". All'incontro di venerdì 6 settembre 2013 sono intervenuti quali relatori Mario Battaglia (gruppo di lavoro sull'italiano, Commissione svizzera di maturità), Diego Erba (Forum per l'italiano in Svizzera), Nicoletta Mariolini (delegata al plurilinguismo nell'amministrazione federale), Fabio Pusterla (scrittore, docente al Liceo Lugano 1 e presso l'Istituto di studi italiani dell'USI) e Donato Sperduto (presidente dell'Associazione svizzera dei professori di italiano); il dibattito è stato moderato da Giancarlo Dillena (direttore del Corriere del Ticino) e si è chiuso con le osservazioni finali del presidente dell'USI Piero Martinoli.

    Per una sintesi dei risultati principali del convegno, è possibile leggere il rapporto conclusivo.

     

    PROGRAMMA

    Venerdì 6 settembre 2013

    13.00-13.15

    Registrazione all'entrata principale dell'USI Università della Svizzera italiana, Via G. Buffi 13, Lugano
    Ogni partecipante riceverà un badge sul quale figureranno il proprio nome e la scuola di appartenenza.

    13.15-13.30
    Auditorio

    Benvenuto
    Il Presidente dell'USI Piero Martinoli e il Presidente dell'ASPI Donato Sperduto daranno il benvenuto ai partecipanti

    13.30-13.50
    Auditorio

    Introduzione al convegno "italiamo"
    Dopo un breve resoconto sulla situazione attuale dell'insegnamento dell'italiano in Svizzera verranno presentate la filosofia del convegno "italiamo" e il programma delle due giornate.
    Resoconto sulla situazione: Mathias Picenoni; presentazione del convegno: Nicole Bandion

    14.00-14.30
    Auditorio

    L'Associazione svizzera dei professori d'italiano (ASPI) e la promozione dell'italiano
    Come rendere più affascinante l'italiano nei licei d'oltralpe grazie alla collaborazione fra docenti di vari Cantoni? Interventi da parte di membri del comitato ASPI e discussione con il pubblico.
    Relatori: Ursula Jäger, Marina Fossati Menoud, Romano Mero, Rosanna Margonis-Pasinetti, Donato Sperduto

    14.30-14.45
    Auditorio

    La piattaforma http://www.italianoascuola.ch: uno strumento per la promozione dell'italiano
    Usare una piattaforma internet condivisa per rimanere in contatto e unire le forze.
    Presentazione da parte di Sara Alloatti; seguirà una breve discussione.

    15.00-16.00
    Aula A31

    Insegnare italiano oltre i confini dell'italofonia: Fabio Pusterla dialoga con Pietro De Marchi. Prospettive e dibattito attorno alle sorti di un insegnamento minacciato.

    16.00-16.30
    Aula A31

    Per un Centro di didattica dell'italiano nella Svizzera italiana
    Sarà presentato il progetto di creazione di un Centro di didattica dell'italiano nella Svizzera italiana a cui stanno lavorando concordemente l'Istituto di studi italiani dell'USI;  il Dipartimento formazione e apprendimento della SUPSI; il Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport del Cantone Ticino; il Dipartimento dell'educazione e cultura dei Grigioni. Relatore: Marcello Ostinelli

    16.30-17.30

    Pausa caffè
    Nell'atrio dell'auditorio sarà offerto un rinfresco, che sarà l'occasione per un momento di incontro informale fra i partecipanti

    17.30-19.30
    Auditorio

    Tavola rotonda "Un anno di promozione dell'italiano: soluzioni adottate e soluzioni ancora da adottare"
    Esattamente un anno fa si è svolta la prima tavola rotonda nella Svizzera italiana dal titolo "Come promuovere l'italiano oltralpe?". Nel frattempo il Consiglio di Stato ticinese ha istituito il "Forum per la promozione dell'italiano", sono stati organizzati vari convegni e sono state intraprese diverse azioni di promozione. A un anno di distanza un rappresentante del suddetto Forum, un membro del gruppo di lavoro sulla salvaguardia dell'italiano della Commissione svizzera di maturità (CSM), il Presidente dell'ASPI, uno scrittore e docente dell'Istituto di studi italiani (USI) e la delegata al plurilinguismo a livello federale presenteranno i risultati ottenuti e esporranno idee concrete per il futuro. Seguirà una discussione in aula. Relatori: Mario Battaglia, Diego Erba, Nicoletta Mariolini, Fabio Pusterla, Donato Sperduto. Moderazione: Giancarlo Dillena

    20.30

    Cena al Canvetto Luganese (è possibile riservare il giorno stesso ancora il proprio posto presso lo stand d'informazione - il menù è di 40.- CHF ed è a carico dei singoli partecipanti)

     

    Sabato 7 settembre 2013

    8.00-8.50

    Registrazione all'entrata principale dell'USI Università della Svizzera italiana, Via G. Buffi 13.
    Allestimento degli stand nell'Aula magna
    .

    9.00-9.15
    Auditorio

    Benvenuto
    Breve riassunto della prima giornata del convegno, presentazione del programma della seconda giornata e introduzione della "lavagna delle idee". Moderazione: Nicole Bandion

    9.20-9.50

    Aula A11

    Aula A12

    Laboratorio a scelta:

    • Soggiorni linguistici dell'USI durante l'estate: per liceali d'oltralpe tra i 15 e 20 anni che studiano l'italiano da almeno un anno. Bilancio delle prime due edizioni e previsioni per il futuro. Relatrice: Susanne Stigen Pescia
    • Presentazione del curriculum minimo d'italiano (CMI) e del progetto CIR (Curriculum di Italiano Ricettivo). Relatrici: Sabine Christopher Guerra, Elena Maria Pandolfi e Barbara Somenzi
      • CMI: un programma extra-curriculare per introdurre la terza lingua nelle scuole dell'obbligo nella Svizzera tedesca.
      • CIR: capire l'italiano in Svizzera: un progetto per promuovere l'intercomprensione fra le comunità linguistiche in Svizzera. - Il manuale "Capito?" sviluppato nell'ambito del progetto è rivolto ad adulti francofoni o germanofoni con conoscenze del francese. Può essere utilizzato per l'insegnamento in classe o per l'autoapprendimento.

    10.00-11.00
    Aula Magna

    Spazio fieristico
    Docenti e gruppi di docenti potranno presentare al proprio tavolo i vari modi in cui l'italiano viene offerto nella propria scuola e/o cantone (solo opzione specifica, corsi integrativi, ...), nonché azioni intraprese o idee future per la promozione dell'italiano. L'idea è scambiarsi "trucchi" e favorire nuove possibili collaborazioni fra docenti.

    11.10-11.30
    Aula A11

    E se facessimo una campagna pubblicitaria nazionale per promuovere l'italiano?
    Rendere l'italiano più attrattivo nei licei passa anche attraverso una sensibilizzazione della popolazione nel suo insieme. In quest'ottica, Florian Anderhub dell'agenzia di comunicazione ANDER.GROUP presenterà varie riflessioni per una campagna promozionale a favore della lingua italiana nelle altre regioni linguistiche della Svizzera.

    11.40-12.30
    Aula A11

    Quale ruolo svolgono e potrebbero svolgere la CORSI e la RSI nella promozione della lingua e cultura della Svizzera italiana nel contesto nazionale?
    La CORSI (Società cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, una delle quattro società regionali che compongono la Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR) e la RSI presenteranno il loro ruolo e i loro obiettivi ed entreranno in dialogo aperto con i docenti, che avranno l'occasione di presentare le loro idee per future collaborazioni. Relatori: Dino Balestra, Anna Biscossa,Yvonne Pesenti Salazar. Moderazione: Natascha Fioretti

    12.30-13.30

    Pausa pranzo (possibilità di smontare gli stand)

    13.30-13.50
    Aula A11

    "Spostare" la Svizzera italiana nei licei della Svizzera tedesca e romanda è possibile?
    L'USI presenterà un nuovo progetto che intende "portare" la Svizzera italiana nei licei d'oltralpe durante una settimana di scuola (tramite conferenze, concerti e allestimenti particolari), senza disturbare la normale griglia oraria. Quest'iniziativa sarà proposta per la prima volta al liceo Spiritus Sanctus di Briga dal 23 al 27 settembre e nel 2014 in vari licei della Svizzera tedesca e romanda. Relatrici: Nicole Bandion, Lucia Gsponer

    14.00-14.30
    Aula A11

    Laboratorio "lavagna delle idee - convegno 2013"
    Alla base di questo convegno c'è la volontà di far emergere proposte concrete per la promozione dell'italiano e di creare una rete di collaborazione e supporto fra docenti e rappresentanti della Svizzera italiana, per poter in seguito realizzare davvero i progetti delineati.
    A questo scopo verranno raccolte da una a tre proposte di promozione dell'italiano per ogni gruppo di docenti. Moderazione: Nicole Bandion, Donato Sperduto

    14.30-15.15

    Pausa caffè in auditorio (possibilità di smontare gli stand)
    Durante la pausa gli organizzatori prepareranno la "lavagna delle idee".

    15.15-16.15
    Auditorio

    Quali azioni intende intraprendere il "Forum per la promozione dell'italiano in Svizzera", fondato dal Consiglio di Stato ticinese nel novembre 2012, per la salvaguardia dell'italiano? Presentazione della lavagna delle idee.
    Verranno presentati il funzionamento e gli obiettivi del Forum, i suoi membri, la sua agenda e i mezzi a sua disposizione. Lo spazio maggiore sarà dedicato, tuttavia, alla discussione, che offrirà la possibilità di interpellare i membri del Forum su questioni e idee emerse durante le due giornate. A tale scopo sarà presentata la "lavagna delle idee" su cui i vari docenti avranno appeso le loro proposte, che verranno lette dal moderatore dell'incontro. Relatori: Ignazio Cassis, Diego Erba, Moderazione: Natascha Fioretti

    16.15-16.30

    Chiusura del convegno, bilancio delle due giornate e saluto

     

    RELATORI

    • Sara Alloatti. Co-autrice di “Tracce”. Redattrice di italianoascuola.ch. Liceo Hohe Promenade (ZH), Università di Zurigo
    • Florian Anderhub. Chief Executive Officer, Ander Group
    • Dino Balestra. Direttore, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (RSI)
    • Nicole Bandion. Responsabile, Servizio promozione e Soggiorni linguistici, Università della Svizzera italiana (USI)
    • Mario Battaglia. Direttore del gruppo di lavoro sullo studio dell’italiano in Svizzera, Commissione svizzera di maturità
    • Anna Biscossa. Vicepresidente, Società cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (CORSI)
    • Ignazio Cassis. Consigliere nazionale. Co-Presidente Intergruppo parlamentare Italianità, Consiglio nazionale
    • Giancarlo Dillena. Direttore, Corriere del Ticino
    • Pietro De Marchi. Professore titolare, Romanisches Seminar, Università di Zurigo
    • Diego Erba. Coordinatore, Forum per l’italiano in Svizzera
    • Natascha Fioretti. Osservatorio europeo di giornalismo (EJO), Università della Svizzera italiana (USI)
    • Lucia Gsponer. Docente di italiano, Liceo Spiritus Sanctus (VS)
    • Sabine Christopher Guerra. Co-responsabile progetti CMI e CIR, Università della Svizzera italiana (USI). Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI)
    • Ursula Jäger. Membro comitato ASPI, Liceo di Trogen (AR)
    • Nicoletta Mariolini. Delegata al plurilinguismo, Confederazione svizzera
    • Piero Martinoli. Presidente, Università della Svizzera italiana (USI)
    • Marina Fossati Menoud. Membro comitato ASPI, Liceo di Nyon (VD)
    • Romano Mero. Membro comitato ASPI. Responsabile corsi di formazione continua per insegnanti di italiano. Centro di formazione continua WBZ CPS, Liceo Artistico (ZH)
    • Marcello Ostinelli. Membro Direzione del Dipartimento formazione e apprendimento, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI)
    • Elena Maria Pandolfi. Co-responsabile progetto CIR, Osservatorio linguistico della Svizzera italiana (OLSI)
    • Rosanna Margonis-Pasinetti. Membro comitato ASPI, Alta scuola pedagogica Vaud
    • Susanne Stigen Pescia. Responsabile, Corsi di italiano per studenti non italofoni, Università della Svizzera italiana (USI)
    • Mathias Picenoni. Vicepresidente, Pro Grigioni Italiano, Liceo di Schiers (GR)
    • Fabio Pusterla. Docente di italiano, Liceo Lugano 1, Istituto di studi italiani dell'Università della Svizzera italiana
    • Yvonne Pesenti Salazar. Responsabile, Percento Culturale, Migros Ticino. Membro di Direzione, Società cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (CORSI)
    • Barbara Somenzi. Co-responsabile dei progetti CMI e CIR. Alta scuola pedagogica Zurigo, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI)
    • Donato Sperduto. Presidente ASPI, Liceo di Sursee (LU)

     

    Il convegno italiamo si è svolto un anno dopo la tavola rotonda "Come promuovere l'italiano" tenutasi all'USI sabato 8 settembre 2012 e organizzata in collaborazione con la sezione cantonale dei docenti d'italiano di Berna.

    Gli organizzatori ringraziano tutti coloro che hanno partecipato e collaborato al convegno, in particolare Sara Alloatti, docente all'Università di Zurigo e al liceo Hohe Promenade, e Regula Mäder, docente al liceo Thun-Schadau e responsabile della sezione cantonale dei docenti d'italiano di Berna, per il loro grande contributo all'ideazione di italiamo.

  • 2° Convegno Italiamo - 2016

    PANORAMICA

    Secondo incontro nazionale dei docenti d'italiano delle scuole medie e medie-superiori all'USI - Università della Svizzera italiana

    Il Convegno Italiamo, organizzato in collaborazione con l'Associazione svizzera dei professori d'italiano (ASPI-VSI), rappresenta un luogo di incontro per i docenti d'italiano provenienti da tutta la Svizzera. Durante il convegno i docenti avranno modo di aggiornarsi tra di loro sull'insegnamento dell'italiano in Svizzera, conoscere docenti della Svizzera italiana (L2 e L1), informarsi sulle attività esistenti per la promozione dell'italiano (scambio, soggiorni, progetti) e di incrementare il dialogo con le istituzioni (Ufficio federale della cultura, forum per l'italiano, licei, università, radiotelevisione) presenti.

    La seconda edizione del Convegno Italiamo ha avuto luogo venerdì 9 e sabato 10 settembre 2016 all'USI, Campus di Lugano. Durante il convegno sono stati riproposti alcuni degli eventi che nella precedente edizione si erano rivelati più interessanti e proficui, tra cui lo "spazio fieristico" che in questa seconda edizione ha avuto due momenti dedicati: venerdì i docenti partecipanti hanno potuto confrontarsi sui reciproci sistemi scolastici e conoscere progetti esistenti per la promozione dell'italiano; sabato è stato possibile conoscere i docenti della Svizzera italiana e visitare lo stand della casa editrice Casagrande.

    In questa edizione, attraverso laboratori (venerdì) e uno speed-date (sabato, durante lo "spazio fieristico"), sono stati aumentati gli spazi di riflessione tra docenti. È stata inoltre aperta la discussione sulle più recenti novità sul tema della valorizzazione della lingua italiana in Svizzera; in particolare è stato presentato il "Messaggio sulla cultura 2016-2020" (approvato dal Parlamento il 19 giugno 2015) che prevede, da un lato, l'incremento dell'offerta delle maturità bilingue nella Svizzera tedesca e romanda e, dall'altro lato, un maggiore investimento a sostegno degli eventi culturali volti alla promozione dell'italiano.

     

    PROGRAMMA

    Venerdì 9 settembre 2016

    11.00-13.00

    Possibilità di allestire il proprio stand nello spazio fieristico

    11.00-13.00

    Registrazione all'entrata principale dell'USI Università della Svizzera italiana (Lugano)
    Ogni partecipante riceverà un badge sul quale figureranno il nome e la scuola di appartenenza.
    13.15-13.30
    A-31
    Benvenuto
    Il Decano della Facoltà di scienze della comunicazione dell'USI e il Presidente dell'ASPI daranno il benvenuto ai partecipanti.
    13.30-14.30
    A-31
    Cos'è successo dal primo Convegno "Italiamo" (settembre 2013) ad oggi
    Verranno presentati, secondo il programma seguente, 4 progetti realizzati in questi ultimi tre anni:
    13.30-13.40 La piattaforma didattica www.321via.ch: dall'idea al finanziamento del progetto
    Portare la Svizzera italiana in classe con esercizi interattivi di comprensione orale e scritta basati su materiali della RSI e altri media della Svizzera italiana. Relatrice: Sara Alloatti, capoprogetto.
    13.40-13.55 Quali idee per strutturare una maturità bilingue italiano-francese/tedesco?
    Toni Cetta (Gymnase de La Cité, VD) e Regula Mäder (Gymnasium Thun, BE) presenteranno i progetti di maturità bilingue italiano-francese e italiano-tedesco elaborati nel Canton Vaud e Berna.
    13.55-14.05 Le "Settimane della Svizzera italiana"
    Bilancio delle cinque edizioni avvenute in: Vallese (Kollegium Spiritus Sanctus Brig), Appenzello esterno (Kantonsschule Trogen), Basilea (Gymnasium Leonhard), Lucerna (Kantonsschule Sursee) e Losanna (Gymnase de La Cité). Prossima tappa: Canton Berna! Relatrice: Nicole Bandion (USI), responsabile del progetto
    14.05-14.15 Il Forum per l'italiano in Svizzera
    Breve aggiornamento sui progetti finora realizzati e su quelli in programma da parte del coordinatore, Diego Erba.
    14.15-14.30 Incontro con l’italiano per tutti già a partire dalla scuola dell’obbligo: a scuola e con soggiorni linguistici nel territorio italofono
    A completare l’offerta dei soggiorni linguistici dell’USI si sono aggiunti i soggiorni “Italiando”, che utilizzano come sussidio didattico di riferimento il Curriculum Minimo d'Italiano (CMI). Presentazione di Brigitte Jörimann, Paolo Guglielmoni e Sabine Christopher.
    14.30-15.00
    A-31
    L'Ufficio federale della cultura e la promozione della lingua e cultura italiana in Svizzera (2016-2020)
    Nell'ambito del messaggio sulla cultura, il Consiglio federale ha definito la promozione dell'italiano in Svizzera un "asse strategico importante". Sono stati individuati diversi obiettivi che verranno presentati al pubblico, tra cui l'insegnamento della lingua italiana (p. es. attraverso il monitoraggio scientifico di progetti pilota e l'elaborazione di materiali didattici per le lezioni), l'estensione della formazione bilingue italiano-francese/tedesco e la promozione dell'italiano attraverso il sostegno a manifestazioni culturali. Per il raggiungimento di tali obiettivi sono stati stanziati fondi dell'ordine di 800'000 CHF annui.
    Relatrice: Stéphanie Andrey, Supplente del caposezione (Ufficio federale della cultura).
    15.00-18.00
    Hall Aula Magna
    Spazio fieristico con momenti di riflessione
    Sarà possibile visitare gli stand, allestiti dai docenti e organizzati per cantone, presso i quali verranno presentate le diverse modalità secondo cui la materia "italiano" viene offerta oltralpe e i progetti delle varie scuole per la promozione. I docenti potranno approfittare di questo momento per discutere delle presentazioni avvenute prima, in previsione dei "momenti di riflessione" previsti dalle ore 15.45 in poi.
    Sarà allestito anche un angolo ristoro.
    Nei "momenti di riflessione" i docenti, suddivisi in piccoli gruppi, nell'ottica di mettere a punto nuovi progetti, potranno discutere nuovi spunti di lavoro a partire da quattro argomenti proposti.
    Le idee emerse durante i laboratori verranno presentate sabato, nel momento conclusivo dalle 15.15 alle 16.00.
    Verranno inoltre presentati i soggiorni/scambi, le collaborazioni e, più in generale, i progetti per la promozione dell'italiano offerti da terzi.

    "Momento di riflessione" a scelta tra i quattro sotto elencati (ciascun argomento verrà riproposto in entrambe le fasce orarie):

    15.45-16.30
    e
    17.00-17.45

    1. SI-006 Cosa abbiamo e cosa ci serve per valorizzare l'italiano? Moderazione: Sara Alloatti
    2. SI-013 La maturità bilingue italiano/tedesco o francese: una possibile realtà anche in altri cantoni? Moderatrice: Regula Mäder
    3. SI-007 Scambi e soggiorni: quali idee innovative per le nostre classi? Moderazione: Véronique Arlettaz (Liceo cantonale di Lugano 2, TI) e Marie-Paule Chastellain (Gymnase de Burier, VD)
    4. SI-004 Come presentare al meglio l'italiano ai potenziali studenti? Moderazione: Antonio Filigheddu (Gymnasium Langenthal e Kirchenfeld, BE)

    Gli editori Klett, Edilingua, Guerra, Spotlight e Hueber saranno presenti per tutta la durata del Convegno con uno stand d’esposizione dei manuali d’italiano per scuole medie e liceo (consultazione e possibilità di ordinare i volumi d’interesse).

    17.00-18.00
    Hall Aula Magna
    Aperitivo offerto
    Verrà offerto nello spazio fieristico un piccolo aperitivo ai partecipanti del Convegno.
    18.15 Partenza del bus per il LAC
    18.30-19.15 LAC-Lugano Arte e Cultura
    Partecipazione nella hall del LAC a parte dell’evento "Piazzaparola", festival letterario dedicato alla prosa organizzato dalla Società Dante Alighieri di Lugano. Tema della serata: il Don Chisciotte di Cervantes, con letture di scrittori svizzero italiani e esponenti del mondo letterario svizzero tedesco e romando. Presentazione da parte di un collaboratore del LAC del nuovo centro culturale della Città di Lugano ospita il Museo d'Arte della Svizzera italiana (MASI), nato dall'unione tra il Museo Cantonale d'Arte e il Museo d'Arte della città di Lugano e una sala concertistica e teatrale (1000 posti).
    Dalle 20.00 Cena al ristorante Ciani di Lugano
    Nelle vicinanze del celebre Parco Ciani si trova l’omonimo ristorante.
    Il menù è a carico dei singoli partecipanti (35.- CHF inclusi acqua, una portata e dessert).

     

    Sabato 10 settembre 2016

    9.00-9.30
    Auditorio
    Cosa può fare il settore del turismo per far conoscere meglio la cultura della Svizzera italiana?
    Discussione con Elia Frapolli, direttore Ticino Turismo e Gieri Spescha, product manager Graubünden Ferien: programmi esistenti e idee nuove per gite di classe nella Svizzera italiana. Si discuterà inoltre della possibilità di realizzare dei poster sulla Svizzera italiana da appendere nelle classi. Moderazione: Natascha Fioretti
    9.30-9.45
    Auditorio
    "L'ideatorio": un'offerta di mostre scientifiche per tutte le età
    Un altro modo di conoscere la Svizzera italiana con le proprie classi: andando a scoprire un argomento scientifico! Relatore: Giovanni Pellegri, responsabile de "L'ideatorio".
    9.45-10.00
    Auditorio
    Il futuro dello scambio: discussione tra docenti L2 della Svizzera italiana e d'oltralpe
    Un esempio di collaborazione tra Ticino e Svizzera romanda: Véronique Arlettaz e Marie-Paule Chastellain raccontano la loro esperienza di scambio, proposta alle loro classi di anno in anno in una veste sempre nuova. In seguito, discussione su quanto emerso dal workshop "scambi e soggiorni: quali idee innovative per le nostre classi"? svoltosi venerdì.
    10.00-10.30
    Hall, Aula Magna
    "Speed dating" tra docenti L2 nello spazio fieristico
    Attraverso una sorta di speed dating verrà data la possibilità ai partecipanti del convegno di incontrare diversi docenti L2 (francese/tedesco) dalle scuole medie e dei licei del Canton Ticino e Grigioni italiano: sarà l'occasione di conoscersi e di scambiarsi idee utili.
    Moderazione: Walter Padula (Gymnase de Beaulieu, VD)
    10.30-14.00 Incontro con autori della Svizzera italiana e con area ristoro
    In collaborazione con la casa editrice Casgrande e l’Associazione Scrittori Svizzera Italiana (ASSI) verrà dedicato un apposito spazio alla letteratura svizzero italiana, con vendita di libri.
    Nell'area ristoro caffè, panini e bibite a prezzo ridotto.
    11.00-12.00
    Sala, Aula Magna
    Letture di autori svizzero italiani, in collaborazione con l'ASSI.
    Interverranno: Anna Felder, Claudia Quadri, Giovanni Soldati, Flavio Stroppini e Mattia Bertoldi.
    12.30-13.00
    SI-004
    Momento d'incontro fra docenti di didattica dell'italiano:
    Formazione degli insegnanti d'italiano in Svizzera: similitudini e divergenze nell'insegnamento della lingua prima, seconda e straniera. Punto di partenza per l'eventuale creazione di una rete di collaborazioni estesa a tutta la Svizzera. Relatrice: Rosanna Margonis-Pasinetti.
    14.00-14.30
    Auditorium
    Tre modi per parlare di Dante!

    14.00-14.10
    Il 1° MOOC (Massive Open Online Course) dell'USI: "All'eterno dal tempo. Introduzione alla Commedia di Dante"


    Breve presentazione del MOOC dell'USI (corso gratuito online), realizzato dall'Istituto di studi italiani e dall'eLab dell'USI. Relatore: Stefano Tardini, collaboratore al progetto.
    14.10-14.20
    Proiezione e presentazione degli sketch de I frontaliers e la lingua di Dante

    Relatore: Paolo Guglielmoni
    14.20-14.30
    Il Musical "Teen Dante"
    (regia M. Zanetti; produzione F. Giorzi)
    La Vita Nuova di Dante raccontata ai ragazzi: una storia d’amore di un giovane poeta tra teatro e musica.
    Relatrice: Francesca Giorzi
    14.30-14.50
    Auditorio
    La scuola alla radio/la radio a scuola: il palinsesto Rete Tre e la realtà delle radio studentesche liceali
    Rete Tre (RSI) è una radio per giovani insignita più volte del titolo di "Swiss Radio of the Year". Con il suo carattere ironico, propone alcuni programmi che si rivolgono e parlano ai giovani studenti: Paolo Cortinovis presenta i punti forti del programma Baobab e i suoi contenuti. Anche i licei ticinesi hanno creato il loro canale radio: alcuni giovani raccontano il loro impegno nelle emittenti studentesche, tra scuola e microfono.
    Relatore: Paolo Cortinovis e Adam Hrabi
    14.50-15.00
    Auditorio
    Ospitare gratuitamente una proiezione di un film a scuola
    Il Festival internazionale del cinema giovane Castellinaria propone gratuitamente l'organizzazione, nelle classi d'oltralpe, di proiezioni di film con dibattito.
    Presentazione da parte del Vicepresidente del festival, Stelio Righenzi.
    15.00-15.45
    Auditorio
    Presentazione delle idee emerse durante i due giorni, definizione dei prossimi passi da intraprendere e chiusura dei lavori
    I docenti moderatori dei vari incontri presenteranno in plenum le idee elaborate nei vari "momenti di riflessione".

     

    RELATORI

    • Sara Alloatti, Docente italiano-francese MNG Rämibühl, Capoprogetto, piattaforma 321.via.ch
    • Stéphanie Andrey, Ufficio Federale della Cultura (UFC), Supplente del Capo sezione
    • Véronique Arlettaz, Docente di francese, Liceo Lugano 2 (TI)
    • Nicole Bandion, Responsabile iniziative "+italiano" (USI)
    • Mattia Bertoldi, Scrittore e responsabile portale del Canton Ticino "OltreconfiniTi"
    • Toni Cetta, Docente di italiano, Liceo de la Cité, Losanna (VD)
    • Marie-Paule Chastellain, Docente di italiano Liceo de Burier (VD)
    • Sabine Christopher, Ricercatrice OLSI, Co-responsabile progetti CMI e CIR, USI e SUPSI
    • Paolo Cortinovis, Animatore radiofonico RSI- Rete 3
    • Diego Erba, Coordinatore, Forum per l’italiano in Svizzera
    • Anna Felder, Scrittrice e docente
    • Antonio Filigheddu, Docente di italiano, Liceo Oberaargau (BE)
    • Natascha Fioretti, Giornalista freelance
    • Elia Frapolli, Direttore di Ticino Turismo
    • Francesca Giorzi, Presidente ASSI e Responsabile Fiction Radio RSI-Rete Due
    • Paolo Guglielmoni, Animatore radiofonico RSI-Rete 3
    • Adam Hrabi, Caporedattore, NetTune - Network radiofonico studentesco della Svizzera Italiana
    • Brigitte Jörimann, Responsabile cantonale per gli scambi, Ufficio dell’insegnamento medio (TI)
    • Regula Mäder, Docente di italiano, Liceo di Thun (BE), Responsabile di materia
    • Rosanna Margonis-Pasinetti, Comitato ASPI, Alta scuola pedagogica Vaud
    • Walter Padula, Docente di italiano, Liceo di Beaulieu (VD)
    • Giovanni Pellegri, Responsabile de L’ideatorio, Università della Svizzera italiana (USI)
    • Claudia Quadri, Narratrice e giornalista
    • Stelio Righenzi, Vicepresidente di Castellinaria, Festival internazionale del cinema giovane
    • Andrea Rocci, Decano della Facoltà di comunicazione, USI
    • Giovanni Soldati, Scrittore e docente
    • Donato Sperduto, Presidente ASPI
    • Gieri Spescha, Product Manager Graubünden (GR)
    • Flavio Stroppini, Scrittore, autore e regista di radiodrammi per la RSI, autore e regista teatrale

     

  • 3° Convegno Italiamo - 2019

    PANORAMICA

    Terzo incontro nazionale dei docenti d'italiano (dalle scuole medie alle Alte scuole pedagogiche) all'USI - Università della Svizzera italiana

    Il terzo appuntamento con il Convegno Italiamo, organizzato dal Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport del Cantone Ticino in collaborazione con l'USI, ha avuto luogo l’8-9 novembre 2019 a Lugano presso l’Università della Svizzera italiana. Un’edizione “a più mani” che si è avvalsa della collaborazione di numerosi enti presenti con proposte di laboratori pratici per condividere materiale e momenti di discussione nel corso del venerdì pomeriggio e della giornata di sabato. Un’occasione per fare rete tra docenti provenienti dai vari cantoni.

    In particolare gli appuntamenti principali del Convegno sono stati:

    • Tavola rotonda Mobilità: il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport del Cantone Ticino e l’agenzia nazionale Movetia hanno presentato le nuove iniziative di scambio con la Svizzera italiana. Le testimonianze di allievi e docenti hanno animato la tavola rotonda. Lo spazio fieristico è dedicato al tema della mobilità (gite, soggiorni e scambi).
    • Formazione continua: come utilizzare i formati della Radiotelevisione svizzera nella didattica dell’italiano? La RSI ha proposto dei workshop e messo a disposizione materiale per le classi.
    • Atelier di scrittura creativa e serata del racconto: dopo l’apprezzata partecipazione al Convegno 2016, l’ASSI Associazione svizzera degli scrittori di lingua italiana ha proposto una serata del racconto: i testi, creati ad hoc per questa occasione dagli scrittori coinvolti, sono stati messi a disposizione dei docenti per l’uso in classe. Inoltre, nella giornata di sabato sono stati organizzati laboratori di scrittura creativa per condividere alcune tecniche per invogliare gli allievi a scrivere.
    • Concerto letterario: i fratelli Marco e Vincenzo Todisco con il loro spettacolo MusichEstorie hanno portato il pubblico a viaggiare tra musica e letteratura, passando dalle montagne al mare, dalla Svizzera plurilingue all’Italia.

    Anche i docenti di francese e tedesco del Cantone Ticino sono stati invitati a partecipare: è stato infatti proposto venerdì pomeriggio un momento di incontro "a tu per tu" con insegnanti d’oltralpe.

    Maggiori informazioni sono disponibili nel volantino dell'evento.

     

    PROGRAMMA

    Venerdì 8 novembre 2019 (Aula magna USI)

    11.00-13.00

    Registrazione all'entrata dell'Aula Magna dell'USI. Possibilità di allestire il proprio stand nello spazio fieristico; consegna del materiale.

    13.00-13.30 

    Benvenuto alla presenza del Rettore dell’USI Boas Erez e del Consigliere di Stato Manuele Bertoli

    13.30-14.00

    Quali trend nell’insegnamento dell’italiano si osservano negli ultimi tre anni in Svizzera?
    A tre anni dall’ultimo Convegno, com’è cambiato l’insegnamento dell’italiano nella Svizzera tedesca e romanda? Una panoramica sui progetti, le iniziative e le innovazioni a livello didattico che hanno avuto un impatto diretto sulla prassi scolastica.
    Relatori: Toni Cetta, rappresentante dei docenti d'italiano a livello liceale (VD); Sara Alloatti, docente presso la Pädagogische Hochschule Zürich e responsabile di italianoascuola.ch; Filomena Montemarano, docente di didattica secondario I e II presso la Fachhochschule Nordwestschweiz.

    14.00-14.30

    Gli investimenti per la lingua e cultura della Svizzera italiana.
    Oltre a presentare il messaggio sulla cultura 2021-2024, l’intervento è volto a fornire una panoramica dei progetti finanziati dall’Ufficio federale della cultura per l’insegnamento dell’italiano oltralpe, i criteri di selezione e gli ambiti in cui è ancora possibile intervenire.
    Relatrice: Stéphanie Cattaneo Andrey, Ufficio federale della cultura

    14.30-15.45

    Tavola rotonda
    Partendo dagli obiettivi della Strategia svizzera per gli scambi e la mobilità comune della Confederazione e dei Cantoni, la tavola rotonda vuole presentare il ruolo dell’Agenzia nazionale Movetia ed entrare nel merito di progetti e collaborazioni sviluppate nella Svizzera italiana e che coinvolgono le sedi scolastiche (docenti e allievi) in differenti iniziative di scambio.
    Moderatrice: Brigitte Jörimann, DECS

    15.45-16.30

    Incontri "a tu per tu"
    Un’occasione per conoscere e confrontarsi direttamente con docenti dalle altre regioni linguistiche di differenti materie e condividere così esperienze e informazioni sui metodi di insegnamento, sulle attività proposte alle classi e stabilire un primo contatto per un possibile futuro scambio.

    16.30-17.30

    Pausa caffè e tempo per lo spazio fieristico

    17.30-18.30

    Racconti inediti con l’Associazione svizzera degli scrittori di lingua italiana (ASSI)
    Otto autori (Mattia Bertoldi, Sabrina Caregnato, Franco Di Leo, Alberto Gianinazzi, Corrado Magro, Elda Pianezzi, Giovanni Soldati e Vincenzo Todisco) saranno presenti per proporre un racconto inedito espressamente scritto per Italiamo. I testi, che trattano tematiche vicine alla realtà giovanile, saranno messi a disposizione dei partecipanti e raccontati dagli scrittori durante l’incontro.
    Moderatrice: Francesca Giorzi

    18.30-19.30

    Aperitivo offerto

    20.00 

    Cena organizzata (su iscrizione, a carico del partecipante)

     

    Sabato 9 novembre 2019 (Auditorio USI)

    8.00-
    8.30

    Registrazione davanti all'auditorio (stabile principale, terzo piano)

    8.30-
    10.00

    Formazione continua con la RSI Radiotelevisione Svizzera

    8.30-9.00 Saluto del Direttore RSI Maurizio Canetta e presentazione della piattaforma web RSI Scuola con contenuti dedicati alla didattica
    Relatore: Nico Tanzi, Comunicazione istituzionale RSI

    9.00-10.00 Come veicolare attraverso brevi video contenuti e concetti accattivanti per gli allievi? Pablo Creti, responsabile dei progetti RSI Spam e Flex, esplora con i docenti tecniche semplici ed efficaci da utilizzare in classe.      

    10.00-10.30

    Pausa caffè

    10.30-
    11.00

    Presentazione del progetto editoriale "espressioni idiomatiche nelle lingue nazionali a confronto" e delle relative schede didattiche
    Relatori: Nicole Bandion (USI), Laura Baranzini (OLSI), Daniela Kappler (SUPSI DFA), Valeria Manna (ASP Grigioni), Vincenzo Todisco (ASP Grigioni).

    11.00-
    11.30

    La Compagnia Finzi Pasca: da un monologo per un solo spettatore a una cerimonia olimpica
    Un breve percorso per avvicinarsi alla poetica peculiare della Compagnia, che ha preso forma dai concetti di Teatro della Carezza e di Gesto Invisibile.
    Relatori: Maria Bonzanigo (compositrice e coreografa) e Hugo Gargiulo (scenografo, attore, scrittore e regista), co-fondatori Compagnia Finzi Pasca

    11.30-
    12.30

    Concerto letterario MusichEstorie dei fratelli Todisco (aula 354)
    Il cantautore Marco Todisco e lo scrittore Vincenzo Todisco fanno confluire musica e parole in un insieme emozionante di storie e immagini. Cresciuti nel Cantone dei Grigioni, attraverso le lingue i due fratelli conducono il pubblico lungo un viaggio che valica le montagne e giunge fino al mare.

    12.30-13.30

    Pausa pranzo

    13.30-15.00

    Atelier di scrittura creativa con l'Associazione svizzera degli scrittori di lingua italiana (ASSI) (Palazzo rosso, aule A12, A13, A14)
    Come invogliare gli allievi a scrivere? Mattia Bertoldi, Sara Flaadt e Flavio Stroppini  condividono con i docenti consigli e tecniche da utilizzare in classe. Video, registrazioni e passeggiate possono invogliare le giovani generazioni ad avvicinarsi con gioia alla lingua.

    15.00-15.15

    Momento conclusivo

     

    Tavola rotonda

    Nel dibattito sulla promozione delle lingue nazionali, gli scambi sono sempre stati visti come strumento ideale per favorire non solo le competenze linguistiche, ma anche per conoscere le altre realtà culturali che formano l’identità nazionale. La politica formativa ha concretizzato questa volontà proponendo nel 2017 la Strategia svizzera per gli scambi e la mobilità comune della Confederazione e dei Cantoni. Partendo proprio dagli obiettivi della strategia, la tavola rotonda vuole presentare il ruolo dell’Agenzia nazionale Movetia ed entrare nel merito di progetti e collaborazioni sviluppate nella Svizzera italiana e che coinvolgono le sedi scolastiche (docenti e allievi) in differenti iniziative di scambio.

    Intervengono: Christine Keller, Responsabile del settore educazione scolastica per Movetia; Walter Benedetti, Vice-direttore della Scuola Cantonale di Commercio di Bellinzona; Toni Cetta, docente al Gymnase de La Cité di Losanna e referente per la maturità bilingue; Regula Mäder, responsabile del progetto maturità bilingue italiano- tedesco (francese) nel Canton Berna; Michael Eisenring, referente per gli scambi presso il Liceo cantonale di Locarno. Presenti anche alcuni allievi per raccontare la loro esperienza.

     

    Spazio fieristico
    Lo spazio fieristico si focalizza sul tema della mobilità e degli scambi. Oltre alla presenza di istituzioni, enti e organizzazioni del territorio attive nella promozione di attività e materiale per scoprire la regione italofona, viene offerta una panoramica delle destinazioni e delle tipologie di gite/soggiorni, scambi e partenariati svolti dai licei delle varie regioni linguistiche rappresentate al Convegno. Sono inoltre presentati i progetti sostenuti dall’Ufficio federale della cultura, in particolare il materiale didattico. La fiera è un’occasione per condividere informazioni e contatti e creare nuove opportunità di incontro durante l’anno scolastico tra classi e docenti.