Eventi
Giugno
2017
Ottobre
2017

50 anni di Scienza e gioventù

Facoltà di scienze biomediche
Ottobre
2017

Bachelor in Scienze della comunicazione

Oggi la comunicazione è riconosciuta come un settore strategico e trainante per lo sviluppo sociale, economico e culturale. Attraverso la diffusione delle tecnologie digitali e in particolare dei social network la comunicazione moltiplica le possibilità di relazione, di collaborazione, di partecipazione democratica e di creazione di valore. Le maggiori opportunità significano però anche maggiori rischi: selezione e manipolazione dell'informazione, amplificazione dei conflitti e violazione della sfera privata delle persone possono raggiungere una dimensione inconcepibile fino a qualche decennio fa.

La Facoltà di scienze della comunicazione risponde alle sfide poste da questa complessità attraverso l’interdisciplinarità: il programma di Bachelor, organizzato in quattro aree applicative (Comunicazione aziendale, Comunicazione e media, Comunicazione pubblica e Intercultural Communication and Economics), è fondato infatti sull’integrazione di discipline umanistiche, economiche, tecnologiche, psicologiche e sociali.

In questa prospettiva, gli studi in scienze della comunicazione all’USI si distinguono in particolare per tre idee chiave, che hanno caratterizzato la Facoltà e il suo progetto formativo sin dagli inizi:

  • è necessario integrare le discipline organizzative e aziendali con una formazione umanistica solida, perché oggi le organizzazioni, per conservare la fiducia della molteplicità di soggetti con cui interagiscono, devono impegnarsi in un dialogo globale, tenendo conto non solo degli interessi, ma anche dei valori e delle diversità culturali;
  • la dimensione tecnologica è centrale per la comprensione e la gestione della comunicazione: i media digitali e i social network in particolare giocano un ruolo chiave nelle dinamiche che influenzano la reputazione di imprese e istituzioni e permettono nuove forme di partecipazione di diverse comunità alla creazione del valore di contenuti, prodotti e servizi;
  • per fare comunicazione è necessario conoscere le lingue e le culture. Infatti, la comunicazione crea valore soprattutto sui confini tra lingue e culture grazie alla sua capacità di diffondere idee, mediare conflitti e creare ponti di cooperazione.