Eventi

La ricerca scientifica EOC - USI: una collaborazione partita con il piede giusto

Servizio comunicazione istituzionale

Il Rapporto scientifico 2019 appena pubblicato documenta l’attività di ricerca condotta nelle diverse strutture dell’Ente Ospedaliero Cantonale (EOC) insieme con l’Università della Svizzera italiana (USI). Il nuovo formato del rapporto, che per la prima volta presenta l’attività di ricerca clinica delle due istituzioni, riflette la crescente integrazione della ricerca tra EOC e USI, con la spinta decisiva della nuova Facoltà di scienze biomediche e dell’accordo di collaborazione fra le due istituzioni firmato all’inizio del 2020.

L’EOC fornisce cure di alta qualità e nel contempo si impegna sul fronte della ricerca clinica e traslazionale. Questo è evidenziato nella prima parte del Rapporto scientifico 2019 che descrive le principali ricerche effettuate nel corso dell’anno negli Istituti e nei Dipartimenti dell’EOC e negli Istituti dell’USI attivi in campo medico. La ricerca diventa sempre più una parte importante delle attività dei professionisti della salute e contribuisce a migliorare la qualità e la sicurezza delle cure al paziente. Dal canto suo, l’USI punta sulle competenze nel campo della salute pubblica, dell’economia sanitaria e della comunicazione. Lo sviluppo di una strategia per la ricerca comune fra USI ed EOC è destinato a rafforzare ulteriormente le attività di ricerca in diverse discipline mediche.

Come negli anni precedenti, anche nel Rapporto scientifico 2019 viene effettuata un’analisi quantitativa e qualitativa delle pubblicazioni scientifiche registrate nella banca dati PubMed/MEDLINE. Nel 2019 sono stati pubblicati su riviste scientifiche internazionali 360 articoli, di cui quasi la metà nelle riviste più quotate. Il livello della collaborazione scientifica (soprattutto nazionale ed internazionale) e il contributo dei ricercatori come primo o ultimo autore di una pubblicazione attestano l’alta qualità della produzione scientifica del 2019, che si situa ad un livello paragonabile a quello dell’anno precedente.

Tra gli Istituti e Dipartimenti dell’EOC più prolifici in termini di numero di pubblicazioni scientifiche figurano l’Istituto Oncologico, il Neurocentro e l’Istituto di Imaging della Svizzera Italiana. È importante comunque rilevare che praticamente tutte le diverse strutture e discipline cliniche presenti nell’EOC, seppure in misura diversa, hanno partecipato ad attività di ricerca.

Il Rapporto scientifico 2019 è disponibile cliccando qui.

Per ulteriori informazioni:
Prof. Dr. med. Michele Ghielmini, capo Area Formazione accademica, Ricerca, e Innovazione EOC, tel. 091 811 13 19

Facoltà