All'USI si studia la risposta all'emergenza sanitaria del sistema sanitario cantonale

Servizio comunicazione istituzionale

Nel marzo 2020 la rete di Università e Scuole universitarie professionali Swiss Learning Health System (SLHS), coordinata dall'Università di Lucerna, ha invitato gli istituti partner – inclusa l’USI – ad aprire una riflessione su come l’attività di ricerca svolta in Svizzera possa essere rafforzata e sostenuta per rispondere alla emergenza internazionale rappresentata dalla pandemia COVID-19. Il team di ricerca presso l’Istituto di economia politica dell’USI (IdEP) coordinato dai professori Marco Meneguzzo e Stefano Calciolari e che coinvolge la Dott.ssa Laura González e i dottorandi Cecilia Luini e Santhosh Mannamplackal, ha risposto prontamente e si è reso disponibile a presentare due Rapid Response Review (RRR), i cui risultati sono attesi entro la prima metà di giugno. Ce ne parla il Prof. Meneguzzo in un breve contributo video.

Lo Swiss Learning Health System è un progetto di ricerca promosso a livello nazionale. Lanciato a inizio 2017, proseguirà fino al 2021 e mira a sviluppare dei meccanismi in grado di aiutare i decision-maker a individuare e utilizzare le migliori evidenze scientifiche disponibili. nonché a coinvolgerli nell’implementazione di cambiamenti che rafforzino il sistema sanitario a tutti i livelli e in tutte le fasi di cura. “Svolgeremo due approfondimenti di ricerca – in gergo Rapid Response Review: uno che riguarda la capacità di risposta del sistema ospedaliero operante in Canton Ticino alla pandemia SARS-CoV-2, e l’altro l’offerta di servizi presso le case per anziani e le organizzazioni di cure a domicilio durante gli scorsi due mesi di emergenza sanitaria”, spiega il Prof. Meneguzzo. 

Lo studio si avvarrà delle competenze presenti all’IdEP (Area di management pubblico e socio-sanitario) e all’interno del programma di formazione continua Master of Advanced Studies in Economia e management sanitario e sociosanitario (Net-MEGS). “Andremo ad analizzare l’impatto della gestione dell’emergenza sanitaria su diversi livelli, dalla gestione del personale alla gestione logistica (approvvigionamento, risorse ecc.). Particolare attenzione verrà dedicata inoltre alle modalità di gestione e coinvolgimento degli stakeholder e ai modelli di governance della rete dei servizi di offerta sviluppati durante la risposta alla emergenza COVID-19”, spiega il Prof. Calciolari. “Nel primo RRR presenteremo un sintetico quadro della situazione epidemiologica, a cui seguirà un approfondimento sulle strategie e le azioni adottate dall’Ospedale La Carità di Locarno e dalla Clinica Moncucco a Lugano, che sono i due centri COVID in Ticino, mentre nel secondo RRR, che si svolge in collaborazione con la SUSPI, analizzeremo le strategie di risposta settoriali e manageriali delle case per anziani e dei servizi per le cure a domicilio (SACD) nel Cantone. La ricerca sarà basata su interviste ai principali attori, sui social media, sulla comunicazione istituzionale e sulla letteratura scientifica”, conclude Calciolari.

 

Il Prof. Marco Meneguzzo illustra lo studio USI

Facoltà

Rubriche