Patrick Pizzali, Director Sr. Active Advisor, UBS

Servizio alumni

Diversi nostri laureati per aiutare gli attuali studenti e neolaureati ad orientarsi nel mondo del lavoro, hanno condiviso la storia della loro carriera. Ecco la storia di Patrick Pizzali, Director Sr. Active Advisor in UBS a Zurigo. USI Degree: Laurea quadriennale in Economia, 2003.

Come hai iniziato la tua carriera?

Come spesso accade, ho iniziato con uno stage di 6 mesi, poi prolungato. Dopo un anno, esattamente nel 2005, ho finalmente "convinto" BSI (ora EFG Bank) ad assumermi!

Perché hai scelto di lavorare presso UBS?

Dopo diversi anni nell’industria finanziaria, ho sentito il bisogno e la voglia di lavorare per la più grande banca in Svizzera, nonché il più grande Wealth Manager a livello globale.

In cosa consiste il tuo ruolo?

Come Active Advisor, gestisco la parte investimenti per clienti che non sono interessati a mandati discrezionali. Fondamentalmente discuto, analizzo e propongo soluzioni d’investimento ai clienti che seguo, lasciando sempre a loro la decisone finale.

Quali sono, a tuo parere, le qualità necessarie per fare carriera in UBS?

Senza dubbio, una preparazione/formazione ottimale è un requisito indispensabile (come ovunque oramai). Il carattere internazionale di UBS rende necessaria una grande apertura mentale e flessibilità. Evolvendosi il settore rapidamente, ed essendo UBS uno dei leader, bisogna adattarsi molto rapidamente. Gli standard richiesti sono elevati, e questo mi motiva ogni giorno.

Quali sono secondo te le caratteristiche e gli aspetti positivi dell'USI?

Sicuramente la dimensione ancora a misura d’uomo, che consente di avere un’ottima interazione con i professori.

Quali competenze e/o capacità acquisite durante il tuo percorso di studi all’USI sono risultate utili nella tua carriera professionale?

Senza dubbio un’ottima preparazione in ambito finanziario.

Cosa potresti suggerire ad un neolaureato USI che deve entrare nel mondo del lavoro?

  • Cercare un lavoro che ti piace/interessa (non sempre ne abbiamo la possibilità, ma la vita è troppo lunga per fare qualcosa che non fa per noi).
  • Partire all’estero (anche se la Svizzera è forse il miglior posto al mondo per vivere, si sta molto bene anche altrove).
  • Avere pazienza, soprattutto all’inizio della propria carriera. Se si sta facendo un buon lavoro, qualcuno si accorgerà di te.