Eventi

La tutela dei consumatori nell'era digitale: l'USI parla di product hazardization alle Nazioni Unite

L'allée des drapeaux al Palazzo delle Nazioni Unite di Ginevra
L'allée des drapeaux al Palazzo delle Nazioni Unite di Ginevra

Servizio comunicazione e media

Nel corso dello scorso mese di luglio Francesco Regazzoni, ricercatore presso la Facoltà di scienze informatiche dell'USI, è stato invitato in qualità di esperto a un side meeting del Comitato per lo sviluppo e il commercio delle Nazioni Unite. Il suo intervento, che ha avuto luogo a Ginevra all’interno dell’Intergovernmental Group of Experts on Consumer Protection Law and Policy, ha riguardato il tema della "product hazardization", con particolare riferimento all’Internet of Things (IoT).

Lo scopo della sessione è stato quello di fornire alcuni spunti di riflessione da porre all’attenzione del citato gruppo di esperti, rispetto all’opportunità di introdurre regolamentazioni e legislazioni nel settore dei prodotti digitali che, evolvendo nel tempo tramite software update o installazione di app, possono diventare “hazardous” (pericolosi).

L’Internet of Things, grazie al quale sempre più numerosi dispostivi sono connessi alla rete (anche quelli utilizzati per applicazioni critiche) aumenta in modo sostanziale i potenziali rischi per i consumatori. Prodotti venduti sicuri possono infatti, evolvere nel tempo e diventare pericolosi a causa di software update, installazione di app, e modifiche da parte dell’utente. Pericoli possono consistere in banali guasti all’impianto di condizionamento fino a eventi con conseguenze piu’ catastrofiche, come incidenti stradali o malfunzionamento di sensori di emergenza.

“Al fine di formulare raccomandazioni efficaci” – ha commentato Regazzoni – “credo sia importante condividere quanto più possibile una corretta e precisa comprensione dei cosiddetti 'cyber-physical system': come si progettano, come evolvono, e quali sono i problemi di sicurezza che possono generare. Questi sistemi, che sono utilizzati in molti degli apparecchi tecnologici che accompagnano la nostra vita tutti i giorni sono, all’USI, sia oggetto di ricerca che di studio nell'ambito del Master in Cyber-Physical and Embedded Systems".

Per maggiori informazioni sui curriculum di studio offerti alla Facoltà di informatica dell’USI, cliccare QUI

Facoltà

Categorie