Eventi

Fernando Astete a Lugano per la salvaguardia del Machu Picchu

(Copy José Bastante)
(Copy José Bastante)

Servizio comunicazione istituzionale

Le Cattedre UNESCO dell’Università di Genova e dell’Università della Svizzera italiana organizzano una serie d’incontri a Lugano e a Milano con l’obiettivo di promuovere la salvaguardia e il turismo sostenibile del Santuario Storico di Machu Picchu. Il secondo di questi incontri – dedicato alla storia, al futuro e allo sviluppo di un turismo sostenibile di questo eccezionale monumento delle Ande amazzoniche – avrà luogo all’USI il 25 marzo alle ore 12:30 nell’aula A34 del campus di Lugano. Protagonista sarà il noto antropologo Fernando Astete, in dialogo con l’architetta e antropologa Adine Gavazzi, della Cattedra UNESCO dell’Università di Genova, e il Prorettore dell’USI e studioso di comunicazione digitale Lorenzo Cantoni.

Fernando Astete è considerato “il guardiano di Machu Picchu”, per la costanza del suo impegno e per l’autorità che gli è stata riconosciuta, tanto dal mondo scientifico quanto dalle comunità locali. Astete è infatti autore di numerosi articoli sul significato, il processo di costruzione, le funzioni del monumento e dell’ambiente della regione. Tra le distinzioni ottenute, nel 2018 è stato premiato come “Americanista Distinto” dal 56° Congresso internazionale degli americanisti. Recentemente una nuova specie di orchidea scoperta nel Santuario di Machu Picchu è stata nominata in suo onore.

Per oltre 30 anni Fernando Astete ha dedicato la sua vita alla salvaguardia, alla conservazione e alla ricerca del Santuario Storico di Machu Picchu. Ha esplorato e mappato i suoi oltre 37000 ettari, scoprendo strade, costruzioni e insediamenti insieme a diverse testimonianze archeologiche nella zona. Dal 1994 Astete è stato direttore del Parco, continuando il suo lavoro insieme a un ampio gruppo interdisciplinare e internazionale di scienziati, ricercatori e professionisti. 

Facoltà

Rubriche