L'USI nel direttorio della Società Svizzera di Statistica

Servizio comunicazione istituzionale

La Prof. Antonietta Mira è stata nominata nel Comitato direttivo della Società Svizzera di Statistica, l'organizzazione che dal 1988 rappresenta gli specialisti e professionisti in Svizzera che operano in questo campo, in relazione alla pratica, alla ricerca e alla formazione, allo scopo anche di contribuire al riconoscimento della statistica come disciplina scientifica.

L'USI è sempre stata orientata alle discipline quantitative, pur mantenendo un equilibrio fra scienze della vita, scienze computazionali e scienza dei dati. "Il riconoscimento è significativo per la nostra Università, soprattutto in questo momento in cui i dati, trasformati dal sapiente lavoro degli statistici e degli econometrici in informazioni, possono aiutarci a far chiarezza e aumentare la nostra conoscenza su come gestire al meglio la pandemia", commenta la Prof. Mira. "Ma i dati non possono essere disgiunti da uno sguardo alla persona, alla salute pubblica, alle scienze biomediche e all’economia, insieme alla capacità di comunicarli in modo adeguato e comprensibile: abbiamo all’interno della nostra Università le competenze interdisciplinari che ci permettono un approccio olistico a questa crisi globale. Coltivare la contaminazione positiva fra i saperi per me significa uscire dalla propria 'comfort zone' e avventurarsi in terre affascinanti proprio perché meno famigliari. E quando si riesce a fare questo in modo costruttivo e consapevole le persone, ricercatori compresi, danno il meglio".

Antonietta Mira è molto attiva nell'ambito della divulgazione scientifica, in particolar modo sui temi legati alla probabilità, la statistica, l’incertezza e il rischio. Per esempio, è la responsabile scientifica della mostra "Diamo i numeri!", che ha da poco riaperto i battenti presso la Scuola cantonale di commercio a Bellinzona, dopo il lungo periodo di pausa forzata (>> www.usi.ch/it/feeds/14521). Inoltre, proprio durante il periodo di confinamento della scorsa primavera, la Prof.ssa Mira è intervenuta al TG Speciale di Teleticino per spiegare alcune questioni sulla qualità dei dati relativi alla pandemia del nuovo coronavirus >> www.usi.ch/it/feeds/13517

La nomina della Professoressa Mira giunge in parallelo alla pubblicazione del libro "La pandemia dei dati. Ecco il vaccino" (Mondadori, collana Scienza e filosofia), che tratta il tema dei dati in tempi di coronavirus. Scritto a due mani assieme ad Armando Massarenti, caporedattore del quotidiano Il Sole 24 Ore, il volume (disponibile da metà novembre) usa un approccio divulgativo per affrontare la questione della "pandemia" di dati che ci circonda, mostrando, secondo Giorgio Parisi, presidente dell’Accademia italiana Nazionale dei Lincei, "come usare strumenti matematici per poter arrivare a conclusioni praticamente certe in un mondo dominato dall’incertezza". 

Antonietta Mira è Professoressa di statistica presso la Facoltà di scienze economiche dell’USI e Direttrice del Data Science Lab dell'Istituto di scienza computazionale (ICS). È membro, tra altri incarichi, della Commissione della statistica federale (>> www.usi.ch/it/feeds/12565).

 

Facoltà

Rubriche