I droni sono il futuro dell'aviazione?

Servizio comunicazione istituzionale

2 Agosto 2021

Dalle fotografie aree al settore agricolo, dai trasporti e il salvataggio fino alle applicazioni di ingegneria avanzata. Sono solo alcuni esempi di utilizzo dei droni in diversi ambiti della vita personale e professionale. Il Prof. Alessandro Giusti dell’Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale (IDSIA USI-SUPSI) riferisce sulle sfide della ricerca sui droni e la robotica in generale nel servizio della trasmissione Falò (RSI).

Sulla scia di ciò che sta accadendo nel panorama nazionale e internazionale, anche il Canton Ticino dimostra un interesse sempre più rilevante nei confronti del segmento dei droni, in rapida e costante espansione e di cui IDSIA USI-SUPSI è uno dei centri di riferimento per le attività di ricerca e sviluppo in quest’ambito.

Con il progresso della ricerca anche i droni, in quanto robot, diventeranno via via sempre più piccoli, autonomi e intelligenti. "Il nostro obiettivo futuro è quello di realizzare dei droni che si comportino in maniera intelligente, ossia che siano in grado di prendere decisioni corrette e navigare correttamente negli ambienti, anche chiusi, e che riescano a portare a termine i propri obiettivi in modo sicuro", spiega il Prof. Giusti, a capo del Robotics Lab at IDSIA. Il laboratorio si occupa di ricerca nei settori dell’apprendimento automatico e della robotica cognitiva e fa parte del centro di competenza nazionale sulla robotica, NCCR Robotics, che coinvolge vari laboratori dei politecnici federali di Zurigo e Losanna, così come di altre università sparse sul territorio elvetico.

Qui il servizio della trasmissione Falò andato in onda su RSI La1 il 22 luglio 2021www.rsi.ch/play/tv/redirect/detail/14284026?startTime=2000

Facoltà

Rubriche