Musica come cura - Lo stato dell'arte della musica in medicina

b681e006e8253cf123e1379bcfcadf86.jpg

Servizio comunicazione istituzionale

17 Ottobre 2022

I filoni di ricerca degli ultimi decenni mostrano come la musica abbia un impatto su diverse specialità mediche. Il corpus scientifico è molto ampio e comprende studi clinici randomizzati, metodologie miste e ricerche meccanicistiche nel campo delle neuroscienze che esaminano le risposte psicosociali e fisiologiche a specifici interventi musicali. Nella prima lezione di Cultura e salute 2022 - Musica come cura saranno presentate alcune applicazioni cliniche con la musica (ad esempio durante il travaglio e il parto per alleviare il dolore delle contrazioni, per facilitare il rilassamento e contrastare depressione e ansia). La letteratura ha mostrato come le diverse tecniche musicali possano essere utilizzate con beneficio in vari ambiti clinici. Appuntamento oggi lunedí 17 ottobre alle 18.00 nell'Aula polivalente del Campus Est (Via La Santa, Lugano-Viganello).

Relatrice:  

  • Suzanne B. Hanser, professoressa di musicoterapia, Berklee College of Music Boston (USA)

Discussione con:  

  • Davide Robbiani, direttore IRB e professore USI
  • Giuliano Bellorini, musicista e musicologo, docente USI e Conservatorio “G.Verdi”, Milano (I)

 

 

Suzanne B. Hanser 

È Presidente uscente della World Federation of Music Therapy e della National Association for Music Therapy. Il suo Individual National Research Service Award del NIA ha lanciato un programma di ricerca per sviluppare e studiare gli effetti della musica e della musicoterapia su dolore, ansia, cambiamenti fisiologici, indicatori di stress e qualità della vita. Ha condotto studi clinici sull'impatto dei protocolli basati sulla musica in ostetricia, oncologia, ematologia, geriatria, riabilitazione cardiaca e medicina di famiglia. 

 

Davide Robbiani  

Ha ottenuto il dottorato in medicina presso l'Università di Berna, nel 2000, ed ha conseguito un dottorato di ricerca in Immunologia presso la Cornell University di New York, nel 2005. Ha quindi proseguito la carriera accademica quale ricercatore presso la Rockefeller University. Robbiani è stato chiamato alla direzione dell'Istituto di ricerca in biomedicina (IRB) nel 2020, dove è anche a capo del laboratorio di Immunologia e Malattie Infettive ed è professore nella Facoltà di scienze biomediche dell'Università della Svizzera italiana (USI).

 

Giuliano Bellorini  

Giuliano Bellorini ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio di Milano e quelli letterari all'Università Cattolica della stessa Città, perfezionandosi successivamente all'Accademia Chigiana di Siena e al Conservatorio di Ginevra. Ha insegnato presso i conservatori di Matera e di Brescia ed è attualmente docente al Conservatorio "G. Verdi" di Milano. Clavicembalista, pianista, compositore, musicologo, conduce ricerche in particolare nel campo delle relazioni tra storia della letteratura italiana e storia della musica. È autore di numerosi saggi.   

 

Programma musicale
Interzones per vibrafono e tape - Bruce Hamilton (1966*)
Eseguito da: Leonardo Tirindelli (vibrafono) e Danilo Gervasoni (elettronica)

 

Trovate qui il programma completo del corso

 

Facoltà

Rubriche

Eventi
22
Luglio
2024
22.
07.
2024

PyTamaro Summer Academy 2024

Facoltà di scienze informatiche
30
Luglio
2024
30.
07.
2024
01
Agosto
2024
01.
08.
2024
13
Agosto
2024
13.
08.
2024

Cinema and Audiovisual Futures Conference 2024

Facoltà di comunicazione, cultura e società

The Future of Survival Public Event: AI and Generative humanity

Facoltà di comunicazione, cultura e società
14
Agosto
2024
14.
08.
2024

The Future of Survival Public Event: Digital Migrations

Facoltà di comunicazione, cultura e società