Accordi di collaborazione internazionale

Al fine di promuovere la cooperazione internazionale l'USI ha stipulato dichiarazioni d’intenti e accordi di formazione con numerose università e altre istituzioni in tutto il mondo. Di seguito sono elencati i diversi tipi di accordi:

  1.  Dichiarazione d'intesa
  2. Accordo di doppia laurea
  3. Accordo di laurea congiunta
  4. Accordo di scambio strutturato
  5. Accordi di scambio/mobilità tradizionale: SEMP (Swiss-European Mobility Programme) o Accordo di scambio internazionale

1. Dichiarazione d'intesa (MoU)
E' un documento legale che descrive un accordo bilaterale o multilaterale. Esso esprime una convergenza di interessi fra le parti, è un accordo di carattere generale. Generalmente non ha il potere e gli effetti vincolanti di un contratto.
La realizzazione delle attività è precisata in apposite convenzioni.

2. Accordo di doppia laurea
Si tratta di un accordo che consente a studenti selezionati nell’ambito di specifici programmi, messi a punto in collaborazione con determinate Università partner, di ottenere, insieme al titolo USI, il titolo di un’Università straniera.

3. Accordo di laurea congiunta
Si tratta di un accordo che consente a studenti selezionati nell’ambito di specifici programmi, messi a punto in collaborazione con determinate Università partner, di ottenere un titolo rilasciato congiuntamente dall’USI e dall'Università partner.

4. Accordo di scambio strutturato
E' uno scambio con università rinomate allo scopo di sviluppare programmi formativi “dialoganti”, cioè pensati per avere un’integrazione pedagogica completa tra i corsi erogati dalle due università.

5. Accordo di scambio/mobilità tradizionale
Grazie a questi accordi, studentesse e studenti hanno la possibilità di frequentare, in università partner dell'Ateneo, corsi della durata di un semestre o di un intero anno accademico, ottenendo il riconoscimento degli esami sostenuti e delle attività didattiche svolte all’estero, concordati prima della partenza.
Si possono distinguere due tipi di mobilità a fini didattici:
i. mobilità nell’ambito del programma SEMP;
ii. mobilità nell’ambito di convenzioni bilaterali con università extra-europee.
Per quanto riguarda la mobilità di tipo i) il modello di accordo è imposto; la mobilità di tipo ii) deve invece essere regolata all’interno di accordi bilaterali.

Per una descrizione dettagliata delle procedure da seguire per l'attivazione di accordi internazionali si rimanda al seguente documento: procedura per la stipula o rinnovo di accordi.
Il formulario Proposta di accordo bilaterale è scaricabile qui.

Il Servizio Relazioni Internazionali e mobilità rappresenta il contatto principale per il promotore dell'accordo, fornisce i modelli e il supporto nella stesura e nella conclusione degli accordi e mantiene un archivio dei documenti originali. Si invitano gli interessati a prendere contatto con il servizio inviando una mail a relint@usi.ch.