Eventi

Il nuovo Servizio informatico dell'USI, quando l'unione fa la forza

Servizio comunicazione istituzionale

Dal 1° gennaio 2019 il servizio informatico del campus di Lugano e il gestore di rete Ti-EDU, che si occupa anche dei servizi informatici sui campus di Mendrisio e Bellinzona, sono riuniti sotto un unico tetto, quello dell’USI, e avranno un nuovo nome: Servizio informatico.

L’idea di questa integrazione parte da lontano, come ci spiegano i due co-responsabili del nuovo Servizio informatico, Mario Gay (finora responsabile di Ti-EDU) e Giovanni Taddei (finora coordinatore dei servizi informatici dell’USI): “Circa dieci anni fa avevamo fatto una prima riflessione su come raggruppare e uniformare le attività che negli anni si erano sviluppate sulle diverse sedi dell’USI. Poi, con la prospettiva del progetto per il nuovo campus USI-SUPSI a Viganello (campus Est), e soprattutto con l’arrivo del Rettore Boas Erez che ha perorato la causa di un servizio raggruppato, il progetto ha preso nuovo slancio e si è attuato quest’anno con, tra le altre cose, il trasferimento dei colleghi Ti-EDU da Manno al campus di Lugano dell’USI”.

Il processo di integrazione si estenderà fin verso l’autunno 2020, quando verrà inaugurato il nuovo campus Est, e si svilupperà su tre fronti: la gestione della rete accademica regionale (il compito ‘storico’ di Ti-EDU, che insieme ad altri servizi continuerà a essere fornita alla SUPSI), la fornitura e gestione di servizi informatici e lo sviluppo di applicazioni gestionali condivise. In particolare, il nuovo Servizio informatico dell’USI potrà approfittare delle sinergie derivanti dall’unione delle forze, raggiungendo una massa critica tale da consentire non solo una maggiore stabilità e ridondanza operativa, ma anche una maggiore specializzazione, cosa fondamentale per affrontare sfide importanti come quella della sicurezza informatica e della raccolta, conservazione e gestione di dati. Non da ultimo, il nuovo Servizio informatico dell’USI giocherà un ruolo importante nello sviluppo del Sistema informativo dell’ateneo e contribuirà più in generale ad accrescere le competenze digitali della comunità accademica.

Rubriche