Elena Formicola, Audit Quantitative Credit Analyst, Intesa Sanpaolo

Servizio alumni

Diversi nostri laureati per aiutare gli attuali studenti e neolaureati ad orientarsi nel mondo del lavoro, hanno condiviso la storia della loro carriera. Ecco la storia di Elena Formicola, Audit Quantitative Credit Analyst per Intesa Sanpaolo a Milano. USI Degree: Master in Banking and Finance, 2019

Come hai iniziato la tua carriera?

Inizialmente, durante le ultime fasi dei miei studi ho iniziato un'internship con la società di consulenza (Deloitte s.p.a.). Durante i primi mesi mi son resa conto che non ero convinta di quello che stavo facendo e ho deciso di ripropormi al mercato lavorativo, rimanendo sempre nel perimetro di Milano. Ho avuto molte offerte ma alla fine ho scelto poi Intesa Sanpaolo.

Perché hai scelto di lavorare per Intesa Sanpaolo?

La mia scelta si è basata sulla descrizione delle attività. Attualmente svolto un'attività di audit sui modelli PD, LGD e EAD. Modelli visti e studiati durante il mio percorso studi e che mi hanno affascinata. In aggiunta a lavoro oltre a lavorare con base dati veramente grandi, ho imparato a lavorarci e controllarli attraverso strumenti come SAS, R e Python.

In cosa consiste il tuo ruolo?

Effettuo analisi quantitative e qualitative sia sul rischio di credito che sul rischio operativo al fine di fornire una visione indipendente per assicurare lo sviluppo di solidi modelli di Credito (PD/ LGD/ EAD) secondo il quadro normativo bancario europeo. Alla fine di ogni analisi, predispongo relazioni di Audit sulle attività svolte da condividere tra le funzioni di Controllo e Sviluppo Bancario nonché da presentare al Joint Supervisory Team (BCE/Banca d'Italia) nel corso di ispezioni in loco. Inoltre, interagiamo con altre funzioni e team per la supervisione delle attività delle controllate estere della Banca in modo tale da monitorare lo sviluppo di modelli di rating e individuare criticità al fine di garantire l'attuazione di azioni correttive/miglioramenti adeguati.

Quali sono, a tuo parere, le qualità necessarie per fare carriera in Intesa Sanpaolo?

Una prima qualità che è molto apprezzata è un forte background accademico. Un'altra qualità/ caratteristica che è molto apprezzata è la volontà e voglia di imparare e non smettere mai di migliorare e approfondire le proprie conoscenze. Essendo una società molto strutturata, la crescita di ogni dipendente è un tema centrale e molto curato. Quindi c'è un percorso di crescita molto costruttivo.

Quali sono secondo te le caratteristiche e gli aspetti positivi dell'USI?

L'università mi ha permesso di essere molto competitiva con gli altri candidati grazie ad una preparazione tecnica molto forte e concreta. Durante gli studi, avevamo molti lavori di gruppo e compiti che ci hanno permesso di avere una visione lavorativa concreta. Anche il saper interagire col gruppo, saper gestire ed essere leader del gruppo è un tema di non poca importanza. Un'altra caratteristica alla quale non mi sono ritrovata impreparata a lavoro e che mi è stata insegnata durante gli anni di studi, è saper rispettare le deadline.

Quali competenze e/o capacità acquisite durante il tuo percorso di studi all’USI sono risultate utili nella tua carriera professionale?

Ne ho già menzionate nelle domande precedenti. Però mi sento di dire che il saper rispettare le deadline, saper lavorare in gruppo, dedicare il tempo dovuto allo studio ad oggi sono risultati essere un grande asset per la mia persona. Il rispetto, la professionalità e la costante disponibilità dei professori e dei loro collaboratori è un aspetto da non sottovalutare perchè nella formazione avuta è stato un grande contributo. Se gli studenti USI hanno una determinata preparazione non è dovuta solo allo studio degli studenti ma anche grazie alla bravura di persone che hanno saputo trasmettere le loro conoscenze.

Cosa potresti suggerire ad un neolaureato USI che deve entrare nel mondo del lavoro?

Mi sento di suggerire di capire su quale ambito/settore focalizzarsi, perchè il mondo finanziario è molto amplio. Capire, anche grazie al percorso in Finance, quali sono le materie che più hanno colpito e di perseguire quella strada. Molte volte capita di avere una confusione e non sapere da dove iniziare. Credo che la motivazione sia la chiave che apre ogni porta. Bisogna essere molto sicuri delle proprie conoscenze, perchè l'università che state frequentando vi consente di accedere presso le grandi realtà senza molte difficoltà, grazie alla preparazione tecnica e grazie anche alle varie iniziative dell'università. Bisogna fare tesoro di tutto ciò che l'università offre e mette a disposizione. Good Luck