Eventi

Al via il 2 settembre la terza e ultima edizione del MOOC "Mario Botta. To be an architect"

L'architetto Mario Botta nel suo studio
L'architetto Mario Botta nel suo studio

Servizio comunicazione istituzionale

Le prime due edizioni del corso hanno già visto la partecipazione di oltre 2800 iscritti provenienti prevalentemente da Svizzera, Inghilterra, Italia e Stati Uniti. I MOOC, acronimo inglese che sta per Massive Open Online Courses, sono corsi di livello universitario messi a disposizione gratuitamente in rete. Le iscrizioni sono aperte: https://www.futurelearn.com/courses/mario-botta-architect/3.

Il corso si struttura nella forma di una conversazione con Mario Botta, nel corso della quale il celebre architetto ticinese, tra i fondatori dell’Accademia di architettura dell’USI, spiega che cosa significhi essere un architetto, quale sia il ruolo degli architetti e dell’architettura, presentando alcune delle sue opere e raccontando l’idea alla base della fondazione della stessa Accademia. Il corso si rivolge a chiunque sia interessato all’architettura e all’arte in generale, e può essere di particolare interesse per docenti, ricercatori e studenti di questi ambiti.

L’obiettivo formativo è quello di offrire un’introduzione al mestiere di architetto ed al concetto di architettura descritta e pensata dal celebre architetto Mario Botta. Il corso affronta i seguenti argomenti: abitare, la città e la collettività; la luce e i materiali dell’architetto; l’architettura sacra; il restauro; architettura, design e costumi; i maestri di Mario Botta; le opere di Mario Botta: il “Fiore di pietra” sul Monte Generoso; l’Accademia di architettura e il Teatro dell’architettura. Il corso sarà in inglese, mentre i video originali dell’intervista a Mario Botta saranno in italiano, con sottotitoli in inglese.

“Mario Botta. To be an architect” è uno dei cinque MOOC realizzati dall’USI. Gli altri sono "eTourism: Communication Perspectives", "All’eterno dal tempo. La Commedia di Dante" e altri due corsi realizzati in collaborazione con l'Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne: "Tourism Management at UNESCO World Heritage Sites (vol. 1)" - con 5821 iscritti - e "Tourism Management at UNESCO World Heritage Sites (vol. 2)" - con 2297 iscritti da 140 Paesi.