L'informatica per il nostro benessere

5114470faed3add5365a086a8e8d2069.jpg

Servizio comunicazione istituzionale

21 Novembre 2022

Nel 1991 il ricercatore Mark Weiser scrisse un articolo intitolato "Il Computer per il 21esimo secolo", postulando che nel secolo a venire le persone avrebbero interagito con un grande numero di calcolatori, diventati però "invisibili" perché integrati negli ambienti e negli oggetti di uso quotidiano. Oggi, più di trenta anni, abbiamo calcolatori inseriti nel frigorifero e nel forno della cucina, nei giochi dei bambini, nelle etichette dei prodotti o negli abiti stessi. Abbiamo dispositivi digitali nella borsa, nella tasca, al polso, al dito, nell’orecchio, sul corpo. Tutto questo da un lato solleva giustificate preoccupazioni, dall'altro apre innumerevoli possibilità per sostenere attivamente grazie all'informatica il benessere degli individui e della società. 

Nella rubrica dedicata alla tecnologia in collaborazione con La Regione abbiamo ospitato questo mese Silvia Santini, professoressa straordinaria presso la Facoltà di scienze informatiche dell'USI, che ci ha offerto una riflessione sui rischi, ma anche - e soprattutto - sulle opportunità di applicazioni e dispositivi digitali sempre più integrati con noi.

Leggi il contributo

 

La rubrica

Al giorno d'oggi tecnologia e informatica svolgono un ruolo basilare nella vita di ognuno di noi. Questa loro costante presenza offre opportunità e sfide non sempre facili. Per aiutarci a capire meglio le questioni, spesso complesse, il quotidiano La Regione propone un inserto mensile nel quale docenti e ricercatori dell'USI forniscono prospettive e approfondimenti sulle variegate dimensioni che caratterizzano l'era digitale.

 

#USI #facciamoconoscenza #digitalizzazione

Facoltà

Rubriche